x9f61HIc9NZl

Guardia di Finanza e “118” insieme per la formazione – Corso sull’uso del defibrillatore semiautomatico esterno

Nel corso della mattinata del 07.05 c.m. si è tenuto, presso la sala riunioni del Comando
Provinciale della Guardia di Finanza di Siena, il “Corso sull’uso del defibrillatore
semiautomatico esterno per soccorritori non sanitari” al quale hanno partecipato 25
finanzieri in forza presso i vari reparti della Provincia.
L’iniziativa si colloca nell’ambito del più generale processo di formazione dell’operatore di
polizia anche nel versante del primo soccorso, nell’ottica di prepararlo a fronteggiare, in
sicurezza, attività di emergenza maneggiando con professionalità e prontezza i moderni
dispositivi fissi sempre più in uso nelle caserme e in prospettiva in dotazione sulle auto di
servizio.
L’iniziativa è figlia del consolidato rapporto oramai intercorrente fra ASL Toscana Sud-Est
e Guardia di Finanza, che oggi è giunto alla quinta edizione.
L’attività frontale diretta dal dott. Marcello Montomoli si è tradotta in una lezione teorico
pratica nel corso della quale sono stati simulati contesti emergenziali in cui l’operatore
anche libero dal servizio può imbattersi.
I finanzieri impiegati hanno potuto apprendere le manovre di rianimazione e sull’utilizzo del
defibrillatore automatico esterno DAE sia sul paziente adulto che su quello pediatrico, in
modo da contribuire concretamente a salvare una vita in attesa dell’arrivo dei soccorsi
professionali.
La Guardia di Finanza è sempre in prima linea, vicino a chi ha bisogno, e si addestra per
fornire il proprio aiuto anche in situazioni di emergenza che possano verificarsi nel corso
dello svolgimento delle ordinarie attività di servizio.

Secondo rapporto sullo sport in Toscana, la dottoressa Barbara Paolini approfondisce il tema “Sport e alimentazione”

«Un’alimentazione corretta ed equilibrata ha un ruolo importante nello sport, sia amatoriale che da professionista». Su questo tema, anche l’Aou Senese, con il medico dietologo Barbara Paolini della UOSA Dietetica e Nutrizione Clinica, insieme alla dottoressa Barbara Martinelli dietista, ha dato il suo contributo al volume “Secondo rapporto sullo sport in Toscana”, recentemente pubblicato da Regione Toscana, Osservatorio Sociale Regionale e Osservatorio regionale per lo sport. Con il contributo dal titolo “Sport e alimentazione”, la dottoressa Paolini, spiega che «non esistono alimenti miracolosi in grado da soli di migliorare le prestazioni fisiche, ma un’alimentazione corretta ed equilibrata, associata ad un allenamento adeguato, soddisfa il fabbisogno di energia e di nutrienti, consentendo il massimo rendimento agonistico. L’attività fisica – prosegue la Paolini – e l’alimentazione corretta prevengono inoltre l’insorgenza di sovrappeso e obesità, e la nutrizione è un aspetto fondamentale per il raggiungimento della massima performance dell’atleta, affidata a professionisti competenti e qualificati». Il tema è stato suddiviso nell’analisi del ruolo dell’alimentazione nello sport, dei principi alimentari e dell’alimentazione nello sportivo, con dieci consigli che concludono la trattazione. «L’alimentazione nello sportivo – aggiunge la dottoressa Paolini – si differenzia da quella di una persona sedentaria soprattutto dal punto di vista quantitativo, e si può ridurre il rischio di carenze nutrizionali variando la scelta degli alimenti dei vari gruppi alimentari. Il fabbisogno proteico degli sportivi varia in base all’attività svolta, supplementi proteici maggiori o incongrui possono essere dannosi per la salute, provocando danni soprattutto al fegato e ai reni. E’ importante sottolineare come i carboidrati rappresentino l’energia fondamentale di chi pratica sport e per questo non devono essere eliminati dalla dieta».
«E’ fondamentale per l’attività di uno sportivo – conclude la dottoressa Martinelli – arrivare ben idratati all’allenamento e alla gara, reintegrando i liquidi al termine dell’attività fisica. Deve essere evitato il digiuno, soprattutto in prossimità di questi appuntamenti, utilizzando frutta e verdure fresche e di stagione per garantire il giusto apporto di vitamine, sali minerali e componenti antiossidanti, mentre l’assunzione di integratori necessita di un attento controllo per i potenziali rischi che ne derivano».

