Attentato in Congo, il Consiglio regionale si è aperto con un minuto di silenzio

Il presidente dellAssemblea toscana, Antonio Mazzeo: Lambasciatore Luca Attanasio e il carabiniere Vittorio Iacovacci hanno lavorato e perso la vita per tenere alta la bandiera dellItalia

 Il Consiglio regionale, su proposta del presidente Antonio Mazzeo, si è aperto con un  minuto di silenzio “per onorare due servitori dello Stato che hanno perso la vita nel tragico attentato di ieri in Congo: l’ambasciatore italiano Luca Attanasio e il carabiniere Vittorio Iacovacci”.

Mazzeo ha sottolineato che i due servitori dello Stato “hanno lavorato e perso la vita per tenere alta la bandiera dell’Italia; una bandiera che significa rispetto dei diritti umani, solidarietà e cooperazione”.

“Alle loro famiglie – ha aggiunto ancora il presidente – va  il nostro abbraccio e alle vittime il nostro riconoscimento, che spero vada oltre questo minuto di silenzio e le bandiere a mezz’asta, perché spero che il loro sacrificio non sia stato vano, ma serva a farci aprire gli occhi su una regione, quella del Congo, e su un continente, quello africano, a cui abbiamo girato le spalle”.

Scroll to top