Notizie

Presidente FMP Carlo Rossi su concordato della Sansedoni

“L’ammissione della Sansedoni S.p.A. alla procedura di concordato preventivo è motivo di
grande soddisfazione per la Fondazione Monte dei Paschi, che ha sempre seguito con Read More

Accoltellato un uomo di anni 40 in un supermercato a Colle: arrestato il colpevole

Attorno alle 19.15 di ieri, mercoledì 8 gennaio, presso il supermercato in viale dei Mille a Colle di Val d’Elsa, un 57enne italiano pregiudicato, ha accoltellato due volte – all’addome e alla schiena all’altezza dei reni – un 40enne, anch’egli italiano. Read More

Innovazione, rinnovamento bus e sicurezza parole chiave in Tiemme

Innovazione, tecnologia a servizio degli utenti e dell’organizzazione aziendale, nonché sempre più attenzione alla sicurezza a bordo. Sono queste le parole chiave portate avanti da Tiemme nell’ultimo biennio e prima ancora dalla sua nascita ad oggi. Read More

Siena Parcheggi: dopo lo stato di agitazione del personale, firmati due accordi aziendali

La FILCAMS-CGIL, la FISASCAT-CISL e le RSA di Siena Parcheggi S.p.a., dopo quasi due anni di difficili relazioni industriali, esprimono la loro soddisfazione per la sottoscrizione dell’accordo integrativo 2020/2022 e del premio risultato annuale, entrambi firmati in data 19/12/2019. Read More

Confindustria Toscana Sud e Ance Siena esprimono soddisfazione per la riapertura della SS2 Cassia

“La notizia della riapertura, seppure a senso unico alternato, della SS2 Cassia dopo l’interruzione per frana del 21 dicembre è senz’altro una notizia positiva per la viabilità della zona e dell’intera area sud della provincia. Grazie anche alla sistemazione della Sp 18 per Piancastagnaio, i disagi della zona sono in parte attenuati.” Così un intervento congiunto di Confindustria Toscana Sud e Ance Siena.

“In attesa del completamento dei lavori per la riapertura completa della Cassia, corre l’obbligo di rimarcare ancora una volta la necessità indifferibile di porre in atto un piano di investimenti adeguato per il superamento della precarietà del sistema viario dell’area.”

I presidenti di Confindustria Toscana Sud e Ance Siena, Paolo Campinoti e Andrea Tanzini, nell’apprezzare l’attenzione dimostrata da Regione, Provincia, Comuni e le altre istituzioni preposte, a partire dalla Prefettura di Siena, che ha permesso la Rapida riapertura della strada, ricordano a tutti tale urgenza.

Il loro messaggio congiunto vuol guardare però ulteriormente avanti: “Continuiamo a monitorare la situazione con l’auspicio che presto si possa parlare di programmi di investimento risolutivi per l’area, come sottolineato più volte molte sono le situazioni critiche per le infrastrutture del nostro territorio nevralgiche per la vita delle imprese”.

Read More

Oculista senese salva ciclista in arresto cardiaco

Una semplice passeggiata con il cane, per il medico oculista Cosimo Mazzotta, si è trasformata in un’esperienza salvavita grazie a professionalità, coraggio e tempestività d’intervento su un ciclista in arresto cardiaco e respiratorio.

Il dottor Mazzotta, docente della scuola di specializzazione in Oculistica dell’Università di Siena, diretta dal professor Gian Marco Tosi e specialista ambulatoriale della USL Toscana sud est, infatti, nella giornata di domenica 5 gennaio, a passeggio con il suo cane golden retriever Lele nell’immediata periferia di Siena, ha visto cadere un ciclista in transito con alcuni amici, si è avvicinato per prestare i primi soccorsi e vedendo che l’uomo non si riprendeva ha immediatamente chiamato il 118 e ha iniziato le manovre di BLS, Basic Life Support, cioè di rianimazione cardio-polmonare, apprese e praticate durante il corso di laurea in medicina e chirurgia e i corsi di formazione BLS effettuati al policlinico Santa Maria alle Scotte.

