Appello dei Sindaci della provincia di Siena al Governo

“Stiamo tutti affrontando una situazione di grande emergenza che ci vede impegnati a garantire la salute dei nostri cittadini al fianco del Governo, della Regione, dell’Autorità sanitaria e del personale medico e sanitario che ci sentiamo di ringraziare per l’immenso sforzo che sta producendo in questi giorni.” Così inizia un appello congiunto dei Sindaci della provincia di Siena al Governo.

“Siamo consapevoli, perché già registriamo le prime significative ricadute anche sui nostri bilanci comunali, che il blocco di molte attività determina e determinerà delle ricadute economiche importanti su tutti i nostri territori. Sono già colpite le attività commerciali, produttive, ricettive, turistiche e agricole come allo stesso tempo le aziende erogatrici dei servizi e gli enti locali, quest’ultimi chiamati ad uno sforzo straordinario per garantire i servizi essenziali ai cittadini e, in più, a organizzare servizi specifici divenuti necessari per accudire le persone più colpite dall’emergenza sanitaria.

Siamo di fronte ad una emergenza che chiede ai Comuni più strumenti ma che, allo stesso tempo, ci toglie le risorse per poterli produrre e mantenere. In questo contesto siamo determinati a garantire i servizi essenziali, ad essere al fianco delle famiglie e del sistema economico-produttivo, consapevoli tuttavia che i nostri bilanci sono messi a dura prova e del fatto che, già oggi, risulta impossibile qualsiasi previsione di impegno e di spesa.

Questo sforzo non va vanificato. Perché fermare il diffondersi del coronavirus, restando a casa il più possibile, rappresenta ancora oggi la principale arma che abbiamo dal punto di vista sanitario e la prima misura economica decisiva per ripartire.

Bene che prima arrivino alcune risposte dal Governo per famiglie, lavoratori e imprese, bene le risorse aggiuntive stanziate dalla Regione Toscana su sanità e lavoro. A breve, però, dovremo tutti occuparci di evitare il dissesto dei Comuni, l’unica istituzione di prossimità sul territorio nazionale. Dopo il decreto ‘Cura Italia’ occorre a nostro avviso un provvedimento specifico che si occupi degli enti locali e del loro equilibrio finanziario. Se salta il sistema dei Comuni, saltano i servizi per i cittadini. Senza risorse non si può garantire l’erogazione dei servizi socio assistenziali, non si può garantire la scuola, il trasporto pubblico, senza risorse non si raccolgono i rifiuti urbani e non si fanno tante altre cose essenziali per la vita di tutti i giorni.

Noi faremo la nostra parte anche in provincia di Siena, valutando di non far pagare i servizi scolastici per il periodo di sospensione delle attività come il servizio mensa, il trasporto scolastico, il servizio dei nidi dell’infanzia e tutti i diversi servizi all’infanzia comunque non erogati, ma servono in ogni caso misure di sostegno a favore dei Comuni da parte dello Stato centrale. Per permettere alle imprese e alle famiglie di trattenere liquidità, al fine di favorire la ripresa delle attività e con l’auspicio che l’emergenza termini il prima possibile, cercheremo di agire sul rinvio dei versamenti di tasse e imposte locali. Ma non basterà.

Noi Sindaci, in questa fase, continuiamo a servire le nostre comunità e a collaborare con il Governo e la Regione con grande responsabilità. Stiamo facendo tutto il possibile, ma servono quanto prima gli strumenti finanziari e normativi per evitare il dissesto dei bilanci comunali per garantire i servizi essenziali e non far venire meno il ruolo dei Comuni.”

I SINDACI

Fabrizio Tondi Sindaco di Abbadia San Salvatore
Fabrizio Nucci Sindaco di Asciano
Riccardo Conti Sindaco di Buonconvento
Andrea Pieragnoli Sindaco di Casole d’Elsa
Marcello Bonechi Sindaco di Castellina in Chianti
Fabrizio Nepi Sindaco di Castelnuovo Berardenga
Claudio Galletti Sindaco di Castiglione d’Orcia
Roberto Cottini Sindaco di Cetona
Andrea Marchetti Sindaco di Chianciano Terme
Luciana Bartaletti Sindaco di Chiusdino
Juri Bettollini Sindaco di Chiusi
Alessandro Donati Sindaco di Colle Val d’Elsa
Michele Pescini Sindaco di Gaiole in Chianti
Silvio Franceschelli Sindaco di Montalcino
Michele Angiolini Sindaco di Montepulciano
Andrea Frosini Sindaco di Monteriggioni
Gabriele Berni Sindaco di Monteroni d’Arbia
Maurizio Colozza Sindaco di Monticiano
Davide Ricci Sindaco di Murlo
Manolo Garosi Sindaco di Pienza
David Bussagli Sindaco di Poggibonsi
Pier Paolo Mugnaini Sindaco di Radda in Chianti
Francesco Fabbrizzi Sindaco di Radicofani
Francesco Guargaglini Sindaco di Radicondoli
Alessandro Starnini Sindaco di Rapolano Terme
Agnese Carletti Sindaco di San Casciano dei Bagni
Andrea Marrucci Sindaco di San Gimignano
Danilo Maramai Sindaco di San Quirico d’Orcia
Francesco Landi Sindaco di Sarteano
Edo Zacchei Sindaco di Sinalunga
Giuseppe Gugliotti Sindaco di Sovicille
Giacomo Grazi Sindaco di Torrita di Siena
Roberto Machetti Sindaco di Trequanda

Scroll to top