Gli studenti del “Ricasoli” alla scuderia Fioravanti

Visita da Fabio Fioravanti e il 27 febbraio replica da Carlo Sanna per gli studenti del progetto di alternanza scuola-lavoro promosso con l’Associazione Proprietari Allenatori e Allevatori cavalli da Palio

Sono stati i cavalli di Fabio Fioravanti a fare gli onori di casa nella nuova tappa del progetto di alternanza scuola – lavoro promosso dall’Istituto d’istruzione superiore “Bettino Ricasoli” di Siena e dall’Associazione Proprietari Allenatori e Allevatori cavalli da Palio. Mercoledì 20 febbraio il primo gruppo dei 56 studenti che hanno aderito all’iniziativa partita nei mesi scorsi hanno visitato la scuderia di Fabio Fioravanti, mentre il secondo gruppo farà tappa alla scuderia di Carlo Sanna mercoledì 27 febbraio.

La visita alla scuderia ha offerto agli studenti dell’Istituto “Bettino Ricasoli” l’ulteriore opportunità di conoscere da vicino il mondo dei cavalli da Palio, attraverso il racconto e l’esperienza diretta di chi ci lavora ogni giorno con passione e professionalità. L’appuntamento è stato arricchito dal lavoro del fantino Michel Putzu, da alcune prove pratiche, in cui i ragazzi hanno potuto imparare a mettere una cavezza e far passeggiare il cavallo, e dalla conoscenza di aspetti tecnici legati al mondo del Palio e alla passione che lo rende unico.

Il progetto di alternanza scuola – lavoro extracurriculare sul cavallo da Palio, avviato per la prima volta dall’Istituto “Bettino Ricasoli” e rivolto agli studenti del triennio, sta coinvolgendo 56 alunni provenienti dalle classi terze e quarte dei tre indirizzi dell’Istituto Tecnico Agrario: gestione dell’ambiente e territorio, viticoltura ed enologia e produzioni e trasformazioni. L’obiettivo primario è favorire lo sviluppo di possibili sbocchi professionali e rafforzare il legame fra l’Istituto d’istruzione superiore “Bettino Ricasoli” di Siena e il territorio.

L’iniziativa è iniziata con le lezioni sulla storia del Palio e del cavallo da Palio, curate da Paolo Neri, ed è entrata nel vivo con incontri in aula e visite esterne che hanno coinvolto fantini, veterinari, maniscalchi e consulenti del Mipaaf, Ministero delle politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo. Dopo aver accolto due cavalli da Palio a scuola, il progetto è continuato con la conoscenza del maniscalco, della clinica veterinaria “Il Ceppo” e, adesso, delle scuderie.

Scroll to top