Palio, mercoledì 8 maggio appuntamento con i lavori di addestramento a Mociano

Dopo il rinvio di oggi a causa del maltempo, è previsto per domani, mercoledì 8 maggio, il primo appuntamento con i lavori di l’addestramento dei cavalli da Palio a Mociano.
A partire dalle ore 15 in programma sette batterie per un totale di 49 cavalli. I prossimi appuntamenti l’11 e 21 maggio con le corse di addestramento a Monticiano; il 14, 28 maggio e il 6 giugno con i lavori di addestramento a Mociano.

1 PORTO ALABE Alessandro Cersosimo Fabrizio Brogi
2 TECHERO Luca Paddeu Luca Paddeu
3 POLONSKI Enrico Bruschelli Mark Harris Getty
4 RIO MANIGOS Giosuè Carboni Maurizio Carboni
5 ROMBO DE SEDINI Federico Arri Augusto Posta
6 TEMPESTA DA CLODIA Andrea Chessa Giuliano Sampieri
7 UGO RICOTTA Dino Pes Paolo Boschi

Seconda batteria – ore 15.30

Cavallo Fantino Proprietario
1 PHATOS DE OZIERI Jonatan Bartoletti Giorgio Campanini
2 UNA PER TUTTI Alessio Giannetti Massimo Milani
3 RADESKI Federico Guglielmi Filippo Belluco
4 SARBANA Antonio Siri Simone Giraldi
5 UNAMORE Marco Bitti Stefano Vanni
6 SIMONELLA Alessandro Colombati Luca De Angelis
7 URBINA BELLA Paolo Arru Mark Harris Getty

Terza batteria – ore 16.00

Cavallo Fantino Proprietario
1 SMERALDO NULESE Enrico Bruschelli Mark Harris Getty
2 SORIGHITTU Francesco Caria Simone Pistolesi
3 TALE E QUALE Giosuè Carboni Lucia Toto
4 TORNADA Andrea Chessa Samuele Sampieri
5 VENERE SAURA Alessandro Congiu Maria Giovanna Mura
6 TAKATURSA Luca Paddeu Luca Paddeu
7 UGAR Alessio Bincoletto Alessio Bincoletto

Quarta batteria – ore 16.30

Cavallo Fantino Proprietario
1 PREZIOSA PENELOPE Salvo Vicino Sandra Rossi
2 TABACCO Antonio Siri Antonio Siri
3 TONINA Mattia Chiavassa Elisabetta Ferrini
4 SARULESU ISTEDDAU Federico Guglielmi Francesco Vilia
5 URAGANA BELLA Rocco Betti Luca Francesconi
6 SU RE Marco Bitti Carlo Sanna
7 UNGARO DE BONORVA Alessio Giannetti Harry Arthur Louis Westerman

Quinta batteria – ore 17.15

Cavallo Fantino Proprietario
1 QUESTURINO Alessandro Congiu Alessandro Congiu
2 REXY Jonatan Bartoletti Nicola Sandroni
3 REMISTIRIO Elias Mannucci Elias Mannucci
4 TORNASOL Enrico Bruschelli Mark Harris Getty
5 SOLU TUE DUE Francesco Caria Chiara Falciani
6 LAURETTA MIA Andrea Coghe Camilla Marzi
7 LADY SPINA Giosuè Carboni Stefano trochei

Sesta batteria – ore 17.45

Cavallo Fantino Proprietario
1 VERANU Marco Bitti Carlo Sanna
2 REMO SECONDO Giuseppe Zedde Giuseppe Zedde
3 VIOLENTA DA CLODIA Alessio Giannetti Theodore William Thomas Westerman
4 UGOLINA Simone Fenu Ignazio Michele Serra
5 QUANTOVALI Jacopo Pacini Alessandro Chiti
6 URAGANO ROSSO Valter Pusceddu Valter Pusceddu
7 TOUT BEAU Mattia Chiavassa Tommaso Furielli

Settima batteria – ore 18.15

Cavallo Fantino Proprietario
1 SCHIETTA Giosuè Carboni Anna Maoddi
2 UNICO OZIERESE Elias Mannucci Massimo Martelli
3 QUARZUS Alessandro Congiu Maurizio Pacchi
4 SUPERBA DA CLODIA Rocco Betti Luca Francesconi
5 SENNORESA Alessandro Cersosimo Alessio Giannetti
6 S’OTHIERESU Enrico Bruschelli Mark Harris Getty
7 TOTTUGODDU Andrea Coghe Camilla Marzi

Sostituzione tessere elettorali

Per evitare possibili file e conseguenti perdite di tempo in prossimità del prossimo appuntamento per le elezioni europee di domenica 26 maggio è possibile, già da ora, sostituire la propria tessera elettorale.
Nel caso gli spazi a disposizione per la certificazione del voto siano esauriti, basta presentarsi con la tessera completata all’Ufficio Elettorale.
(via di Salicotto, 6) dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12.30, e il martedì e il giovedì anche dalle 15 alle 17; oppure all’Ufficio Decentrato (via B. Tolomei, 7 – Loc. Aquacalda) dal lunedì al sabato in orario 9-12.30.