“E’ stata un’esperienza unica – spiega Mazzotta – non avevo mai effettuato queste manovre su una persona ma solo durante le esercitazioni e so che la tempestività di intervento e la correttezza delle manovre, in caso di arresto cardio-respiratorio, sono fondamentali per un successivo buon esito. Non ho fatto nulla di straordinario – prosegue Mazzotta – ma semplicemente il mio dovere di medico perché il ciclista non era cosciente, non aveva battito e non respirava ed i suoi amici erano disperati. Non mi sono perso d’animo e ho iniziato subito il massaggio cardiaco. Il battito è tornato al secondo ciclo di manovre toraciche e dopo respirazione bocca a bocca. Il tempestivo intervento del 118 ha poi permesso di stabilizzare il paziente e portarlo al policlinico Santa Maria alle Scotte”.

Il ciclista è stato sottoposto alle cure necessarie presso la Cardiologia Interventistica, è ricoverato presso il DAI Cardio-Toraco-Vascolare, costantemente monitorato, e le sue condizioni sono in miglioramento.

“E’ una bella storia – commenta il dottor Valtere Giovannini, direttore generale – e abbiamo deciso di raccontarla perché testimonia quanto sia importante la solidarietà tra le persone, la capacità di aiutare il prossimo, insieme a professionalità, tempestività di intervento e collaborazione tra colleghi, in questo caso tra il medico oculista, i professionisti del 118 e i professionisti dell’area cuore”.

Il dottor Mazzotta, allievo del professor Aldo Caporossi, già direttore dell’Oculistica senese, ha introdotto in Italia, a Siena, la terapia conservativa del Cheratocono denominata crosslinking per cui il policlinico Santa Maria alle Scotte è punto di riferimento nazionale, curando pazienti da tutta Italia, ma è stata la prima volta che si è trovato di fronte ad un arresto cardiaco.

“Credo di essermi trovato al posto giusto nel momento giusto e di aver agito con etica professionale e solidarietà umana – conclude Mazzotta – auguro al ciclista di riprendersi presto. Sarebbe molto utile diffondere sempre di più le conoscenze base sulle manovre BLS, che permettono di salvare la vita. Credo che entrambi ricorderemo per sempre questa esperienza e la festività della Befana che ha portato un bel regalo di nuova vita a entrambi”.

Read More

Santa Maria della Scala: al via le visite guidate con avatar

Giovedì 9 gennaio alle ore 11,30, nella sala Sant’Ansano del Complesso Museale Santa Maria della Scala di Siena (piazza del Duomo, 1) si terrà la conferenza stampa per la presentazione del progetto, realizzato dal Comune di Siena e dalla società Liquidweb, con il contributo di UBI Banca: “BrainControl Avatar”, un servizio di accesso agli spazi espositivi dedicato alle persone con difficoltà motorie, che potranno così ammirare da remoto i prestigiosi ambienti museali e le importanti collezioni attraverso un avatar robotico.

Collegandosi da remoto a BrainControl Avatar sarà, infatti, possibile pilotare il proprio alter ego robotico per muoversi all’interno degli spazi in modo del tutto autonomo, osservare gli oggetti in maniera ravvicinata e interagire con il pubblico e le guide presenti nel museo.

Un progetto che pone il Complesso Museale Santa Maria della Scala all’avanguardia nel campo dell’innovazione tecnologica e dell’inclusione sociale. Dopo la conferenza stampa della mattina, sempre il 9 alle ore 18 il progetto sarà presentato anche al pubblico attraverso l’esperienza delle prime tele-visite già prenotate.

Per fare richiesta di una visita da remoto è necessario registrarsi alla pagina web www.braincontrol.com/siena-museo-santa-maria-della-scala/

Read More

De Mossi: ”Il Comune di Siena sta valutando con attenzione la vicenda che riguarda i due dipinti di Daniele da Volterra acquistati dagli Uffizi”

Il Comune di Siena sta valutando con attenzione la vicenda che riguarda i due dipinti di Daniele da Volterra “Elia nel deserto” e “Madonna con Bambino, san Giovannino e santa Barbara, acquistati dagli Uffizi, uno nel 2018 l’altro nel 2019.

“Nel complimentarci con l’importante operazione culturale effettuata dal direttore degli Uffizi Eike Schmidt – afferma il sindaco di Siena, Luigi De Mossi – dobbiamo sottolineare che l’appello del grande gruppo di intellettuali uscito in questi giorni sulla stampa specializzata in merito alla collocazione dei dipinti alla Pinacoteca Nazionale di Siena non può rimanere soltanto un dibattito di altissimo livello per gli addetti ai lavori.

