comune siena

Il Comune di Siena regala mascherine per celebrare la giornata della donna

Per la Giornata Internazionale della Donna, il prossimo 8 marzo, la Giunta ha scelto di celebrare il mondo femminile con iniziative strettamente legate al momento che stiamo vivendo. Read More

Bonus sociale idrico, pubblicato il bando

E’ stato pubblicato sul sito web del Comune il bando per l’assegnazione della disponibilità residua del bonus sociale idrico integrativo per l’anno 2019, relativo alla spesa sostenuta nell’anno 2018. Read More

Il Comune svela gli ospiti di questo Palio

Ecco chi saranno gli ospiti del Comune di Siena  Read More

Firmato il manifesto per un uso corretto dell’immagine femminile

Un patto tra Comune e aziende per un corretto uso dell’immagine femminile nella pubblicità. Un impegno che l’amministrazione comunale, enti, associazioni di categoria e aziende prendono attraverso la firma di un Manifesto in cui si ribadisce l’importanza del rispetto della parità di genere come fondamento di una società civile. Read More

Si presenta la nuova Sala convegni Italo Calvino

Con un’inaugurazione aperta a tutta la cittadinanza, lunedì 6 maggio, alle ore 18, la Giunta comunale di Siena presenterà il Centro convegni Italo Calvino.

Un momento conoscitivo determinante per informare su questa nuova location che, nell’ospitare eventi di rilievo, offrirà a senesi e turisti l’occasione per vivere e condividere appuntamenti culturali ed avvenimenti di interesse nazionale e internazionale.

Collocato al settimo piano di Palazzo Squarcialupi, all’interno del Complesso Museale Santa Maria della Scala, rappresenta, come ha evidenziato l’assessore al Turismo e Commercio, un’opportunità strategica per incentivare l’indotto economico sulla città.

Il primo grande appuntamento che vi sarà ospitato sarà l’evento internazionale BuyFood Toscana, organizzato dalla stessa Regione Toscana, e in programma il 7 giugno.

La richiesta per l’uso della Sala Italo Calvino dovrà essere inviata al sindaco o assessore delegato 30 giorni prima dell’inizio dell’iniziativa che si vuole tenere, e dovrà contenere, come previsto dal disciplinare recentemente approvato dalla Giunta comunale, una serie di obblighi e indicazioni e che poi passeranno al vaglio del competente ufficio comunale.

Estrazione delle contrade il 26 maggio

E’ ufficiale, l’estrazione delle contrade per il Palio del 2 luglio si svolgerà regolarmente domenica 26 maggio, nonostante la concomitanza con le elezioni europee.

La decisione dopo il parere favorevole del prefetto.

Riorganizzazione dei rifiuti, Sei Toscana e Comune di Siena incontrano i cittadini

In vista della riorganizzazione del servizio di raccolta rifiuti con l’introduzione dei cassonetti ad accesso controllato, l’Amministrazione comunale di Siena e Sei Toscana hanno organizzato una serie incontri pubblici con i cittadini. Il primo incontro è in programma per domani, 4 aprile, alle 21 al circolo di Sant’Andrea. L’assessore all’Ambiente e Decoro Urbano Silvia Buzzichelli e i tecnici di Sei Toscana saranno a disposizione dei cittadini per illustrare il funzionamento dei nuovi contenitori, e per rispondere a tutte le domande sulle modalità di svolgimento del servizio.

Gli altri incontri si terranno lunedì 8 aprile, alle 18.30, al Circolo della Coroncina e giovedì 11 aprile, alle 18 e alle 21, nei locali della Parrocchia di Taverne.

Il Comune di Siena destina oltre 180mila euro per l’infanzia

Esenzione totale dal pagamento della retta per gli asili nido comunali ad aprile e maggio e anche un contributo alle famiglie dei bambini che usufruiscono delle scuole materne private paritarie. Previsto inoltre un sostegno per le attività estive destinate ai piccoli da 3 a 6 anni. Queste alcune delle misure approvate dalla giunta comunale, su proposta dell’assessore ai Servizi infanzia e istruzione Clio Biondi Santi, che fanno parte di un “pacchetto scuola” destinato a sostenere economicamente le famiglie con bambini piccoli.

<<Abbiamo stabilito una serie di provvedimenti per contribuire economicamente ai costi che vengono sostenuti dalle famiglie. Nonostante le recenti difficoltà emerse per le casse comunali, siamo riusciti a destinare oltre 180 mila euro di fondi statali per la promozione del nostro sistema di educazione e istruzione che ci permetterà di abbattere del 100% il costo della compartecipazione degli utenti per i nidi nei prossimi mesi di aprile e maggio, sostenere economicamente chi si rivolge alle materne paritarie e contribuire alla spesa per le attività estive dei nostri alunni>>, spiega Biondi Santi. Nonostante l’adeguamento Istat del costo del pasto per gli alunni delle scuole <<abbiamo confermato anche la compartecipazione della spesa per il servizio di mensa, comprese le agevolazioni per i redditi più bassi e per le famiglie numerose>>, conclude l’assessore.

