Redazione C3

Una Robur che emoziona e regala gioia: Siena-Carrarese 3-0

La partita tra Siena e Carrarese, giocatasi domenica 12 settembre allo Stadio Artemio Franchi ha avuto un solo protagonista. I bianconeri hanno controllato molto bene la partita e a parte qualche piccolo rischio nel primo tempo, i ragazzi di Gilardino hanno dato prova di essere una grande squadra. Nel primo tempo ad avere le occasioni più ghiotte è Cassio Cardoselli, il quale, nel giro di pochi minuti costringe il portiere Vettorel a due grandi interventi: il primo in volo su un colpo di testa, il secondo invece su un tiro ravvicinato all’angolo di sinistra.
Dopo i due scossoni di Cardoselli, la Robur prende coraggio e si rende sempre più pericolosa e aumenta di gran lunga l’intensità del gioco.
I bianconeri recuperano un sacco di palloni e in contropiede sono sempre pericolosi, come accade al 30’, quando capitan Guberti stampa una traversa clamorosa dopo un tiro a giro da fuori area. La partita la fa il Siena, solo che al 45’ il risultato è fermo sullo 0-0, ma ecco che quando meno ce lo si aspetta arriva l’avvoltoio in area di rigore: Guberti mette in mezzo una palla apparentemente innocua, ma il bomber Alberto Paloschi sbuca come un fantasma sul primo palo e mette dentro il suo primo gol con la maglia bianconera, il gol dell’1-0.
Il secondo tempo non cambia faccia: Robur dominante e Carrarese che soffre, nonostante le due grandi prestazioni di Luci e Infantino. Al minuto 55 infatti dopo una bella azione, il Siena raddoppia: Nacho Varela recupera un pallone a centrocampo, supera due uomini, allarga per Guberti, il quale serve Bani, che cerca la conclusione ma viene murata, ma sulla ribattuta, da fuori area arriva Acquadro, che in un istante stoppa e scarica un tiro radente e preciso che non lascia scampo a Vettorel. 2-0

Dopo il gol del raddoppio i bianconeri abbassano leggermente il ritmo, ma tenendo sempre il controllo della partita. Gilardino però non si accontenta e vuole chiudere la partita, così decide di mettere in campo forze fresche, come Disanto, Pezzella, Karlsson e il nuovo arrivato, “El Nuevo Flaco” Montiel.

I giovani entrano con l’atteggiamento giusto e vogliono da subito far vedere di che pasta sono fatti e qualcuno ci mette anche poco a farsi notare: minuto 89’, Disanto intercetta un passaggio della difesa avversaria e si presenta solo davanti al portiere, ma invece di tirare, serve con l’esterno “El Nuevo Flaco” Tofól Montiel, il quale appoggia il pallone in rete, firma il 3-0 e  chiude una partita ben giocata da tutta la squadra, che adesso può concentrarsi per la partita di Coppa Italia giovedì contro il Teramo.

Il Rettorato dell’Università di Siena presenta la mostra “Pittori a Siena per Dante”

Un avvenimento straordinario per celebrare i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri. Al Rettorato dell’Università di Siena è stata presentata un’interessante mostra di quadri prodotti  dagli artisti che hanno avuto e che avranno l’onore di poter dipingere il drappellone del Palio di Siena. Il tema della mostra ovviamente è la Divina Commedia di Dante, un viaggio tra stili, storia, tradizioni e rivoluzioni. Il Rettore dell’Università si è sentito molto orgoglioso ad ospitare questo meraviglioso evento ed ha ringraziato in particolare la professoressa Natascia Tonelli, che ha raccontato il viaggio di Dante attraverso i quadri, e Paolo Fiorenzani, il curatore della mostra e che ha reso possibile tutto ciò.

La Contrada della Tartuca omaggia la Sardegna con una cena a Sant’Agostino

Ieri sera la Contrada della Tartuca ha organizzato una cena benefica per dare il proprio sostegno alla Sardegna, che nel corso dell’estate è stata fortemente colpita dagli incendi. Quella tra Siena e la Sardegna è una storia d’amore: la regione ha portato i più grandi fantini, come Aceto, Cianchino, Legno (presenti anche ieri alla cena) e più grandi cavalli, i veri protagonisti. Alla serata vi erano anche tre cavalli leggendari e vittoriosi per la Tartuca: Berio, Istriceddu e Già del Menhir.

La Contrada dell’Aquila celebra l’anniversario del Palio vinto con Bastiano nel luglio 1981

Una serata di memorie e ricordi, e che lascia sperare per un futuro migliore. Ieri sera la Contrada dell’Aquila, nella settimana della festa titolare, ha deciso di celebrare la vittoria del 2 luglio 1981 con Bastiano e Rimini, avvenuta esattamente 40 anni fa. Anche Silvano Vigni detto “Bastiano” era presente alla serata, nelle pagine social trovate la nostra intervista al fantino.

Anteprima Studio Robur – venerdi 10 Settembre 2021

In studio Pietro Federici e Luciano Sardone

Morte David Rossi: parla il presidente della commissione Zanettin

Le audizioni sul caso David Rossi continuano, e dopo che la commissione parlamentare d’inchiesta ha ascoltato attentamente il fratello Ranieri Rossi e la moglie Antonella Tognazzi, il presidente Pierantonio Zanettin ha fatto le sue riflessioni: secondo lui il vero problema è stata la prima inchiesta, dove sono stati trascurati dettagli fondamentali, su tutti la caduta che ha causato la morte. Zanettin vuole arrivare alla verità, pertanto ha ordinato di svolgere perizie e di riproporre la caduta con un manichino che abbia le stesse dimensioni di David.
Infine l’appello del presidente è stato questo :” Chiunque sapesse qualcosa si faccia avanti “.

Scroll to top