I “Siena Jazz Masters” dal Duomo a Piazza San Francesco

Il concerto prevede due set con altrettante formazioni che vedono protagonisti i grandi maestri internazionali che animano i seminari estivi di Siena Jazz

Due appuntamenti da non perdere quelli del 1 e 2 agosto quando a Siena, nella magia di Piazza San Francesco, tornano ad esibirsi i “Siena Jazz Masters” in due concerti unici, pensati solo per il calendario senese.

I grandi maestri che danno vita ai Seminari che si esibiranno in formazioni estemporanee ed originali: si comincia domani martedì 1 agosto con uno spettacolo diviso in due parti.
Il primo set vede sul palco il Conservatorio di Amsterdam con Lluc Casares (sax), Kimon Karoutzos (contrabbasso), Joan Casares (batteria) e la partecipazione di Jasper Blom (sax) apriranno la prima parte. La seconda parte della serata vedrà invece protagonista la formazione con Becca Stevens (voce), Fulvio Sigurtà (tromba), Roberto Cecchetto (chitarra), Chris Tordini (contrabbasso) e Roberto Gatto (batteria).

Mercoledì 2 agosto ancora “Siena Jazz Masters” per un nuovo concerto articolato su due set: ad aprire la serata un inedito quartetto formato da Ben Wendel (sax), Gerald Clayton (pianoforte), Joe Sanders (contrabbasso) e Henry Cole (batteria).
Nella seconda parte si esibiranno invece Logan Richardson (sax alto), Maurizio Giammarco (sax tenore), Lage Lung (chitarra), Harish Raghavan (contrabbasso) ed Henry Cole (batteria).

Prosegue così la stagione concertistica che affianca la 47esima edizione dei Seminari Internazionali di Siena Jazz e che fino al prossimo 7 agosto coinvolgerà gli allievi e i docenti che ogni estate arrivano a Siena regalando due settimane di straordinaria musica.

Scroll to top