Massimo Sportelli

IN COMUNE – Massimo Sportelli

intervista all’assessore Massimo Sportelli

C’è l’ok al Piano triennale dei lavori pubblici

Il consiglio comunale di Siena ha approvato il Piano triennale dei lavori pubblici. Gli obiettivi primari sono il miglioramento della viabilità e la certificazione degli edifici

Approvato nella seduta odierna del Consiglio comunale di Siena il Piano triennale dei lavori pubblici 2019-2021.

Nel documento una serie di interventi, dove, insieme al rispetto dei vincoli di natura finanziaria, urbanistica, paesaggistica e territoriale, è stata riconosciuta una priorità per una particolarità di lavori come quelli destinati al miglioramento della viabilità cittadina e della certificazione degli edifici pubblici, oltre che al completamento delle opere già avviate.

Come spiegato dall’assessore ai Lavori Pubblici Massimo Sportelli, nell’illustrare l’atto in aula, «si tratta di un Piano triennale dei Lavori Pubblici che mette al centro gli interventi per migliorare i servizi al cittadino».

Nel documento «abbiamo privilegiato la parte destinata a quelle opere necessarie per la certificazione degli edifici pubblici che non erano ormai più derogabili», ha spiegato Sportelli, riferendosi ad esempio all’intervento per rispettare la normativa antincendio del Palazzo Pubblico o gli adeguamenti antisismici iniziando dalle scuole dell’Infanzia come Castagno e Scarabocchio.«Sui plessi scolastici ultimeremo l’opera di mappatura della vulnerabilità sismica che ci consentirà, poi, di pianificare le nostre azioni».

Nel Piano, inoltre, sono indicati tutta una serie di lavori «da effettuare nel breve periodo destinati a migliorare la viabilità, come il rifacimento delle strade comunali o l’avvio dei lavori per nuove rotatorie», ha proseguito l’assessore, riferendosi agli interventi che interesseranno la zona di viale Toselli, quelle di Cerchiaia, Colonna San Marco e via Pescaia.

«Abbiamo preferito puntare su opere con ricadute sul miglioramento dei servizi per la collettività, piuttosto che sul rifacimento estetico di una facciata», ha concluso Sportelli. Da segnalare infine che le opere previste dal cosiddetto Bando Periferie sono state spostate nel biennio 2020-2021 e talora perseguite anche con percorsi diversi.

Allerta neve, domani scuole chiuse a Siena

Chiuse domani le scuole di ogni ordine e grado, lo ha detto l’assessore Massimo Sportelli ai nostri microfoni

Domani, giovedì 31 gennaio le scuole di ogni ordine e grado saranno chiuse nel territorio del comune di Siena. Lo ha detto l’assessore Massimo Sportelli ai nostri microfoni.

Emergenza Neve: squadre al lavoro, alcune strade chiuse

Il Comune di Siena ha attivato il piano neve mettendo in atto tutte le misure del caso: sono in corso le operazioni di salatura delle strade oltre al monitoraggio della situazione, con squadre di operai attive sul territorio comunale. Le operazioni proseguiranno ininterrottamente, garantendo il servizio anche durante le ore notturne. Alle squadre di operai del Comune si affiancheranno alcune ditte esterne per intensificare l’azione di sicurezza delle strade, soprattutto in prossimità di luoghi particolarmente sensibili.

Dalle ore 14 di oggi, come da Ordinanza della Polizia Municipale, alcune strade sono chiuse al traffico: via Enrico Berlinguer, strada di Busseto (tra viale dell’Artigianato e strada del Villino), strada di Vico Alto (tra l’intersezione con via Toscana e la strada statale 222 Chiantigiana), strada del Linaiolo, via Gaetano Milanesi, piaggia del Giuggiolo, strada del Cipresso, strada del Petriccio e Belriguardo (tra via Dante e strada di Casciano), strada di S. Apollinare.

La chiusura riguarderà altre strade laddove ve ne fosse necessità.

Si invitano i cittadini alla massima attenzione e si ricorda l’obbligo per le auto di circolare con i pneumatici invernali,  con le catene a bordo, o altri mezzi antisdrucciolevoli.

