Il sindaco Valentini soddisfatto per la quotazione in Borsa di Estra

«Il traguardo raggiunto è il frutto della lungimiranza dei Comuni soci e dell’impegno dei lavoratori di Estra» commenta il primo cittadino

«Siamo ad un passaggio storico per la società pubblica frutto del coraggio con cui vennero aggregate le società comunali del gas di Siena, Prato ed Arezzo». Commenta così il sindaco Bruno Valentini la notizia dell’approvazione da parte dei soci di Estra della quotazione in Borsa della società.

«Oltre all’alleanza con la analoga società di Ancona – prosegue Valentini – è in programma la quotazione di Estra in Borsa, in modo da reperire le risorse per affrontare al meglio le prossime gare per la distribuzione del gas sia nelle zone tradizionali che nelle altre. Dovrà esserci anche una giusta remunerazione per i Comuni soci, per supportare investimenti per lo sviluppo economico.

Io ho un sogno che è quello di utilizzare parte di quelle risorse per riportare le società locali del servizio idrico sotto il controllo pubblico toscano, unendo servizi pubblici strategici sotto la medesima regia. Ad ogni modo, il traguardo che oggi si raggiunge e che Siena fra le prime ha propugnato, è il frutto della lungimiranza dei Comuni soci e dell’impegno dei lavoratori di Estra, rispetto ai quali come capofila della gara per l’Atem-provincia di Siena mi impegnerò affinché vengano inserite apposite clausole sociali di garanzia in fase di gara» conclude il primo cittadino.

Scroll to top