Guida con la patente sospesa, denunciato

Un 30enne chiusino già noto alle forze dell’ordine, è stato denunciato dai Carabinieri della Stazione di Chiusi Scalo alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Siena per false attestazioni sulla propria identità in occasione di un controllo alla circolazione stradale.

Fermato ieri in via Cassia Aurelia da una pattuglia dell’Arma, l’uomo ha dichiarato false generalità, sostenendo di aver dimenticato la patente di guida presso la propria abitazione. Da più approfondite verifiche i carabinieri, che comunque già lo conoscevano, hanno verificato che all’uomo era stata sospesa la patente di guida, poiché dichiarato temporaneamente inidoneo alla visita medica di revisione. Il documento dunque non era a casa ma era “inoperante” nel momento in cui l’uomo è stato fermato per strada dai carabinieri.

L’articolo 116 del Codice della Strada precisa che non possono essere guidati autoveicoli, ciclomotori, motocicli, tricicli e quadricicli senza aver conseguito la patente di guida e, dove richieste, anche le diverse abilitazioni professionali. In particolare, il comma 15 afferma che: “Chiunque conduce veicoli senza aver conseguito la corrispondente patente di guida è punito con l’ammenda da 2.257 euro a 9.032 euro; la stessa sanzione si applica ai conducenti che guidano senza patente perché revocata o non rinnovata per mancanza dei requisiti fisici e psichici. Nell’ipotesi di recidiva nel biennio si applica altresì la pena dell’arresto fino ad un anno. Per le violazioni di cui al presente comma è competente il tribunale in composizione monocratica ”.

Scroll to top