Uncategorized

Una soluzione che riduca affitti e peso fiscale per i proprietari

“Il confronto si è incentrano sui temi relativi alle difficoltà delle imprese da parte di Confcommercio e Confesercenti. Read More

Un Siena che vuole continuare a sognare contro un Badesse alla ricerca di una nuova identità

Ci siamo, manca un giorno e si respira già aria di derby. Quella che sarà l’ultima partita del mese per le altre squadre del girone E, non la sarà per le due rivali senesi, le quali hanno da recuperare gli scontri non disputati per la positività al COVID-19 di molti elementi di entrambe le squadre. Dunque non cambia niente per i bianconeri e per i biancoazzurri, i quali arriveranno a domani con motivazioni ben diverse tra loro.
La Robur vorrà dare continuità alle buone prestazioni mostrate negli incontri precedenti e vuole prendersi la rivincita dopo la sconfitta per 2-0 allo Daniele Berni di Badesse; squadra che all’epoca era sotto la non felicissima gestione del “Michael Owen lettone” Marian Pahars.
Mister Gilardino è fiducioso nei confronti di tutti i suoi ragazzi, infatti lo abbiamo visto dare spazio a gran parte dei componenti della rosa, compresi i nuovi arrivati. Chissà come si presenteranno i bianconeri domani al fischio d’inizio?

Andando fuori le mura vediamo un Lornano Badesse carico, che sente particolarmente questa partita e che vuole dimostrare solidità al nuovo mister Rigucci, entrato in punta di piedi, ma con idee ben precise e convinte: non è da escludere infatti un ritorno alla difesa a 4, vista anche l’assenza del capitano Ghinassi per infortunio (ex di questa partita) e la partenza di Teso anticipata. Nuove idee anche per il centrocampo, da modificare in gran parte per la squalifica di Guidelli e la seconda partenza anticipata di Bedin, ma con il nuovo arrivo Francesco Marianeschi. Dunque un Badesse non in perfetta forma, ma con la voglia di ripartire dopo le deludenti prestazioni.

Le premesse sono ottime per assistere ad una partita emozionante e bella, che avrà inizio domani (domenica 18 aprile) alle ore 15.00

Indagato per corruzione capo gabinetto Regione Toscana

La mano della ‘ndrangheta sugli appalti e l’utilizzo di rifiuti speciali per la costruzione della 429 in Valdelsa. Read More

Turismo post-covid, San Gimignano punta sul wedding

L’assessora al turismo Taddei: «Crediamo molto nel mondo del wedding per rilanciare un turismo messo a dura prova dalla pandemia e puntiamo su San Gimignano meta romantica»

Read More

Lornano Badesse, esonerato Bonuccelli. Contro il Siena ci sarà Athos Rigucci

Alla fine della partita in casa contro l’Ostia Mare, il Lornano Badesse ha deciso di esonerare il mister Vitaliano Bonuccelli. La notizia lascia sorpresi, dato che la squadra in questi 2/3 mesi di gestione “Condor”, come è soprannominato il tecnico di Viareggio, pareva in salute  e aveva mostrato buone prestazioni. Probabilmente le ultime quattro partite con Sinalunghese, Montespaccato, Pianese e Ostia Mare, in cui i biancoazzurri non sono mai riusciti a conquistare i tre punti, hanno fatto porre delle domande alla società che ha preferito cambiare. La classifica in questo momento darebbe ragione ai dirigenti e al presidente, ma considerando che la squadra deve ancora recuperare 4 partite (non disputate a causa della positività al COVID-19 di molti giocatori) potrebbe risultare agli occhi di chi vede la situazione dall’esterno una scelta azzardata.

Dunque una notizia che ha dell’incredibile, ma che in realtà è la continuazione di una lunga serie di esoneri, infatti il Badesse nelle ultime due stagioni ha avuto ben 5 allenatori: Maneschi, Deri, Guarducci, Bonuccelli ed ora Rigucci, il quale con la sua personalità proverà a dare nuovamente la carica ai giocatori in vista del derby di domenica contro il Siena.

