AOU Senese

Inaugurato il nuovo complesso didattico alle Scotte

Firmato un accordo da 12 milioni di euro tra Regione Toscana, Università di Siena e Azienda ospedaliero-universitaria Senese per la realizzazione del nuovo complesso didattico “Le Scotte” e il sostegno a progettualità condivise con l’Aou Senese.

L’AOU senese partecipa alla campagna di sensibilizzazione “Obesity Day”

La dott.ssa Barbara Paolini, UOSA Dietetica e Nutrizione Clinica: «Informazione, conoscenza e coinvolgimento diretto della cittadinanza: è questa la “ricetta” per combattere obesità»

Incontri, consulenze gratuite e distribuzione di materiale informativo alla cittadinanza. Così l’UOSA Dietetica e Nutrizione Clinica dell’azienda ospedaliero-universitaria Senese celebra l’Obesity Day in programma a Siena, come negli altri centri d’Italia, mercoledì 10 ottobre. Dalle ore 9 alle ore 14, e dalle 14.30 alle 16, i professionisti del policlinico Santa Maria alle Scotte saranno all’ingresso dell’ospedale, nei pressi dell’edicola, per la campagna di sensibilizzazione dedicata alla prevenzione di sovrappeso e obesità, promossa ogni anno da ADI, Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica. «Informazione, conoscenza e coinvolgimento diretto della cittadinanza: è questa la “ricetta” per combattere obesità – spiega la dottoressa Barbara Paolini, medico dell’UOSA Dietetica e Nutrizione Clinica dell’Aou Senese e vicesegretario di ADI -. La campagna Obesity Day punta annualmente a far conoscere la prevalenza, la gravità e lo stigma correlato all’obesità. In Italia, una persona su dieci è obesa, mentre il 36% della popolazione è sovrappeso (con preponderanza maschile, 45,5%, rispetto alle donne, 26,8%. Dati ADI). La prevenzione è un’arma importante per combattere l’obesità ma occorre fare molto di più. Per questo l’iniziativa si pone l’obiettivo di aumentare la consapevolezza per migliorare la qualità di vita delle persone, coinvolgendo medici, istituzioni e cittadini. Solo conoscendo la gravità clinica che l’obesità rappresenta – conclude la dottoressa Paolini – si possono superare tutti quei fattori che impediscono alle persone di ottenere il trattamento medico ottimale di cui i pazienti hanno bisogno».

Un convegno sui trattamenti futili in medicina

Proporzionalità delle cure, trattamenti futili e dignità del fine-vita: il 25 novembre convegno nazionale al Centro Didattico delle Scotte

Proporzionalità e misura delle cure, rispetto della dignità del fine vita: sono i temi di grande attualità al centro del convegno “Saper desistere dai trattamenti futili, percorsi di cura per insufficienze d’organo e fragilità avanzata” che si tiene il 25 novembre prossimo, a partire dalle 9, al Centro Didattico del Policlinico S. Maria alle Scotte a Siena con il patrocinio di Regione Toscana, Società Italiana di Anestesia Analgesia Rianimazione e Terapia Intensiva, USL Toscana sud est e AOU Senese.

L’evento è un momento di formazione e riflessione interdisciplinare a quattro anni dall’approvazione del documento “Grandi insufficienze d’organo end stage: cure intensive o cure palliative?”, frutto della collaborazione fra medici intensivisti, palliativisti, cardiologi, pneumologi, neurologi, nefrologi, gastroenterologi, medici d’urgenza, medici di medicina generale e infermieri, nonché esperti di bioetica e di diritto, per una pianificazione delle scelte di cura. Nel corso della giornata saranno messe a confronto diverse esperienze cliniche di desistenza dai trattamenti futili in quei casi di cronicità, i cosiddetti “hospital dependent patients” in cui cure ormai superflue e sproporzionate compromettono la dignità del fine vita.

Giovannini: “Il nuovo direttore amministrativo delle Scotte sarà Enrico Volpe”

Enrico Volpe è stato direttore amministrativo e generale dell’ex Estav Nord-Ovest, direttore generale dell’ex ASL7 di Siena e direttore amministrativo dell’ASL Toscana Centro

Primi giorni di lavoro per il nuovo direttore generale dell’AOU Senese, Valtere Giovannini. Giovannini, 66 anni, è un professionista di grande esperienza manageriale nel settore sanitario, gestionale e organizzativo. Laureato in Medicina e Chirurgia è specializzato in Igiene e Medicina Preventiva. Ha ricoperto prestigiosi incarichi tra cui quello di direttore sanitario e generale dell’Azienda Ospedaliera Careggi di Firenze, direttore generale della Direzione Diritti di Cittadinanza e Coesione Sociale della Regione Toscana e direttore della Programmazione dell’Area Vasta Sud-Est.

«Ringrazio la Regione Toscana e l’Università di Siena – ha detto Giovannini – per la fiducia che hanno riposto in me. Ho accettato l’incarico con grande entusiasmo, consapevole del delicato e importante ruolo che mi è stato affidato. Il mio  – ha aggiunto il neo direttore – vuole essere un vero atto di amore e rispetto nei confronti della città di Siena dove ho già preso casa, perché qui c’è bisogno del massimo impegno e di lavorare sodo, dalla mattina alla sera, insieme ai professionisti dell’ospedale, all’Università di Siena e alle Istituzioni cittadine. In questi primi giorni intensificherò gli incontri con i professionisti per conoscere dalla loro voce le necessità, i bisogni e fissare insieme le priorità. Conosco abbastanza bene la situazione dell’ospedale senese, grazie anche al ruolo che ho ricoperto sino ad ora come direttore della programmazione di Area Vasta, e posso dire che ci sono attività eccellenti ma anche situazioni che dobbiamo migliorare ma sempre condividendo insieme le scelte. E’ inoltre importante relazionare, con continuità e per finalità comuni, con l’Azienda Usl Toscana Sud-Est e le Istituzioni, e avere un’attenzione e un dialogo costante con le Forze dell’Ordine, i Sindacati, le Associazioni di Volontariato, le Contrade e con tutte le persone che si rivolgono con fiducia al nostro ospedale».

Il dottor Giovannini sta già lavorando per disegnare la nuova direzione aziendale. «Preferisco aspettare ancora qualche settimana per la nomina del direttore sanitario – conferma Giovannini – per essere certo di individuare la persona e il professionista giusto. Per quanto riguarda il direttore amministrativo ho già scelto un professionista molto valido che saprà promuovere tutta l’area amministrativa, che è fondamentale per il buon funzionamento dell’intera organizzazione ospedaliera. Si tratta del dottor Enrico Volpe, il cui incarico sarà formalizzato nei prossimi giorni. Volpe – conclude Giovannini – ha già lavorato presso l’AOU Senese dove è molto stimato non solo dalla componente amministrativa ma anche da quella tecnica e sanitaria, conosce quindi le persone, le loro potenzialità e competenze e saprà far emergere il meglio da ognuna di loro».

Enrico Volpe, 49 anni, è laureato in Giurisprudenza ed ha numerose esperienze manageriali al suo attivo. E’ stato direttore amministrativo e generale dell’ex Estav Nord-Ovest, direttore generale dell’ex ASL7 di Siena e direttore amministrativo dell’ASL Toscana Centro.

Scroll to top