Estra

Al via E-qube Startup&idea Challenge

Estra in collaborazione con Nana Bianca e StartupItalia, lancia oggi la terza edizione di “E-qube Startup&idea Challenge”. Read More

Estra e Adiconsum Toscana insieme per informare: un vademecum e un dépliant in vista della liberalizzazione del mercato dell’energia (1° luglio 2020)

Meglio una tariffa variabile o fissa? Quanto costano davvero gas ed energia elettrica?  Quali sono le misure e gli strumenti a difesa dei consumatori? Sono solo alcune delle domande a cui Estra e Adiconsum Toscana cercano di rispondere con una nuova iniziativa, congiunta,  di informazione:  questa volta dedicata alla liberalizzazione del mercato dell’energia. Read More

 Estra e le Associazioni dei consumatori firmano il Protocollo di autoregolazione volontaria per contratti non richiesti

 Più chiarezza e trasparenza nei processi di vendita e molteplici verifiche sulla reale volontà del cliente di passare a Estra. “Trasparenza, correttezza, affidabilità: l’impegno comune di Estra e Associazioni dei consumatori per la tutela dei consumatori”. Read More

ESTRA: partecipa al Forum UNI-CIG 2019 e promuove i valori della sicurezza delle reti e della formazione del personale

Ispezionata nel 2018 la quasi totalità della rete gestita, individuate solo 19 perdite su oltre 5.000 km.Sempre nel 2018 effettuate 4.500 ore di formazione sulle competenze nella filiera del gas e investiti 19,6 milioni di euro in nuovi impianti e reti. Read More

Straligut e Estra premiano le classi più virtuose del progetto “Roarr”, piccoli leoni a salvaguardia dell’ambiente

Siena – Sensibilità ecologica, passione per la raccolte di figurine e sano spirito di competizione: ecco gli ingredienti che hanno decretato il grande successo della seconda edizione di Roarr!, progetto di educazione ambientale promosso da Estra e Straligut Teatro. Read More

ESTRA, arriva il finanziamento “green” da 20mln di euro

Estra S.p.A. annuncia che la sua controllata Centria Reti Gas, operante nella distribuzione di gas, ha stipulato un contratto di finanziamento con BNL Gruppo BNP Paribas per un importo complessivo pari a 20 milioni di euro, con scadenza 25 marzo 2022.

L’aspetto innovativo dell’operazione è che le condizioni di finanziamento saranno tanto più favorevoli quanto più il Gruppo Estra sarà in grado di raggiungere una serie di obiettivi in termini di politiche a favore dell’ambiente.

La stipula di un finanziamento di questo tipo conferma la sempre maggiore attenzione del Gruppo Estra nei confronti dei valori di sostenibilità e tutela dell’ambiente. L’accordo si inserisce, inoltre, nell’impegno di BNL e del Gruppo BNP Paribas a generare, attraverso il proprio business, un impatto positivo su clienti, collaboratori e sulla collettività intera, contribuendo ad un futuro più sostenibile.

Più nel dettaglio, il margine del prestito sarà collegato all’andamento di due indicatori di performance, come risultanti dal Bilancio di Sostenibilità del Gruppo: il saldo tra emissioni prodotte ed evitate, a favore dell’ambiente; la percentuale di rifiuti inviati a recupero.

Il meccanismo risulta premiante in caso di raggiungimento di specifici valori-obiettivo collegati ai due indicatori.

 “Siamo consapevoli che la capacità di creare valore nel lungo periodo del nostro Gruppo sia strettamente legata alla forte integrazione tra fattori economici e finanziari, di governance, sociali e ambientali –ha dichiarato Francesco Macrì, presidente di Estra – L’attenzione ai temi della sostenibilità, anche nel campo della finanza aziendale, rappresenta un elemento di garanzia e affidabilità per il mercato, per i nostri soci e per gli investitori. La sostenibilità ambientale è centrale per Estra, come dimostrano anche le molteplici iniziative sulla sostenibilità nei vari territori.”

 

Estra e Confesercenti, siglato l’accordo per gli esercizi commerciali

Sostenere le aziende nell’ottimizzare i costi delle bollette, offrire servizi personalizzati per liberare risorse da reinvestire nel proprio esercizio commerciale. Questi gli obiettivi dell’accordo stipulato  tra Confesercenti Siena ed Estra Energie per gli associati: una proposta specifica per la fornitura di energia elettrica e gas. Un’opportunità anche per l’associazione di categoria, che amplia così la gamma dei servizi offerti ai propri soci offrendo loro tutti i vantaggi della liberalizzazione del mercato. Sia per la fornitura di energia elettrica che di gas, infatti, Estra propone agli associati Confesercenti vantaggiose offerte a prezzo fisso e a prezzo indicizzato che consentono di ridurre i costi energetici della propria azienda.
In particolare, l’accordo guarda alle aziende associate Confesercenti che intendano stipulare un contratto per la somministrazione continua di gas naturale ed energia elettrica, e che potranno beneficiare di un contratto personalizzato in caso di consumi superiori ai 100.000 smc/anno o 200.000 kWh/anno. Nel periodo di validità dell’accordo, compreso tra aprile 2019 e la fine del 2020, ESTRA potrà fornire anche un servizio di consulenza agli associati, relativamente ad aspetti commerciali, tecnici o normativi relativi al mercato del gas e dell’energia elettrica.

