animali

“La Fattoria in Fortezza”, due giorni fra didattica e territorio

Fra didattica e territorio, natura e animali, percorsi, storia, prodotti tipici, dimostrazioni, spettacoli, visite guidate e mostre. E’ ricchissimo il programma della due giorni “La Fattoria in Fortezza”, un’edizione rinnovata della manifestazione che torna sabato 21 e domenica 22 settembre, dalle ore 9 alle ore 19, all’interno della splendida cornice della Fortezza Medicea a Siena. L’evento, organizzato da Comune di Siena e Comitato Uisp di Siena, è realizzata grazie al contributo del main sponsor Banca Monte dei Paschi di Siena e di Conad. Read More

“Nella Vecchia Fattoria” al via sabato in Fortezza

Dalle 9 alle 22 grandi e bambini andranno alla scoperta della campagna in città nella storica  Fortezza Medicea di Siena

È tutto pronto a Siena per il primo giorno di “Nella Vecchia Fattoria”, l’evento, giunto alla terza edizione, dedicato alle famiglie per riscoprire la vita contadina che si terrà sabato 15 e domenica 16 settembre nella storica Fortezza Medicea. Dalle 9 alle 22 di sabato un vero e proprio villaggio contadino accoglierà bambini e genitori per una giornata all’aria aperta a contatto con la natura.  L’accampamento rurale sarà formato da dieci tende con animali e butteri per esperienze a contatto diretto con i pony e gli animali della fattoria, stand di produttori locali e artigiani, dimostrazioni dei mestieri di altri tempi, ludoteca con i giochi della tradizione, esibizioni di agility dog e falconeria, caccie al tesoro e laboratori, visite guidate e cantastorie.

Il ricco programma di sabato prevede numerosi appuntamenti a partire dalle mattina con gli amici a quattro zampe (dalle ore 9 alle ore 18), uno spazio interamente dedicato agli animali per imparare a interagire con loro attraverso dimostrazioni di agility e obedience con i cani e gli istruttori dei centri di educazione cinofila affiliati al CSEN Cinofilia.

Sempre dalle 9 alle 18 si terrà “Pony per bambini” una giornata all’insegna del gioco e della didattica per far vivere a tutti i piccoli l’esperienza unica di conoscerli da vicino, accudirli e salire in sella ai pony guidati dagli istruttori del Centro Ippico Casabassa.

“Come in un bosco” è l’iniziativa che coinvolge il Gruppo Trekking Senese e che prevede una caccia al tesoro verde per andare alla scoperta delle piante e degli animali selvatici che vivono nei boschi.

“Come pittori” è, invece, il nome del Laboratorio per bambini (in orario 9/18) per imparare a dipingere con l’Associazione Gruppo degli Estrosi. Per l’occasione sarà possibile assistere all’esposizione di opere dedicate al Bestiario e di alcuni capolavori della mostra “A cavallo dell’Anno”.

Dalle 10 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 19 ragazzi e famiglie potranno andare alla scoperta degli animali e degli antichi mestieri con visite guidate, anche in lingua inglese, all’interno della Vecchia Fattoria della Fortezza Medicea.  Sarà possibile partecipare alle prove pratiche di uso della “lacciara”, imparare a costruire una sella o bardare un cavallo, assistere agli spettacoli di falconeria, osservare il lavoro di artigiani e conoscere mestieri ormai scomparsi. Ma anche andare alla scoperta delle origini e della storia dei butteri.

Dalle 15 alle19 una vera e propria ludoteca a cielo aperto, dedicata ai giochi di strada, accoglierà i visitatori nello stand “Giochi della tradizione Toscana”. All’interno dello spazio adulti e bambini potranno cimentarsi in sfide, rompicapo e giochi d’abilità. Ecco quindi biliardini, flipper, domino, giochi sonori, costruzioni, catapulte, trottole e altro per sviluppare le abilità nel lancio e nell’equilibrio.

“Scoprire Siena – Città di Santi, Cavalieri e Mercanti” vedrà, dalle ore 15,30 alle 18,30, la rappresentazione di storie animate durante le quali, direttamente dalle pagine del libro Scoprire Siena e introdotti dalla voce della narratrice, prenderanno vita personaggi storici senesi alle prese con la loro vita e le loro opere.

