Guardia di Finanza

La Guardia di Finanza festeggia il suo 246° anniversario

La Guardia di Finanza di Siena ha celebrato, nell’odierna mattinata, il 246° Anniversario della Fondazione del Corpo presso la Caserma “G. Denaro”, sede del Comando Provinciale, in viale Curtatone. La commemorazione, tenutasi alla presenza del Comandante Provinciale Col. t.ST Giuseppe A. Marra, ha visto la partecipazione del solo Prefetto di Siena, Dott. Armando Gradone, dei Comandanti dei Reparti dipendenti e di una simbolica rappresentanza di militari alla sede. Nel corso della cerimonia è stata data lettura dei messaggi augurali del Presidente della Repubblica, nonché dell’Ordine del Giorno Speciale del Comandante Generale della Guardia di Finanza, Gen. C.A. Giuseppe Zafarana. Read More

Le Fiamme Gialle di Siena festeggiano il 246° anniversario della Guardia di Finanza

La Guardia di Finanza di Siena nell’odierna mattinata, alle ore 10:00, celebra il 246° Anniversario della Fondazione del Corpo presso la Caserma “G. Denaro”, sede del Comando Provinciale. Read More

Mascherine non a norma sequestrate dalla Guardia di Finanza di Siena

Al fianco dei cittadini corretti e rispettosi delle regole, così i finanzieri del Comando Provinciale di Siena, sulla scia delle indicazioni ministeriali ricevute, hanno da tempo intensificato i controlli in tutta la Provincia allo scopo di prevenire qualsiasi comportamento che astrattamente possa rivelarsi non conforme alle misure di contenimento del contagio da COVID-19. Read More

Guardia di Finanza di Siena: alta l’attenzione sul fenomeno del consumo di sostanze stupefacenti tra i più giovani

Superata la parentesi del “lockdown” legata all’emergenza sanitaria da contagio da Covid-19, ristabilita la possibilità di spostarsi liberamente sul territorio della penisola, sebbene con qualche restrizione ancora vigente, il Comando provinciale della Guardia di Finanza di Siena ha intensificato, sul territorio circoscrizionale, i controlli finalizzati al contrasto delle fenomenologie criminali connesse all’utilizzo di sostanze stupefacenti, non soltanto nella forma della detenzione personale, bensì anche in quella diretta alla commercializzazione illecita, con particolare attenzione alle zone cittadine più esposte a tale fenomeno e maggiormente frequentate dai giovani. Read More

Trasportava cibi surgelati ad una temperatura non adeguata: sanzionato dalla Guardia di Finanza di Siena

Pesce congelato, carni di pollo, patate e alte verdure surgelate destinati alla vendita al dettaglio, venivano trasportati su di un mezzo con una temperatura impostata non adeguata per la corretta conservazione del cibo.

Nell’ambito delle ordinarie attività di controllo economico del territorio, a contrasto dei traffici illeciti e all’abusivismo commerciale, maggiormente intensificate in questo periodo emergenziale, una pattuglia delle Fiamme Gialle senesi ha fermato nel capoluogo cittadino un mezzo adibito a trasporto merci a bordo del quale il conducente era stato sorpreso ad utilizzare il cellulare durante la guida.

Trattandosi di un mezzo di trasporto di alimenti, oltre alla verbalizzazione della relativa infrazione al Codice della Strada, costata al trasportatore una sanzione di 165 euro oltre alla decurtazione di 5 punti sulla patente di guida.

I Finanzieri hanno, altresì, proceduto al controllo della merce stoccata nel vano frigo del mezzo notando un principio di decongelamento dei cibi trasportati.

La verifica ha consentito di appurare che il veicolo, ancorché regolarmente dotato di dispositivo idoneo al refrigeramento, era impostato ad una temperatura pari a -6 gradi, nettamente superiore a quella prevista per il trasporto di surgelati, non inferiore a -18 gradi. La legge prevede invero, una possibile oscillazione verso l’alto, in caso di soste o distribuzione, ma non superiore a 3 gradi.

Condotta particolarmente grave quella posta in essere dal trasportatore, in quanto la merce, consistente in pesce congelato, carni di pollo e verdure surgelate, era destinata alla grande distribuzione e quindi al consumatore finale, con il rischio di mettere in commercio prodotti non salubri a causa del decongelamento e potenzialmente nocivi per la salute dell’uomo.

Al conducente del mezzo è stata, pertanto, contestata la violazione alle norme sulla circolazione degli alimenti surgelati, che prevede una sanzione di oltre 1.000 euro.

