Luigi De Mossi

COVID-19: emessa dal sindaco un’ordinanza per le locazioni turistiche

 

Per la Fase 2 dell’emergenza sanitaria generata dal Covid-19 il sindaco Luigi De Mossi, ha emesso, oggi 4 giugno, un’apposita ordinanza per le locazione turistica.

L’atto, estende a queste attività  quanto disposto dal D.L. n. 33  e il DPCM, rispettivamente del 16 e 17 maggio, oltre alle Linee guida  approvate dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome  (16 maggio) e le ordinanze del Presidente della Regione Toscana n. 57 e 58 (17 e 18 maggio), prevedendo, inoltre, l’obbligo di osservare un periodo di fermo, di almeno 24 ore, tra le diverse locazioni, cioè tra il check-out e il check-in  così da consentire accurate e approfondite operazioni di pulizia, sanificazione e ricambio dell’aria negli ambienti. Read More

Lunedì 8 giugno riapriranno le società di contrada

Adesso è arrivata l’ufficialità: lunedì 8 giugno saranno riaperte le società di contrada. Read More

L’assemblea consiliare ha deliberato l’annullamento dei Palii per il 2020

Il sindaco Luigi De Mossi, intervenendo in aula ha ricordato “la gravissima emergenza epidemiologica da Covid-19, già dichiarata dal governo nazionale lo scorso 31 gennaio, nonché le varie disposizioni e misure dello Stato tese al contenimento dei contagi e alla gestione della stessa emergenza sanitaria”.

Il primo cittadino ha fatto riferimento agli incontri con il Magistrato delle Contrade, i diciassette Priori, il Prefetto e il Questore finalizzati a valutare la fattibilità delle Carriere, in relazione anche alle misure di distanziamento sociale, dai quali è emersa “unanimemente la decisione dell’impossibilità di svolgimento, in quanto le restrizioni in essere non rendono possibile celebrare e vivere la Festa nella sua essenza più profonda, quale appunto “festa di popolo” “.

“L’annullamento dei Palii – ha precisato De Mossi – non avrà alcun effetto sui provvedimenti in corso della giustizia paliesca”.

Palii annullati, le parole del Sindaco di Siena Luigi De Mossi: “Decisione sofferta, ma inevitabile”

Il Sindaco di Siena Luigi De Mossi ha commentato così la scelta di non effettuare le Carriere nel 2020: “E’ stata una decisione unanime, presa con la massima condivisione, ma anche con dispiacere, sono tanti gli elementi che ci hanno indotto a tale scelta, penso ad esempio al controllo sui distanziamenti, che sarebbe impossibile da mantenere.  Abbiamo provato fino in fondo a tenere la partita aperta, ma oggi una decisione andava presa, anche se dolorosa, non potevamo aspettare oltre.

Il Palio comunque non finisce mai e il lavoro continua, questa è una decisione presa anche in funzione della salute dei cavalli e della professionalità dei fantini.

Per quanto riguarda i pittori (erano stati scelti Emma Sergeant per il Palio di Luglio ed Andrea Anastasio per la Carriera di Agosto ndr) e il Masgalano, sarà spostato tutto al 2021, per il protocollo e le previsite ne parlerò con l’ufficio Palio”.

Ufficiale: annullati i Palii del 2020

Si è svolta oggi la riunione decisiva per il destino dei Palii del 2020 tra il Sindaco, i Priori, il decano e il vice decano dei capitani.

I due Palii, inizialmente rinviati al 22 agosto e al 26 settembre, quest’anno non saranno corsi, a causa della situazione di incertezza e alle limitazioni legate alla pandemia di Covid-19.

Queste le parole del Rettore del Magistrato delle Contrade Claudio Rossi al termine della riunione: “Abbiamo deciso di annullare le due Carriere del 2020. Le società di contrada, invece, riapriranno solamente dopo che verrà stabilito un protocollo sanitario fra Prefetto ed amministrazione comunale”.

 

Esercizi di ristorazione, nuova ordinanza del sindaco di Siena toglie obbligo prenotazione

Firmata ieri, martedì 5 maggio, dal sindaco Luigi De Mossi un’ordinanza, la 124, sugli esercizi di ristorazione, a parziale modifica di una precedente datata 28 aprile, al fine di uniformare le disposizioni valide nel territorio comunale di Siena a quanto disposto con i provvedimenti governativi.