Nascondevano in macchina una pistola della Prima guerra mondiale

A forza di provarci qualcosa salta fuori. Delle tante auto fermate per strada alla ricerca di
quella giusta non tutte si rivelano tali. Lo sanno bene i carabinieri che ricercano nei loro
posti di controllo stradale di intuire chi possa avere la coscienza sporca, ragionando sul
tipo di autovettura, sulle espressioni del volto, sull’atteggiamento e su quel non so che,
impossibile da definirsi e basato soprattutto sull’intuito. Insomma l’ispirazione è importante
ma conta come sempre la fortuna, oltreché la perseveranza. Così i carabinieri della
Compagnia di Poggibonsi e quelli della Stazione di San Gimignano andavano a fermare
stanotte in Frazione Ulignano una Golf GT con due albanesi a bordo e procedevano ad
una perquisizione, in virtù del fatto che i due risultavano essere delle vecchie conoscenze
da tener sotto controllo. Il primo dei due, un 33enne residente a Certaldo portava nei jeans
una dose di cocaina in plastica termosaldata da un terzo di grammo. Il secondo che era
con lui, un suo connazionale 22enne domiciliato a Castelfiorentino, era invece “pulito”. Ce
n’era però abbastanza per approfondire gli accertamenti. I Carabinieri conducevano l’auto
in caserma a Poggibonsi e sotto la luce dei riflettori prendevano a verificare l’auto in
maniera certosina, smontando quello che era possibile smontare, alla ricerca di ulteriore
sostanza stupefacente. Questo immaginavano di trovare. Le cose andavano in modo
diverso ma al bingo ci si arrivava comunque. In un piccolo vano posteriore allo stereo, che
ormai è incorporato all’autovettura e che per questo non si ruba più, i carabinieri
rinvenivano un involucro che inizialmente sospettavano contenesse cocaina. Andando a
verificarlo risultava invece racchiudere una pistola tedesca della prima guerra mondiale,
una micidiale Mauser semiautomatica, modello 1910, calibro 6,35 con matricola abrasa, 3
cartucce inserite nel caricatore e un’altra in canna. Dopo l’eliminazione della matricola
l’arma era stata cromata e si presentava in perfetto stato di conservazione, perfettamente
funzionante nonché pronta a sparare. A questo punto i due stranieri venivano tratti in
arresto e, una volta verbalizzato l’accaduto, tradotti al carcere di Santo Spirito per porto
abusivo di un’arma clandestina. Gli arrestati dovranno ora spiegare a dei magistrati come
mai detenessero e portassero a spasso un simile arnese. I due oggetti sequestrati sono
stati infine repertati per il successivo deposito presso l’ufficio corpi di reato della Procura
senese.

Si è insediato alla Questura di Siena il nuovo vicario

Si è insediato oggi il nuovo Vicario del Questore Costantino Capuano. Il dottor Barba arriva a Siena con il nuovo prestigioso incarico da Perugia. Il neo Vicario 53 anni, siciliano originario della provincia di Agrigento, primo dirigente della Polizia di Stato, ha alle spalle 30 anni di esperienza, indossa la divisa la dal 1989. Ha avuto il primo incarico di servizio a Genova.

Nel capoluogo umbro è stato primo dirigente della questura di Perugia, già funzionario del commissariato di Assisi. Poi capo della Digos dal 1995 al 2007 prima di trasferirsi a Brescia. Rientrato a Perugia 2011 è diventato capo di Gabinetto occupandosi di ordine pubblico e indagini delicate. Ufficio delicato, quello al quarto piano, dove passano tutte le comunicazioni, dalle più semplici a quelle «riservate» o «segrete».

In ordine pubblico, si è distinto per la gestione di diverse edizioni della Marcia della pace Perugia-Assisi, e indagini particolarmente delicate. Tra quest’ultime quelle sull’imam di Ponte Felcino poi condannato per reati di terrorismo internazionale e su esponenti turchi del Dhkp-. Ha sempre svolto il suo lavoro con molta professionalità. Francesco Barba è il marito di Katia Grenga, dirigente della Polstrada di Terni.

Braccio destro di cinque questori. Il primo è stato Nicolò D’Angelo, capace più di ogni altro di comprendere le potenzialità della comunicazione in un momento storico difficilissimo per la città «capitale della droga». Una strategia che ha toccato il picco più alto con Carmelo Gugliotta. Poi è stato il momento di Francesco Messina e di Giuseppe Bisogno. Barba ora occuperà la seconda poltrona più importante nella città del palio.

