Redazione C3

Sant’Antonio Abate – Benedizione degli animali

Ieri nella Cripta della Basilica di San Domenico si è svolta la tradizionale benedizione degli animali

AOU Senese: i dati dei ricoverati di lunedì 18 gennaio 2021

Pazienti ricoverati in area Covid: 57 (+3 rispetto a ieri), di cui 7 in terapia intensiva e 8 con assistenza respiratoria tramite casco Read More

Alessandro Fabbrini, Presidente di Sei Toscana, nuovo membro del Consiglio Direttivo di Confservizi Cispel Toscana

 Alessandro Fabbrini, nuovo Presidente di Sei Toscana, l’azienda di gestione dei servizi di igiene urbana della Toscana Sud (le province di Arezzo, Grosseto e Siena e sei comuni della provincia di Livorno: Piombino, San Vincenzo, Sassetta, Suvereto, Castagneto Carducci e Campiglia Marittima), entra a far parte del Consiglio Direttivo di Confservizi Cispel Toscana, l’associazione regionale che raggruppa le aziende che gestiscono rifiuti urbani, riciclaggio e servizi ambientali nel territorio toscano (33 aziende associate con 5.340 addetti e quasi un miliardo di euro di valore della produzione). Read More

Occasioni, pali e rammarichi: il Siena frena a Tavarnelle, col San Donato è 0-0

Chissà se Annibale Frossi cambierebbe idea, dopo aver visto San Donato Tavarnelle – Siena. “Lo 0-0 è il risultato perfetto – disse l’ex allenatore di Inter, Genoa e Napoli – perché espressione dell’equilibrio totale tra attacco e difesa delle squadre in campo”. Una partita senza reti, insomma, è una partita senza errori, e dunque perfetta. Ci sono poi le eccezioni, come la decima partita del Siena in campionato. Dove si sono visti due pali, due salvataggi sulla linea e almeno un paio di occasioni buttate al vento. Argilli, al debutto in panchina dopo l’allontanamento di Gilardino, sceglie la linea della continuità: rispetto al Trestina ci sono Ilari terzino e Agnello in mezzo, confermato a sinistra nel tridente Martina, che crea la prima palla gol e la offre a Gibilterra, girata da due passi incredibilmente alta. Dall’altra parte Disanto, vi ricorderete questo nome, inizia a scaldare il destro non trovando il bersaglio. La giocata di Gibilterra, tiro a giro sul secondo palo, è la conferma delle qualità dell’ex Foggia. All’appello manca Guidone, che lavora più di sponda e si conquista una punizione dal limite, scagliata sul portiere da Agnello. Poco dopo l’arbitro lascia correre quando Disanto va a terra dopo un dribbling su Ilari, decisione corretta ma il sospiro di sollievo c’è comunque, visti i precedenti.

Continuano a fioccare le occasioni: Poli calcia un rigore in movimento e spiazza Narduzzo, eccezionale, ripetiamo, ECCEZIONALE, l’intervento difensivo di Carminati. Anche il Siena butta via il vantaggio, da corner di Agnello Bani la prolunga sul secondo palo e Martina da due passi colpisce il legno. Gol sbagliato gol subito, si dice, ma stavolta non è giornata per i proverbi. Disanto calcia col destro, Narduzzo è superato e Ruggeri è al posto giusto nel momento giusto. Il numero 10 gialloblù pareggia poi il conto dei pali su punizione, anche se Narduzzo era in traiettoria, e quando l’arbitro fischia la fine del primo tempo tutti sono a chiedersi come sia possibile lo 0-0.

La ripresa inizia sullo stesso canovaccio, il cross di Martina è respinto dal portiere e Schiavon viene murato in angolo. Entrano Gerace per Bani, Mahmudov per Gibilterra e Sartor per Guidone, e l’argentino cicca il pallone su un interessante cross di Agnello. I padroni di casa non ci stanno: Ciurli, avanzato a centrocampo, col sinistro impegna Narduzzo, poi Disanto col destro va vicino al secondo palo. L’ultima chance della gara è bianconera: Sartor lavora un pallone insieme a Mahmudov, Nunes, che era entrato per Martina, spara la palla in curva (curva simbolica perché lo stadio di Tavarnelle non conosce settori oltre la tribunetta) e mette il sigillo al terzo pareggio consecutivo. Un punticino che consente comunque di accorciare dalla vetta, distante adesso tre punti.

Scroll to top