Siena: l’intersezione tra strada di Pescaia, via Battisti, via Ricasoli e via Lamarmora diventerà rotatoria

Approvato dalla Giunta Comunale il progetto di fattibilità tecnica ed economica per la trasformazione a rotatoria dell’intersezione, oggi semaforizzata, tra Strada di Pescaia, via Cesare Battisti, via Bettino Ricasoli e via Martiri Caserma Lamarmora, che prevede anche la realizzazione di nuovi percorsi pedonali nonché di una nuova rampa di accesso a via Chiarugi.

“Questo intervento che l’attuale amministrazione ha ritenuto strategico sin dal primo giorno – spiega il vicesindaco e assessore alla mobilità Andrea Corsi – è un passo concreto nella direzione tracciata dallo strumento di pianificazione generale del traffico adottato dalla Giunta e dal Consiglio comunale. Il progetto sposa le linee guida del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMPS) per una nuova mobilità al servizio della città, migliorando le intersezioni esistenti con la finalità di aumentare la capacità di smaltimento dei flussi veicolari a beneficio dell’intero sistema viario, anche, e soprattutto, in un ottica di sicurezza. L’attuale intersezione semaforica a quattro bracci registra, infatti, frequenti situazioni di congestione veicolare con elevati tassi di incidentalità”.

Un intervento condiviso appieno dall’assessore ai lavori pubblici Sara Pugliese, perché come ha evidenziato “si tratta di un progetto di riqualificazione, atteso già da molti anni e pertanto inserito di recente negli Strumenti di pianificazione dell’Amministrazione, e che – come ricordato dall’assessore ai Lavori pubblici Sara Pugliese – trova la sua attuazione attraverso il Programma Triennale 2021-2023 dei Lavori Pubblici adottato con delibera di Consiglio comunale lo scorso 30 ottobre, con il fine di migliorare la fluidità del traffico, ridurre la velocità di transito e garantire la sicurezza di uno degli snodi viari più rilevanti per la mobilità di accesso e di attraversamento della zona centrale della città. Nel progetto è stata messa molta attenzione ai percorsi pedonali anche in considerazione dei vicini istituti scolastici superiori”.

Il progetto redatto da un gruppo di tecnici interni all’Amministrazione comunale prevede un investimento di 815.000 euro per nuove opere e per la riqualificazione di opere già esistenti su una superficie complessiva di circa 5.500 mq. Nello specifico l’ampliamento delle sedi stradali per la creazione della rotatoria, nuove isole spartitraffico rialzate, una rampa di accesso su via Chiarugi, nuovi marciapiedi e percorsi pedonali, opere a verde, demolizione dell’ex distributore di carburante, adeguamento della fognatura bianca ove necessario e dei sottoservizi e impianti preesistenti, nuova illuminazione pubblica e segnaletica.

Scroll to top