Il tema culturale, che non riguarda solo una visione strapaesana o campanilistica, è quello centrale della collocazione sul territorio nazionale, nel giusto contesto storico e culturale nel quale tutte le opere sono state pensate, elaborate e destinate. Pur consapevoli dell’acquisizione da parte  di  uno dei musei più prestigiosi del mondo – gli Uffizi – il tema cui non ci vogliamo sottrarre e sul quale sarà necessario un approfondito ragionamento è la collocazione più propria delle opere d’arte in campo nazionale per creare collegamenti, opportunità e riflessioni che abbracciano tutta l’Italia se non l’Europa, perché, in particolare il nostro Paese, ma più in generale la Comunità diventi un’occasione culturalmente elevata ed anche filologica e non egoistica per una visione ed uno studio correttamente collocati nei singoli territori.

Nel ribadire il grande apprezzamento per l’operazione svolta dal museo degli Uffizi che ha salvato da un godimento squisitamente privato due opere di grande pregio, ribadiamo che è necessaria una riflessione, anche a livello ministeriale, per ragionare sulla più corretta allocazione delle due opere in questione, tenuto anche conto che la collezione Spannocchi troverà una sede definitiva nel museo comunale del Santa Maria della Scala.

Un rapporto ancora più strategico con la Pinacoteca nazionale di Siena potrebbe ovviare a quegli ostacoli anche normativi inerenti la sistemazione delle due straordinarie opere.”

Read More

Raggiunto accordo Mps con i sindacati per contenimento costo del lavoro

Si è conclusa  la lunga fase di trattativa fra Mps e le organizzazioni sindacali relativa al contenimento del costo del lavoro come da Piano di Ristrutturazione 2017-2021.

“Come OO.SS. – spiega una nota delle segreterie del Coordinamento del Gruppo Mps – abbiamo chiarito che le acquisizioni raggiunte con l’accordo del 31 dicembre 2018 in materia di base imponibile per il calcolo del TFR e della contribuzione aziendale per la previdenza complementare hanno carattere definitivo, e quindi non potranno essere messe in discussione anche per il futuro.

Con riferimento alle giornate di solidarietà obbligatoria (in vigore dal 2013), la proposta aziendale era inizialmente orientata a confermare quanto previsto dal Piano di Ristrutturazione per l’anno 2020. Abbiamo respinto con forza tale impostazione ed ottenuto una nuova modulazione per fasce di reddito sulla base di un impianto solidaristico.

Pertanto i nuovi criteri prevedono:
– 3 giornate di ASO annue per i dipendenti con una RAL fino ad € 33.000;
– 4 giornate di ASO annue per i dipendenti con una RAL da € 33.001 a € 36.000;
– 5 giornate di ASO annue per i dipendenti con RAL da € 36.001 a € 49.000;
– 6 giornate di ASO annue per i dipendenti con RAL superiore a € 49.000.

L’accordo stabilisce inoltre che le richieste di “sospensione volontaria” fino a 10 giorni  – comprensivi delle giornate di solidarietà obbligatoria- vengano concesse automaticamente ferma restando la preventiva pianificazione. Potrà altresì essere richiesto un numero di giornate superiori, da concordare con le funzioni aziendali. Al termine della fase di verifica del numero di giornate di solidarietà volontaria concesse, verrà esaminata la possibilità di individuare ulteriori soluzioni migliorative.

Abbiamo altresì ottenuto l’impegno aziendale, in coerenza con quanto previsto dall’ipotesi di accordo per il rinnovo del CCNL di settore e con le esigenze di riduzione del costo del lavoro, a facilitare il ricorso al lavoro a tempo parziale ed alle aspettative.

Inoltre, in considerazione delle criticità emerse sul tema delle altre spese amministrative (ASA), abbiamo previsto un incontro di approfondimento sull’argomento all’interno della Commissione nuovo Modello di Banca entro il primo trimestre 2020.

Con la presente intesa è stato infine confermato il ricorso al Fondo di Sostegno al Reddito su base volontaria, quale unico strumento per la gestione di eventuale riduzione degli organici.”

Read More

Il bilancio 2019 del Questore Costantio Capuano a Siena

Read More

Scroll to top