Tali tipologie di controlli, coerentemente alle linee di indirizzo impartite dall’Autorità di Vertice del Corpo, testimoniano ancora una volta il costante e continuo presidio attuato dalle Fiamme Gialle senesi su tutto il territorio della provincia a tutela della collettività,  oltre che la sempre più marcata vocazione sociale della Guardia di Finanza, sempre più polizia sociale, completamente protesa verso il cittadino.

Guardia di Finanza di Siena: sanzionata attività non in regola con il canone Rai

Nell’attuale quadro emergenziale, gradualmente proiettato verso la ripresa della normalità, ancor maggiore senso di responsabilità è richiesto a tutti i cittadini ed alle imprese. In tale ottica, alta è l’attenzione del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Siena su ogni forma di fenomenologia e comportamento che possa rivelarsi non conforme alle misure di contenimento del contagio previste dalle ultime disposizioni nazionali e regionali finalizzate alla ricrescita economico finanziaria del Paese. Read More

Al lavoro senza le previste tutele assicurative: scoperto dalla Guardia di Finanza

Prosegue senza sosta l’attività di controllo del territorio posta in essere dalle Fiamme Gialle senesi.

In questo periodo in cui si sta gradualmente tornando alla normalità, ancor maggiore senso di responsabilità è richiesto a tutti i cittadini ed alle società. In tale contesto, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Siena sta protraendo i controlli in tutta la Provincia affinché nessuno si avvantaggi impropriamente in danno di altri della situazione emergenziale ancora in larga misura in essere. Read More

Spesa pubblica, controlli a tappeto della Guardia di Finanza di Siena

In questo particolare momento storico, connotato dalla grave crisi economica che sta attraversando l’intero Paese a causa dell’emergenza Coronavirus, si intensificano i controlli della Guardia di Finanza di Siena a tutela delle Uscite dello Stato e, più in generale, della spesa pubblica, finalizzate a far sì che le risorse economiche erogate dallo Stato per far fronte a tale situazione emergenziale, vengano effettivamente destinate a coloro che si trovano in condizioni di necessità e bisogno.

I finanzieri del Comando Provinciale di Siena, nell’ambito delle attività svolte dal Corpo a contrasto degli illeciti nel settore della spesa pubblica, hanno intrapreso un’attività di controllo, in ambito provinciale, sui percettori del Reddito di Cittadinanza (RdC), in particolare nei confronti di quelle posizioni che già evidenziavano criticità e/o incongruenze sulla scorta di un’attenta analisi di rischio a monte eseguita su tutta la platea dei richiedenti il contributo.

Come noto, il Reddito di cittadinanza è un sussidio economico che viene erogato a soggetti, o a nuclei familiari, in possesso, cumulativamente, al momento della presentazione della domanda e per tutta la durata dell’erogazione del beneficio, di alcuni requisiti specifici, sia soggettivi che econometrici ben precisi.

Gli accertamenti sin qui svolti dalle Fiamme Gialle senesi, riscontrando i dati inseriti nelle dichiarazioni ISEE presentate, con quanto rilevato dalle banche dati in uso al Corpo e dagli elementi forniti dai Comuni di residenza dei percettori, hanno permesso di individuare taluni soggetti, residenti nel capoluogo e nei comuni limitrofi, che a vario titolo allo stato sono risultati sprovvisti dei requisiti necessari a percepire l’emolumento.

Tutte le persone scoperte sono state segnalate all’INPS per la revoca e restituzione del sussidio. Le somme percepite sono state al di sotto della soglia di punibilità penale, pertanto non è stata effettuata alcuna segnalazione all’Autorità Giudiziaria.

L’odierna attività di servizio conferma la fondamentale importanza del ruolo di Polizia Economico Finanziaria affidato al Corpo della Guardia di Finanza, a contrasto di coloro i quali, accedendo indebitamente a prestazioni assistenziali erogate dallo Stato, sottraggono importanti risorse economiche destinate a favore di persone e famiglie che si trovano effettivamente in condizioni di necessità e bisogno.

Scoperto lavoratore senza regolare contratto di lavoro in un cantiere della Valdichiana, richiesta di sospensione dell’attività dell’impresa

Prosegue senza sosta l’attività di controllo del territorio posta in essere dalle Fiamme Gialle senesi.

In questo periodo in cui si sta gradualmente tornando alla normalità, ancor maggiore senso di responsabilità è richiesto a tutti i cittadini ed alle società. In tale ottica, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Siena sta protraendo i controlli in tutta la provincia finalizzati a prevenire qualsiasi comportamento che possa rivelarsi non conforme alle misure di contenimento del contagio previste in linea con le ultime disposizioni nazionali e regionali. Read More

Scroll to top