“Il punto di forza della nostra azienda è da sempre l’attenzione al territorio – dichiara il pesidente di Estra, Francesco Macrì –  e è per questo che abbiamo voluto rispondere alle esigenze di alcune importanti categorie economiche, questo è il caso dei  commercianti, cercando di sostenerli ad affrontare la crisi economica con prezzi competitivi e servizi di qualità”.

Estra: l’Assemblea degli obbligazionisti approva le modifiche al Regolamento del Prestito obbligazionario emesso nel 2016

’Assemblea degli Obbligazionisti di Estra S.p.A. in continuità con quanto deliberato dal Consiglio di Amministrazione della Società ha approvato oggi alcune modifiche al Regolamento del Prestito Obbligazionario denominato “E.S.TR.A. S.p.A. Euro 80.000.000, 2,45 per cent. Guaranteed Notes due 2023 (private placement)” emesso in data 28 novembre 2016 e quotato sul mercato regolamentato della Borsa di Dublino.

Tali modifiche sono volte ad attribuire maggiore flessibilità alla struttura finanziaria della Società e a consentire più elevati investimenti per lo sviluppo e la crescita della stessa e per il rafforzamento della propria situazione patrimoniale e finanziaria.

Nell’ambito di un’operazione strategica di Liability Management lo scorso 2 marzo 2018 Estra aveva concluso il riacquisto parziale di obbligazioni relative al Prestito Obbligazionario per un importo nominale complessivo pari a Euro 30 milioni. A tale operazione ha fatto seguito la delibera del CdA di Estra che in data 17 dicembre 2018 ha approvato il successivo annullamento di tali obbligazioni.

Verso la metanizzazione di Orgia

E’ stato presentato questa mattina, presso la Sala della Provincia, alla presenza di Alessandro Piazzi, Amministratore Delegato di Estra e di Giuseppe Gugliotti, Sindaco del Comune di Sovicille, il progetto di metanizzazione della frazione di Orgia.

L’attuazione del progetto si renderà possibile grazie alle sinergie che si sono attuate tra Amministrazione Comunale, gli abitanti della frazione che comparteciperanno alla spesa, ed Estra. Un intervento che verrà realizzato con una condotta adduttrice da Serravalle al riduttore di pressione posto all’inizio del paese per circa 1.500 metri di lunghezza e circa 1.000 metri di distribuzione all’interno dell’abitato stesso. L’opera avrà un costo complessivo di circa € 220.000. Va segnalato che la stesura della rete implica tra l’altro l’attraversamento del fiume Merse. Sono previste 70 richieste di allacciamento. Facciamo altresì presente che agli utenti che vorranno allacciarsi si richiede la modifica o l’adeguamento dei propri impianti interni tali da renderli compatibili con la distribuzione del gas metano.

Estra compra Ecolat ed entra così in Sei Toscana

Estra acquisisce il 100% del capitale sociale di Ecolat S.r.l., azienda del settore servizi ambientali e rifiuti, socia di Sei Toscana S.r.l.

Estra S.p.A. ha acquisito il 100% di Ecolat S.r.l., società attiva nel settore dei servizi ambientali e ciclo dei rifiuti in Toscana. Ad agosto del 2018, aveva acquisito il 12% della società e con l’atto stipulato ieri, Estra è divenuta il socio unico dell’azienda.

Ecolat S.r.l., socia di Sei Toscana S.r.l., è titolare di un impianto di selezione e valorizzazione dei rifiuti provenienti dalle raccolte differenziate multi-materiale dei Comuni nelle province di Grosseto, Arezzo, Prato e Firenze, è gestore nella stessa area del Centro di raccolta del Comune di Grosseto e di una piattaforma di stoccaggio di rifiuti recuperabili urbani.

Con questa acquisizione Estra entra, a pieno titolo, nella compagine sociale di Sei Toscana S.r.l. (l’azienda che gestisce i servizi ecologici integrati nella Toscana Sud).

L’acquisizione totale di Ecolat consente ad Estra di affermarsi ulteriormente nell’attività di gestione del ciclo integrato dei rifiuti, strategica per la crescita ed il rafforzamento del Gruppo nell’ottica di svolgere in misura crescente il ruolo di multiutility.

«Con questa operazione – dichiarano Francesco Macrì, presidente di Estra e Alessandro Piazzi, amministratore delegato di Estra – ci mettiamo a disposizione, con spirito costruttivo, di un territorio dove siamo già presenti, anche per ripristinare una governance pubblica in un servizio molto rilevante per la qualità della vita dei cittadini».

Scroll to top