Uncategorized

Referto di negativizzazione da Covid 19 valido come provvedimento di fine isolamento

Novità introdotta dal presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, per cui se il cittadino, a seguito di un tampone negativo antigenico o molecolare, non ha ricevuto entro 24 ore la certificazione di fine isolamento sanitario da Covid 19, il referto di negativizzazione del test sarà valido come provvedimento di fine isolamento.

Read More

Allerta Meteo: per lunedì 10 gennaio codice giallo, pericolo neve e vento

Per la giornata di domani, lunedì 10 gennaio, resta in codice giallo la situazione meteo.  In allerta per possibile neve e forte vento. Le province interessate sono Firenze, Livorno, Arezzo, Pisa, Lucca, Pistoia, Prato e Siena

Manutenzione Auto Elettriche Concessionaria Pampaloni

La manutenzione della auto elettriche, ne parla Francesco Giannelli, Responsabile Post-Vendita Concessionaria Pampaloni.

Aperto il nuovo “Sportello Famiglia” per il progetto “Sostegno Famiglia”

È stato inaugurato ieri, presso la Sala dei Conti in Via del Casato, il nuovo Sportello Famiglia, progettato per dare sostegno alle famiglie più bisognose che hanno maggiormente risentito dei danni della pandemia. Il progetto di sostegno prevede anche vari bonus famiglia, di cui è possibile usufruire per alleggerire lo sforzo economico. Alla conferenza erano presenti il sindaco Luigi De Mossi e l’assessore Francesca Appolloni.

De Mossi al Tg2 su MPS: la politica ha commesso degli errori

Nella serata di ieri al Tg2 Post, sono intervenuti il sindaco di Siena Luigi De Mossi e il Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani per quanto riguarda la mancata trattativa tra MEF e UniCredit per l’acquisizione di MPS.
Il sindaco è stato irremovibile ed ha affermato che la Banca è attiva da settecento anni, ma negli ultimi trenta la politica ha commesso dei pesanti errori e dunque adesso è costretta a trovare un rimedio.
Un po’ più positiva invece la visione di Giani, che commenta comunque i dati in utile del Monte dei Paschi e che con le giuste manovre si può riportare la Banca ad un livello presentabile.

MOZIONE MALLEGNI MPS

MOZIONE

MALLEGNI,

Il Senato,

premesso che:

domenica 24 ottobre u.s., con una nota congiunta, il gruppo bancario Unicredit e il Ministero dell’economia delle finanzesocio di maggioranza assoluta con il 64 per cento del capitale sociale hanno comunicato “l’interruzione dei negoziati relativi alla potenziale acquisizione di un perimetro definito di Banca Monte Paschi di Siena”, sottolineando che la rottura è avvenuta “nonostante l’impegno profuso da entrambe le parti”;

da quanto si apprende, l’esito negativo della trattativa sarebbe da ascrivere alle divergenti valutazioni degli asset e alla definizione del perimetro della banca senese oggetto dell’operazione e, secondo diverse fonti, lo sforzo finanziario fino a 8,5 miliardi, tra aumento di capitale e altri oneri, sarebbe stato considerato eccessivamente punitivo per i contribuenti;

il gruppo Unicredit, guidato dall’amministratore delegato Andrea Orcel e presieduto dall’ex Ministro dell’economia e delle finanze Pier Carlo Padoan, è stato, ad oggi, l’unico soggetto ad aver accordato una disponibilità a trattare per il salvataggio della Banca MPS chiedendo, nel mese di luglio u.s., il rafforzamento del capitale di Mps prima del passaggio di proprietà che avrebbe riguardato solo le attività più redditizie, cioè il “perimetro definito” citato nella nota congiunta emessa domenica 23 ottobre u.s.;

giova ricordare come l’istituto Monte dei Paschi di Siena già nel 2017 sia stato già destinatario di un intervento pubblico pari a 5,4 miliardi di euro per la ricapitalizzazione precauzionale nell’ambito del piano di ristrutturazione dello stesso;

occorre, altresì, evidenziare che se oggi si discute delle sorti del Monte Paschi di Siena e della possibilità di riuscire a salvare l’istituto, è anche grazie al profuso impegno del Sindaco De Mossi che per primo ha rimesso in gioco la Città e la Fondazione MPS;

sarebbe opportuno chiarire le prospettive strategiche del Gruppo MPS e dei circa 21 mila dipendenti attraverso un intervento da parte del Governo finalizzato alla valorizzazione del patrimonio, alla tutela dell’integrità e del futuro del più antico marchio di banca nel mondo, stante anche i dati positivi che la banca sta raggiungendo nell’andamento ordinario,

impegna il Governo:

a negoziare con la Commissione europea il rinvio dell‘operazione di privatizzazione dell’istituto Monte dei Paschi di Siena, auspicando l’individuazione di soluzioni alternative al potenziale acquisto da parte del gruppo Unicredit.

Presentata la mostra “Open”: un viaggio tra l’arte della fotografia e dell’immaginazione per tutta la città

È stata presentata la nuova mostra “Open” in città. Organizzata da Siena Awards, la mostra presenta tante fotografie, sparse per i negozi storici della città. Il messaggio da veicolare: riaprire e dare un segnale di speranza a tutti. All’inaugurazione erano presenti il sindaco Luigi De Mossi, l’Assessore Alberto Tirelli e i membri di Siena Awards.

La Robur pareggia ancora: Fermana – Siena 1-1

Un altro stretto pareggio per il Siena, che nonostante il cambio di modulo non è riuscito ancora ad imporre il proprio gioco su una modesta Fermana. I primi 25 minuti sono controllati abbastanza bene dai bianconeri, ma i primi a segnare sono i pad di casa della Fermana: punizione battuta dalla trequarti, palla spizzata di testa da un attaccante e poi Urbinati, completamente solo, controlla e appoggia in rete il gol dell’1-0.
I ragazzi di mister Gilardino però non mollano e fanno di tutto per pareggiare subito ed al 44’ arriva il gol tanto sperato: dopo una grande combinazione tra Disanto e Varela, lo stesso numero 9 bianconero mette il pallone in mezzo, dove si trova il bomber Alberto Paloschi, il quale di prima la mette dentro, 1-1 e finisce così il primo tempo.

Nella ripresa è il Siena ad attaccare, ma le conclusioni a rete non arrivano e per la Fermana difendere non diventa nemmeno troppo complicato. Nei minuti finali Gilardino tenta di rompere gli equilibri con i cambi, ma ciò non basta per portare a casa i tre punti e i bianconeri devono accontentarsi del pareggio.

Scroll to top