Condividi

news

13 Feb, 2018

I vigili urbani festeggiano il 169° compleanno

Nell’occasione delle celebrazioni per il 169° anniversario dalla fondazione, la polizia municipale ha reso noti i dati della propria attività nel 2017

La polizia municipale ha celebrato stamani, a Palazzo Pubblico, il 169° anniversario della sua fondazione. Dopo la Santa Messa nella Cappella interna del Comune, la cerimonia è proseguita nella Sala del Mappamondo, dove il Comandante in s.v. Cesare Rinaldi, di fronte al sindaco, all’assessore alla Polizia Municipale,  e ai rappresentanti delle istituzioni cittadine, ha aperto la propria relazione ringraziando tutto il personale per la serietà e la professionalità dimostrate quotidianamente.

«Il 2017 è stato un anno impegnativo quanto ricco di risultati e di soddisfazioni, durante il quale abbiamo gettato le basi per un percorso di ricompattamento e di rilancio del Corpo. Ho lavorato su più fronti, riorganizzando alcuni Servizi e chiamando gli altri Ufficiali a rimettersi in gioco su terreni da costruire insieme. Ho intessuto un dialogo frequente con i rappresentanti sindacali, attivando un confronto ogni volta che c’è stato da assumere decisioni incisive sul servizio».

Facendo riferimento alle opportunità concesse dalle nuove tecnologie, Rinaldi ha ricordato che «la sfida più importante è stata l’installazione del sistema di videosorveglianza che, a oggi, conta oltre 100 telecamere, con le quali è stato rafforzato il sistema per la sicurezza urbana, collaborando in sinergia con le altre Forze dell’Ordine».

«Posizionati – ha proseguito – due misuratori di velocità, completando la programmazione del precedente Comandante, e grazie alle capacità interne al Corpo, senza spese extra, tutti gli smartphone di servizio sono stati dotati di nuove applicazioni, in modo da permettere una capacità di azione più immediata. A breve saranno attivati ulteriori controlli per il rispetto del rosso semaforico e predisposto un nuovo varco per il controllo dell’accesso a Porta Pispini».

Un’attività variegata e complessa quella del Corpo di polizia municipale e, come ha evidenziato Rinaldi, «non c’è lavoro più bello perché siamo sempre in prima linea per la nostra città e la nostra comunità. Non c’è orgoglio più grande di questo, lo stesso che ci vede impegnati durante il Palio, che rappresenta l’apice di un impegno quotidiano, la metafora di un gruppo di persone, non singoli individui, ma parte di un tutto. Un Corpo che è locale: è nostro, di questa città, della quale conosciamo storia, tradizioni e gran parte dei suoi abitanti. Siamo Polizia Municipale. Polizia della città».

Il Sindaco, dopo aver ringraziato il Comandante Cesare Rinaldi per l’autorevolezza, la serietà e la competenza con le quali ha ricoperto il suo ruolo, ha ringraziato, a nome di tutta l’Amministrazione, il personale impegnato a garantire il rispetto dei diritti individuali e collettivi, le regole della convivenza civile, delle norme e della sicurezza urbana. Un lavoro straordinario, come lo ha definito il primo cittadino, universalmente riconosciuto, e che si riflette nel profondo rispetto che i senesi nutrono per gli agenti del Corpo, primo interlocutore per ogni cittadino in caso di necessità, e ambasciatore del Comune sul territorio. Le numerose e diversificate attività che caratterizzano l’operato degli agenti di polizia municipale, assieme alla richiesta di una loro sempre maggiore presenza nelle strade, richiede un potenziamento dell’organico per quale l’Ente si è già mosso. E’ di questi giorni l’uscita di due bandi di mobilità per un nuovo ufficiale e tre agenti,  a breve anche la selezione per altri cinque a tempo determinato.

Il Sindaco, affrontando il tema della sicurezza, ricordando che i dati che riguardano Siena non sono negativi quanto alcuni amano sostenere, ha evidenziato l’importanza di una piena collaborazione tra tutte le istituzioni dello Stato e tra le diverse forze dell’ordine; rapporti istituzionali e personali che in questi anni sono stati costruiti all’insegna della fiducia, della condivisone di risorse e obiettivi.