Nel documento, nell’ottica di un progressivo allentamento, in ambito locale, delle misure contenitive che hanno caratterizzato la fase del cosiddetto lockdown, agli esercizi di ristorazione (bar, pub, ristoranti, pasticcerie, gelaterie), la cui attività è sospesa fino al prossimo 17 maggio, viene consentita la vendita con consegna a domicilio di alimenti e bevande, nel rispetto delle norme igienico-sanitarie, e la ristorazione con asporto di cibi cotti o preparati e bevande, alle condizioni del DPCM 26/4/2020, ossia con l’obbligo di rispettare la distanza di sicurezza di un metro, il divieto di consumare i prodotti all’interno dei locali e di sostare nelle loro immediate vicinanze. Gli stessi esercizi devono organizzare il servizio di vendita mediante asporto in modo da assicurare il rispetto delle norme sanitarie e, in particolare: privilegiando la prenotazione dell’acquisto on line o telefonica, in modo da garantire che gli ingressi per il ritiro dei prodotti ordinati avvengano, di regola, per appuntamenti dilazionati nel tempo, così da evitare assembramenti all’esterno; inoltre consentendo la presenza nel locale di un cliente alla volta e per il tempo strettamente necessario alla consegna e al pagamento della merce.

Il Comune ringrazia il Siena Club Fedelissimi per dono di solidarietà agli studenti

E’ un grazie caloroso, quello espresso al Siena Club Fedelissimi, da parte del sindaco di Siena, Luigi De Mossi e dell’assessore all’Istruzione Paolo Benini per aver ricevuto in dono 10 mini router per il collegamento ad Internet. “L’apprezzatissimo  gesto di solidarietà – informa Benini – ci è stato comunicato da Lorenzo Mulinacci, presidente del Consiglio direttivo del Club. I Fedelissimi, in questo periodo di pandemia, hanno dimostrato grande sensibilità verso quella parte di studenti che si trovano a dover seguire le lezioni dalle proprie abitazioni”.

Come si legge infatti nella mail inviata: “Il nostro gesto è una piccola goccia nel mare dell’emergenza, ma ci fa piacere pensare che in qualche modo possiamo alleviare, seppur in minima parte, i disagi di qualche giovane studente”.

“Non appena saranno consegnati i dispositivi – prosegue l’assessore – sarà mia premura informare i dirigenti scolastici affinché siano distribuiti a chi ne ha più necessità, come richiesto dal Siena Club Fedelissimi”.

Il sindaco De Mossi visita la Whirlpool

Il sindaco di Siena, Luigi di Mossi, ha visitato oggi, giovedì 30 aprile, lo stabilimento senese della Whirlpool. L’azienda ha riaperto il 23 aprile scorso, riprendendo gradualmente l’attività. Da martedì 28, al termine delle verifiche delle misure anti Coronavirus operate dall’azienda, sono state riaperte le linee di produzione.

Siena, il sindaco De Mossi illustra le novità per fronteggiare l’emergenza Covid-19: via libera anche all’asporto di bevande

A salvaguardia del tessuto economico della città, colpito dalle conseguenze della pandemia, la Giunta comunale ha approvato l’atto di indirizzo “Siena ripartiamo insieme” con il quale saranno attivate una serie di misure straordinarie che sono state annunciate in una conferenza stampa tenuta alle 15.30 di oggi, martedì 28 aprile.

– azzeramento dell’imposta di soggiorno fino al prossimo 31 dicembre 2020 e sempre fino a questa data l’annullamento del pagamento di suolo pubblico (COSAP) temporanea per attività commerciali ed edilizie e per i chioschi;

– riduzione di un milione di euro dal pagamento della TARI per le attività commerciali nel 2020, con applicazione fin dall’acconto;

– posticipazione al 31 agosto/30 settembre dell’acconto TARI 2020;

– per l’anno in corso non applicazione dell’imposta di pubblicità (ICA) per mancata fruizione;

– riduzione immediata, del 20% fino alla fine dell’anno, degli affitti di immobili di proprietà comunale locati ad attività commerciali o artigianali;

– erogazione immediata di 45mila euro di progetti approvati del volontariato senese (bando “Siena Di&Per Tutti”);

– sospensione e proroga, per il periodo di emergenza, delle concessioni edilizie rilasciate;

– azzeramento della tariffa di trasporto, mensa scolastica e rette degli asili per i mesi di marzo, aprile, maggio e giugno 2020.

– proroga della scadenza di 2 mesi per gli abbonamenti in essere della Siena Parcheggi.

Read More

Dichiarazione del Sindaco di Siena Luigi De Mossi sul Palio di Siena

Il Governo con il nuovo decreto sembrerebbe aver anticipato di un mese la decisione dell’Amministrazione sulla possibilità di poter correre i due palii. Come si legge nella prima bozza ,infatti, tutti gli eventi ed i concerti non potranno riprendere prima del 31 dicembre 2020. Se così fosse, anche il Palio non lo potremo correre prima del 2021. Ne ha parlato anche il sindaco di Siena Luigi De Mossi questa mattina nella videoconferenza con la stampa locale. Read More

Scroll to top