Una domanda ora però sorge spontanea: il Lornano Badesse ha una dirigenza ambiziosa, che ha investito tanto e con un progetto vincente, ma i repentini cambiamenti e le continue pressioni, aiutano i giocatori a caricarsi o tramandano loro malumori e confusione?

Qualità e quantità regalano al Siena una vittoria sofferta in casa del Follonica Gavorrano

Due stili di gioco differenti oggi in campo: il gioco palla a terra del Siena contro la solidità e la velocità in contropiede del Follonica Gavorrano. Ad avere la meglio è la Robur che ha dimostrato grande sintonia e gioco di squadra. Subito nel primo tempo sono i ragazzi di Gilardino ad aggredire e creare occasioni ma senza riuscire a concretizzare, aspetto su cui il mister sta lavorando con attenzione in queste settimane. La prima grande occasione avviene al minuto 21 quando De Falco, che sta attraversando un buon momento, crossa dalla trequarti avversaria per Guidone, il quale impatta di testa, ma con un grande riflesso il portiere Ombra riesce a respingere. Continuano gli attacchi dei bianconeri che nel giro di un minuto trovano due occasioni per andare in vantaggio: al 28’  De Angelis al ritorno in campo tenta l’incornata  su un calcio d’angolo respinta sulla linea e al seguito dell’azione Mignani recupera il pallone, si accentra e serve il numero 7 Gibilterra che entra in area di rigore e stampa la traversa. Si conclude dunque sullo 0-0 la prima parte della partita.

Nella ripresa i padroni di casa del Gavorrano trovano coraggio e si fanno vedere in attacco, ma la difesa bianconera tiene botta. Al minuto 58 è mister Gilardino a stravolgere la partita con i cambi, facendo uscire Agnello, Gibilterra e Bani per Sare, Guberti e Orlando. Proprio quest’ultimo al 63’ controlla al volo un grande lancio di De Angelis dalla propria metà campo e a tu per tu col portiere non sbaglia, 0-1 Robur.
Nei minuti successivi è il Gavorrano a fare la partita e trova due occasioni ghiotte: la prima al 76’ con Lo Sicco che all’altezza del dischetto piazza il pallone, ma Narduzzo riesce a respingere con un grande intervento, mentre la seconda occasione si tratta di un palo colpito da Mencagli all’ 80’ con una bellissima semirovesciata.

Nonostante la sofferenza nei minuti finali la Robur porta a casa i tre punti, convincendo ancora per il buon gioco espresso da parte di tutti i ragazzi, che adesso suonano la carica per il derby di domenica contro il Lornano Badesse.

Coronavirus, 1.153 nuovi casi e 28.203 persone al momento positive. Venti i decessi

Sono 1.153 i nuovi casi Covid-19 registrati nelle ultime ventiquattro ore in Toscana, che portano a 28.203 (comunque in calo dello 0,5 per cento rispetto a ieri) Read More

Coronavirus: 937 nuovi casi, età media 45 anni; 41 decessi

 

In Toscana sono 204.347 i casi di positività al Coronavirus, 937 in più rispetto a ieri (918 confermati con tampone molecolare e 19 da test rapido antigenico). Read More

Cassa edile e ispettorato del lavoro, c’è l’accordo sulla legalità e la tutela del lavoro

Il presidente Marchettini: “Alleanza che propone azioni concrete alla luce degli obiettivi da sempre condivisi per la promozione della regolarità, a tutela della corretta competitività sul mercato e a favore della buona occupazione e delle imprese regolari”. Read More

Estremamente vulnerabili e disabili gravi, al via oltre 56mila sms personalizzati in base alla patologia

In base alle raccomandazioni ministeriali del 12 marzo (GU), la Regione Toscana ha attivato modalità diverse per la vaccinazione, per tutti gli estremamente vulnerabili e i disabili gravi, che si sono registrati a oggi sul portale. Read More

Scroll to top