Alle ore 15 e alle ore 16 i bambini avranno l’opportunità di andare alla ricerca degli animali, veri o immaginari, nascosti nel centro storico tra chiese e monumenti. Visite guidate (gratuite su prenotazione contattando lo 0577 43273, 334 8418736    info@guidesiena.itfederagitsiena@libero.it) in collaborazione con le Guide Turistiche dell’Associazione Centro Guide, Federagit e AGT.

“Storie a maNovella” è l’iniziativa in programma  alle 15.30, 16.30 e 17.30 durante la quale cantastorie di strada effettueranno improvvisazioni teatrali itineranti, dedicate alle novelle popolari toscane che nascono dalla tradizione contadina mezzadrile, quando si usava “andare a veglia dai vicini o parenti”.

Alle 18 appuntamento  con “Pecore, cavalli e…“. La storia e le tradizioni della campagna e dell’antico rito che rievoca la migrazione stagionale di greggi, mandrie e pastori verso pascoli collinari o montani. Un vero e proprio spettacolo dove i butteri daranno prova della loro abilità con dimostrazioni sulla  conduzione del bestiame, e non solo.

Tutte le iniziative di Nella Vecchia Fattoria, realizzata con il contributo di Banca MPS e Regione Toscana,  sono gratuite.

All’interno del villaggio sarà disponibile un punto ristoro con menù dedicato ai più piccoli.

Animali e biodiversità nel senese, premio agli allevatori

Coldiretti Siena sul bando regionale per la biodiversità: “Incentivo per tutelare le razze autoctone a rischio estinzione”

Ci sono la cinta senese e la pecora dell’Amiata tra le razze autoctone toscane in via di estinzione che vanno tutelate. Nelle aree rurali, soprattutto in zone ad alto valore naturalistico, si rileva il rischio di perdita di biodiversità, a causa della scarsa redditività e degli eccessivi costi per il mantenimento degli allevamenti di razze locali. Per cercare di salvare queste razze sul Burt della Regione Toscana è stato pubblicato il bando per la “Conservazione di risorse genetiche animali per la salvaguardia della biodiversità” del Programma di Sviluppo Rurale della Toscana 2014-2020 – annualità 2018. Sono ammissibili al sostegno le razze iscritte al Repertorio Regionale di cui alla L.R. 64/04, in particolare: i bovini – Calvana, Garfagnina, Maremmana, , Pontremolese e Romagnola; gli ovini – Appenninica, Garfagnina Bianca, Pecora dell’Amiata, Pomarancina , Zerasca e  Massese; i caprini – Capra della Garfagnana, Capra di Montecristo; gli equini/asinini – Maremmano, Monterufolino, Cavallo Appenninico, Asino dell’Amiata; e per i suini la Cinta senese.

L’impegno consiste nel mantenimento di riproduttori appartenenti ad una o più delle razze sopra riportate. Il beneficiario è tenuto al rispetto di quanto previsto dal libro genealogico o dal registro anagrafico cui sono iscritti i capi della razza allevata. I capi devono essere mantenuti per cinque anni a partire dalla presentazione della prima domanda di aiuto. A fronte di un impegno quinquennale, il premio concesso per UBA è differenziato per razza ed è corrisposto annualmente per il numero di riproduttori (convertito in UBA) mantenuti nella stalla e può variare secondo la razza da 200 a 500 Euro/Uba ad anno. Gli allevatori che intendono presentare domanda di aiuto per accedere ai benefici previsti del bando sono tenuti, prima della presentazione della domanda, a documentare la propria posizione anagrafica mediante la costituzione o l’aggiornamento del proprio fascicolo aziendale elettronico, nell’ambito del sistema informativo di ARTEA. Il mancato aggiornamento del fascicolo aziendale elettronico comporta la sospensione dell’ammissibilità a contributo. La domanda di aiuto deve essere presentata entro il 15 maggio redatta esclusivamente in modalità telematica sulla modulistica reperibile sul sistema informatico ARTEA, nell’ambito della Dichiarazione Unica Aziendale (DUA), accedendo direttamente al sistema informativo ARTEA o tramite i CAA (Centri di Assistenza Agricola). Coldiretti Siena mette a disposizione la propria assistenza: contattare la Federazione provinciale allo 057746006 o scrivendo a siena@coldiretti.it

Scroll to top