Condividi

news

12 Ott, 2017

L’arte arriva nel Valdimontone

Dal 14 al 22 ottobre la manifestazione Impronte Urbane, una rassegna di eventi culturali e performance artistiche, sarà ospitata nel territorio della Contrada del Valdimontone

In occasione della 13aGiornata del contemporaneo”, istituita dall’AMACI (Associazione Musei d’Arte Contemporanea Italiani), la Contrada di Valdimontone e gli studenti del corso di Arte Ambientale e Architettura del paesaggio, insegnamento della laurea magistrale in Storia dell’Arte – DSSBC (Dipartimento di Scienze Storiche e dei Beni Culturali dell’Università di Siena), guidati dal professor Massimo Bignardi, promuovono dal 14 al 22 ottobre la manifestazione Impronte Urbane, una rassegna di eventi culturali e performance artistiche nel territorio della Contrada.

L’iniziativa nasce dal desiderio di creare un’occasione di incontro culturale tra la comunità della Contrada e gli studenti, due realtà che si trovano a condividere, spesso senza alcuna interazione, lo stesso tessuto urbano. In tal modo lo spazio comune, attraverso il linguaggio dell’arte contemporanea, verrà reidentificato nella sua effettiva dimensione di luogo.

La manifestazione è stata patrocinata dal Comune di Siena, con la collaborazione della Fondazione Monte dei Paschi di Siena, dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “R. Franci” e della Soprintendenza ArcheologiaBelle Arti e Paesaggio per le province di SienaGrosseto e Arezzo.

Gli studenti, con il contributo della dirigenza e della commissione Mu.Di.Val. (Museo Diffuso del Valdimontone) della Contrada, hanno progettato tutti gli eventi, curandone anche il programma, che si aprirà sabato 14 ottobre alle 12 con l’intervento dell’artista Vincenzo Frattini. La performance site-specific Identità partirà da via dei Servi, cuore della Contrada, per svilupparsi lungo un percorso che interesserà l’intero rione.

La presentazione dell’evento Impronte Urbane avverrà domenica 15 ottobre alle 18 nella Sala delle Vittorie e Museo della Contrada di Valdimontone: interverranno l’On.do Priore Simone Bari, la prof.ssa Gabriella Piccinni, direttrice del DSSBC, il prof. Massimo Bignardi e Andrea Ciacci, membro della commissione Mu.Di.Val. Seguirà alle 18:30 il seminario Pallium, un’analisi storico-artistica di alcuni Palii vinti dalla Contrada nel corso del XX e del XXI secolo.

Lunedì 16, alle 18:30, presso il cortile del Palazzo di San Galgano sarà inaugurata la mostra Dall’immaginazione all’immagine, un viaggio nelle strade più belle di Siena attraverso alcune foto scattate a cavallo fra ‘800 e ‘900, messe gentilmente a disposizione dal fondo Malandrini della Fondazione Monte dei Paschi di Siena.

Giovedì 19 alle 19, sempre nella Sala delle Vittorie della Contrada, si svolgerà la presentazione del quadro Il Palio di Siena di Uberto Bonetti, recentemente acquisito in dono dalla Contrada. Il seminario sarà intervallato da un concerto ad opera degli studenti dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “Rinaldo Franci” diretti dal maestro Federico Poli.

Conclude la rassegna la danzatrice Francesca Duranti, che alle ore 4:15 del giorno 22 ottobre metterà in scena Aurora nello spazio dell’installazione site-specific di light-art realizzata dall’artista Giulio De Mitri: questo momento dall’intensa suggestività avrà luogo in Piazza Manzoni, sul sagrato della basilica di Santa Maria dei Servi e nei giardini antistanti.

Nel corso della settimana saranno visibili gli interventi del MEP (Movimento per l’Emancipazione della Poesia), realizzati appositamente per l’occasione e disseminati sul territorio della Contrada.

Contestualmente sono in programma diversi interventi didattici curati dal gruppo degli studenti ed ospitati presso l’Istituto Complessivo “Jacopo della Quercia” e l’Istituto Professionale “G. Caselli”.