La Giunta ha deciso di destinare 114.529 euro per l’abbattimento totale dei costi relativi alla frequenza dei nidi d’infanzia comunali per i posti già coperti per l’anno educativo in corso per i mesi di aprile e maggio. L’esenzione sarà riservata a chi è in regola con i pagamenti pregressi. Altri 30 mila euro saranno indirizzati ad agevolazioni tariffarie alle famiglie per la frequenza di scuole private paritarie per i bambini da 3 a 6 anni. Infine 40 mila euro serviranno per l’abbattimento dei costi dell’attività estiva del prossimo luglio rivolta a tutti i bambini (3-6 anni) che frequentano nell’anno in corso le scuole pubbliche e paritarie del territorio comunale.

Nel pacchetto di interventi è prevista anche la conferma delle agevolazioni per la mensa per cui si pagherà mensilmente soltanto per i pasti effettivamente consumati dai figli. Non solo, sono state ribadite le fasce di pagamento in base al reddito Isee per cui per cui si va dalla gratuità  (con il reddito Isee entro 5.500 euro) fino alla tariffa massima di 6 euro a pasto (per chi conta su oltre 52.500,01 di reddito Isee). Quest’ultima è la tariffa che pagheranno i cittadini non residenti nella nostra città ma che usufruiscono delle scuole comunali, indipendentemente dalla certificazione Isee.

Confermato anche il sostegno per le famiglie numerose, sia residenti che non, con una riduzione del 20% sul costo mensa per il secondo figlio, del 40% per il terzo figlio e del 60% dal quarto figlio in poi.

Mantenuti, infine, i Buoni Scuola destinati alle famiglie con bambini da 3 a 6 anni e un reddito Isee fino a 30 mila euro per la frequentazione della scuola dell’infanzia paritaria.

Il bilancio non è stato “taroccato”. Parla l’ex sindaco Valentini

“Nonostante il polverone che è stato alzato strumentalmente, il reale significato della pronuncia negativa della Corte dei Conti sul bilancio del Comune di Siena si fa ogni giorno più chiaro. Non è un buco, non è un imbroglio. Il bilancio non è stato “taroccato”.

“La Corte dei Conti ha messo da anni nel mirino il bilancio di Siena, perché era viziato dalla dipendenza dai contributi esterni della Fondazione MPS, condizione anomala ed unica in Italia. Improvvisamente cessati, il Commissario straordinario cercò di porvi rimedio nel 2012 con il dilazionamento del debito, come avrebbe fatto una famiglia od un impresa in sofferenza. Da allora, si sono succedute diverse pronunce della Corte dei Conti che hanno imposto ogni volta un aggiustamento che sposta le poste contabili da una voce all’altra o da un anno all’altro, senza però che ciò abbia comportato riduzione di servizi o sacrifici per i cittadini, per i quali nessuna tassa è aumentata.

Due anni fa, subimmo una pronuncia della Corte dei Conti per circa 10 milioni, relativa ad un maggior accantonamento prudenziale sul fondo per crediti da riscuotere, che ci impegnammo a ricostituire in trent’anni ma che le buone condizioni del bilancio consentiranno di chiudere anticipatamente, già nel 2019! Leggo che qualcuno confonde quelle indicazioni, che sono state pienamente rispettate, con l’ultima vicenda ma si tratta di aspetti differenti.

Quest’anno la Corte dei Conti ha contestato che le economie derivanti dall’allungamento dei BOC (che gli uffici tecnici comunali ed i revisori dei conti avevano certificato) potessero essere usate liberamente nel caso i BOC fossero stati estinti parzialmente, grazie ai proventi di alienazioni immobiliari. Si doveva attendere – hanno scritto – il completo rimborso dei BOC e comunque sarebbe stato meglio destinarli ad investimenti invece che a spesa corrente ordinaria. Ma quei soldi non sono spariti od addirittura non devono essere rimborsati allo Stato, come qualcuno ha paventato, in una situazione dell’informazione locale che rilevo essere molto “conformista”. Rimangono nel bilancio del Comune, ma ci è stato imposto di posticiparne l’utilizzo, a titolo cautelativo.

Non è stata nè la Giunta nè il Consiglio a decidere l’interpretazione tecnica della nuova normativa sui bilanci degli Enti Locali. L’attuale Consiglio Comunale dovrà decidere cosa spostare da un anno all’altro per ripristinare l’equilibrio fra spesa corrente e spesa per investimenti, nella consapevolezza, però, che l’anno prossimo i BOC saranno interamente restituiti e quelle somme saranno finalmente completamente svincolate.

Fra l’altro, l’eccezionale risultato di aver dimezzato l’indebitamento negli ultimi sei anni consente un ampio ricorso ad eventuali nuovi mutui per sostenere investimenti necessari per la collettività. Alla attuale maggioranza rivolgiamo quindi l’invito a non drammatizzare l’ennesimo pronunciamento della Corte dei Conti sul bilancio del Comune di Siena, cercando alibi per l’inerzia della Giunta, che oltre a gestire la buona eredità amministrativa ricevuta od a a sfornare annunci senza alcun seguito, sta combinando veramente poco.”

Il 31 marzo scadono i permessi per la ZTL

Scadono il prossimo 31 marzo a Siena i permessi per l’accesso alla ZTL relativi al trasporto merci, edilizia, e manutentori impianti. Si possono rinnovare negli uffici del Servizio Traffico, Concessioni, ZTL (via F.Tozzi, 3), nei seguenti giorni: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12 e martedì e giovedì anche dalle 15 alle 17.

Scroll to top