L’associazione GEC pronta per il futuro Eleonora Billi eletta nuova presidente

“It’s Time!”, “E’ il momento!”.
E’ questo lo spirito e lo slancio con cui il GEC Gruppo Effetti Collaterali si è incontrato per fare il punto sulle
attività svolte nella stagione scorsa e, soprattutto, per iniziare a progettare il futuro, a partire dal rinnovo
degli organi direttivi. L’assemblea molto partecipata da tanti soci nuovi e vecchi si è riunita venerdì in un
luogo amico e simbolico, la Biblioteca Comunale Informagiovani della Città di Chiusi, dove esattamente 7
anni fa fu firmato l’atto costitutivo dell’associazione.
I soci, intervenuti numerosi, hanno eletto Eleonora Billi (Presidente), Gianluca Lorenzoni (vice Presidente),
Giada Podelvento (Segretaria) e Federico Brillo (Tesoriere). Oltre ai 4 nomi sopra citati, faranno parte del
Consiglio Direttivo: Igor Abbas, Alberto Baessato, Fabio Baglioni, Sonia Barbi, Massimiliano Barulli, Andrea
Fei, Filippo Gailli, Cristina Giannotti, Giannetto Marchettini, Andrea Micheletti, Matteo Micheletti, Letizia
Orti, Giada Podelvento, Alessandro Sambucari, Emilio Scattoni ed Elisa Tobia.
“Sono onorata e colma di gioia per la fiducia che mi è stata concessa – dichiara la nuova Presidente
Eleonora Billi –. Abbiamo affrontato questi due anni surreali certi che saremmo riusciti a non perderci e,
grazie alla capacità del gruppo di reinventarsi, così è stato. Sono orgogliosa di fare parte di un gruppo
inclusivo e eterogeneo, ma con una forte identità. E proprio da questo “sapere chi siamo” è il momento di
ripartire nel progettare la nuova stagione per rispondere al fermento che si percepisce nella nostra
comunità”.
Tutto il GEC ha ringraziato la Presidente uscente Letizia Orti per l'entusiasmo e l'impegno profusi in questi
tre anni che hanno visto l’associazione raggiungere i migliori risultati della sua storia con il Lars Rock Fest
2019, e che l’hanno anche costretta a inventare una nuova narrazione in risposta a una pandemia che ha
completamente congelato il mondo della musica e dello spettacolo.
In questo tempo sono comunque nati nuovi progetti tra cui lo ZAL Fest ( giunto alla seconda edizione che
questa estate ha avuto un ottimo riscontro sia nella formula che dal pubblico) e nuove collaborazioni e si
sono rafforzate le esistenti in particolare con le amministrazioni comunali di Castiglione del Lago, Cetona e
Chiusi.
Da oggi, quindi, si iniziano a pensare e progettare gli eventi futuri, consci che in un periodo di grossi
cambiamenti c’è bisogno di farsi trovare pronti a nuove sfide e nuove opportunità. E’ il momento!

Scroll to top