Ai ringraziamenti del sindaco si sono uniti quelli dell’assessore alla polizia municipale che, dopo un breve excursus storico,  ha fatto notare come dopo 169 anni il ruolo della polizia municipale nelle sue ragioni di fondo non sia molto cambiato, perché risponde ancora alle esigenze della comunità. Lo stesso termine “polizia municipale” era usato allora come oggi, per distinguere un corpo di polizia locale, al servizio del cittadino, il più vicino al cittadino, come l’istituzione Comune è la più vicina presenza territoriale, quella alla quale ci si rivolge per i problemi della vita quotidiana. Oggi i vigili, ha ricordato l’assessore, non si chiamano più “guardie”, ma “istruttori” di polizia municipale e hanno una professionalità specifica che richiede una molteplicità di conoscenze giuridiche e sociali. Attualmente, ha proseguito, è necessario tutelare un grande tema: quello della salute, con la difesa del pedone e la sicurezza stradale. Non si deve pensare solo a far scorrere le auto, ma a proteggere gli utenti deboli della strada, nonché privilegiare il trasporto pubblico rispetto a quello privato. Esigenze abbastanza nuove per la nostra mentalità, che i vigili urbani devono, per primi, trasmettere ai cittadini, perché sono i più informati su quello che è il bene per la comunità locale.

La cerimonia si è conclusa con la consegna della medaglia d’oro, a riconoscimento del servizio prestato nel Corpo, alla madre di Simone Burgassi, prematuramente scomparso.

 

Di seguito l’attività svolta dalla Polizia Municipale nell’anno 2017

 

Sala operativa, front office, videosorveglianza e controllo del territorio:

interventi registrati presso centrale operativa   5.276

posti di controllo      oltre 100

sanzioni per transito Y storica      83

veicoli rimossi          785

veicoli bloccati         11

autorizzazioni “numero verde”     15.152

richiesta acquisizione immagini videosorveglianza per indagini     40

 

Organizzazione

comunicazioni pervenute al protocollo e gestite          11.283

corsi di aggiornamento a cui ha partecipato, a rotazione, il personale       7

interventi di educazione stradale                        3/150 alunni coinvolti

collaborazione al progetto “La strada tra passione e sicurezza”       3 giornate/1000 ragazzi

partecipazione al progetto “A ruota libera” in collaborazione con Siena Parcheggi  250 ragazzi

trattamenti e accertamenti sanitari obbligatori  24

oggetti rinvenuti trattati      670

procedura alienazione veicoli oggetto di rimozione mai ritirati         6

determinazioni dirigenziali/          proposte di deliberazione  123

provvedimenti di liquidazione      71

 

Verbali, ruoli, contenzioso, centro controllo ZTL

Infrazioni al CdS elaborate                       114.299

ricorsi a sanzioni al CdS gestiti    1.150

sequestri amministrativi veicoli    42 sequestri, 8 fermi

 

Infortunistica stradale

incidenti stradali rilevati     579 (3 mortali, 244 feriti, 322 solo danni a cose)

ritiro patenti a seguito di ordinanza Prefettura  47

segnalazioni per ritiro patenti per incidente stradale (ex art. 223 CdS)       139

 

Controlli amministrativi

accertamenti/sorvegliabilità          187

infrazioni contestate e/o lavorate             459

incasso per violazioni        36.759,79 euro

gestione ricorsi amministrativi      19 (8 al Sindaco e 11 al Giudice di Pace)

sequestri amministrativi     11

riscossione COSAP                       28.843,46 euro

presenze a mercati, fiere e simili 584

 

Polizia Giudiziaria, NAF, Edilizia

notizie di reato         113

denunce di smarrimento   73

persone segnalate all’A.G.                       50

sequestri       8

violazioni art. 21 CdS         11

segnalazioni ed attività varie        30

richieste di foglio di via      22

sopralluoghi per accertamento inizio e fine lavori       40

sopralluoghi per controllo lavori in corso d’opera        160

segnalazioni all’A.G. per reati edilizi e ambientali       15

segnalazione all’A.G. per falsa attestazione                 1

rapporti per violazioni amministrative di natura edilizia o ambientale         31

indagini svolte su richiesta dell’A.G.  2 (in seguito a una di queste ipotizzato il reato di lottizzazione abusiva)

 

Governo del territorio

sopralluoghi e istruttorie per occupazioni di suolo pubblico per edilizia/lavori su sede stradale/traslochi            425

pratiche  pubblica incolumità       93

ordinanze circolazione stradale   1.011 temporanee, 34 definitive, 173 istruttorie viabilità sottosuolo

 

Segnaletica  stradale

3500 kg di vernice applicata per ripassi e nuove realizzazioni; 31 passi carrabili; 100 dissuasori di sosta; attuazione di varie ordinanze tra cui si ricorda quelle per i Palii e le partite di calcio.