Ha coordinato la prima indagine in Italia per addestramento al terrorismo internazionale che portò all’arresto e alla condanna definitiva dell’imam marocchino Mostapha El Korchi e dei due custodi della moschea di Ponte Felcino.

E’ stato il miglior portavoce della questura di Perugia, un interlocutore serio e affidabile per i giornalisti, disponibile, istituzionale, in grado di comprendere le esigenze della stampa sfruttandole per promuovere la comunicazione della Polizia. Si è sempre saputo muovere con discrezione, nel rispetto dei ruoli e nell’interesse dell’immagine della polizia. Ciò che doveva rimanere riservato era letteralmente impossibile venirlo a sapere da Barba, dal portavoce arrivavano solo notizie ufficiali.

Ad accoglierlo nel suo nuovo Ufficio con affetto e stima il Questore di Siena, Costantino Capuano e i colleghi funzionari, ha visitato gli uffici della Questura ed incontrato tutto il personale presente.

Nominata la commissione del Masgalano per i Palii 2019

Nominati dalla Giunta comunale, giovedì scorso, i membri della Commissione per l’assegnazione del Masgalano per i Palii del 2019.

L’organismo, formato da diciassette membri effettivi appartenenti ciascuno a una Contrada, con il supporto di quattro commissari supplenti, risulta così composto: Gianluca Rustici (Nobile Contrada dell’Aquila), Gabriele Boschi supplente; Francesco Carletti (Nobile Contrada del Bruco), Michele Pieri supplente; Davide Burroni (Contrada della Chiocciola), Nicola Peccianti supplente; Umberto Sampieri (Contrada Priora della Civetta), Ferruccio Valacchi supplente; Giovanni Sportoletti (Contrada del Drago), Federico Melai supplente; Giacomo Giuliani (Imperiale Contrada della Giraffa), Simone Cantelli supplente; Armando Angiolini (Contrada Sovrana dell’Istrice), Andrea Paglianti supplente; Francesco Romei (Contrada del Leocorno), Federico Fontani supplente; Filippo Bucci (Contrada della Lupa), Giulio Bruni supplente; Andrea Finetti (Nobile Contrada del Nicchio), Massimo Sambucci supplente; Michele Landi (Nobile Contrada dell’Oca), Andrea Visibelli supplente; Guido Bellini (Contrada Capitana dell’Onda), Andrea Cancelli supplente; Marco Ceccherini (Contrada della Pantera, Andrea Gonnelli supplente; Gabriele Bartali (Contrada della Selva), Luca Zanelli supplente; Cesare Guideri (Contrada della Tartuca), Lorenzo Lorenzini supplente; Aldo Gessani (Contrada della Torre), Marco Capannoli supplente; Luca Belardi (Contrada di Valdimontone), Luca Braccini supplente.

Monsignor Lojudice è il nuovo Arcivescovo di Siena, Colle e Montalcino

L’Arcivescovo S.E. Mons. Antonio Buoncristiani rende noto che, in data odierna, 6 maggio 2019, il Santo Padre Francesco ha provveduto ad accettare la sua rinuncia al governo pastorale dell’Arcidiocesi di Siena – Colle di Val d’Elsa – Montalcino, a norma del canone 401 §1 del Codice di Diritto Canonico. Il Papa ha altresì nominato come suo successore S.E. Mons. AUGUSTO PAOLO LOJUDICE, finora Vescovo Ausiliare di Roma.

Parimenti, con Decreto della Congregazione per i Vescovi, S. E. Mons. Antonio Buoncristiani viene nominato Amministratore Apostolico dell’Arcidiocesi, fino alla data dell’ingresso del nuovo Arcivescovo, ancora da definire.

Rinviate corse di Mociano in programma per il 7 maggio.

Le corse di addestramento dei cavalli da Palio in programma domani 7 maggio nella pista di Mociano sono rinviate a causa delle recenti piogge.
Nella mattina dell ‘8 maggio sarà valutata la possibilità di correre in tale data nel pomeriggio.

La Pianigiani Rottami in fiamme. Paura al Renaccio

Nella tarda mattinata di oggi, domenica 5 maggio si è verificato un incendio presso l’azienda Pianigiani Rottami in località Renaccio.
Sul posto sono prontamente intervenuti i vigili del fuoco del comando di siena e del distaccamento di Montalcino con l’ausilio del personale del nucleo N.B.C.R. (Nucleare Biologico Chimico Radiologico). Si è reso necessario anche l’intervento del personale sanitario del 118.
Fortunatamente le fiamme sono state domate nel primo pomeriggio e si è successivamente proceduto alle verifiche tecniche.

Scroll to top