Divieto di circolazione a tutti i mezzi non muniti di pneumatici invernali, catene, o altri mezzi antisdrucciolevoli  previsti dalla normativa

Il Comune di Siena ha attivato il piano neve, quattro mezzi spargisale e i mezzi spazzaneve sono in azione a ciclo continuo sulle strade della città. Massima attenzione è rivolta alle strade che portano al Policlinico ed alla stazione ferroviaria.  La mobilità scolastica pubblica sarà garantita nel pomeriggio.

Con apposita ordinanza è stato disposto, a partire dalle ore 13,30 di oggi, mercoledì 30 gennaio,  su  tutto il territorio comunale il divieto di circolazione a tutti i mezzi non muniti di pneumatici invernali, catene, o altri mezzi antisdrucciolevoli  previsti dalla normativa

È stata incrementata la reperibilità dei dipendenti comunali per fronteggiare qualsiasi criticità.
Seguiranno maggiori dettagli in base a come si evolverà la situazione.

Sportelli smentisce il caso Assoarma

L’assessore del Comune di Siena Massimo Sportelli ha smentito di aver chiesto all’associazione Assoarma di avanzare la proposta di Palio straordinario

In merito a quanto uscito sui media, relativamente al fatto che sia stata l’amministrazione comunale di Siena a richiedere all’sssociazione Assoarma di presentare una richiesta formale per l’effettuazione di un Palio straordinario, l’assessore Massimo Sportelli ha rilasciato la seguente dichiarazione:

“I fatti riportati, peraltro già smentiti dalla stessa Associazione, risultano non veritieri e senza alcun fondamento. Né la mia persona, né l’amministrazione comunale ha chiesto all’associazione Assoarma di avanzare una richiesta formale per l’effettuazione di un Palio straordinario da dedicare al centenario della fine della Prima guerra mondiale. Quando mi è arrivata la lettera da parte di Assoarma ho semplicemente provveduto a trasmetterla agli organi competenti. Stante quanto affermato mi riservo ogni tutela in sede legale”.

Sicurezza, Sportelli: “Coinvolgere le Contrade”

Il candidato a sindaco di Siena Massimo Sportelli chiede di coinvolgere maggiormente le Contrade nell’attività di presidio del territorio

Il candidato a sindaco di Siena Massimo Sportelli interviene con una nota stampa sulla notizia dell’individuazione dei responsabili dell’aggressione in Piazza Tolomei per Capodanno:

“Una Siena sicura e vivibile, all’insegna del benessere culturale, umano ed economico, è ciò che più preme a me ed ai miei collaboratori. La brutta vicenda avvenuta nella notte di Capodanno nel pieno centro storico della città ben si colloca nel contesto della sicurezza che ho preso in esame anche in occasione di recenti interviste. Non va fatta una questione di contradaioli e non ma va stigmatizzato il fatto, la violenza priva di senso e scatenata per futili motivi. Prima il gruppo di giovani contradaioli dell’Istrice è stato vittima di aggressioni verbali, poi fisiche, con conseguenze anche gravi e lunghe prognosi. In poco più di quindici giorni la sinergia di Procura e carabinieri di Siena ha portato all’identificazione e all’arresto degli aggressori. Grossa mano l’hanno data le telecamere di videosorveglianza del Comune e di privati. Da cittadino esprimo profonda gratitudine alle forze dell’ordine per il tempestivo svolgimento delle indagini. Da parte mia e credo di tutti i cittadini sia forte la fiducia nei confronti degli organi preposti alla sicurezza.

Perché quando si parla di sicurezza, si entra in un tema articolato: intanto è utile chiarire che questo non riguarda solo l’attività comunale. Il ruolo centrale rimane quello delle istituzioni di competenza perché a loro spetta il compito primario di controllare e combattere gli episodi criminosi che avvengono sul territorio. In questo, il Comune deve essere strumento imprescindibile ed efficace per garantire il corretto e tempestivo svolgimento delle operazioni di intervento e di controllo, specialmente nei luoghi sensibili del centro storico e delle periferie. Non solo telecamere, ma tutto ciò che può disincentivare comportamenti criminosi. Il Comune deve avere un ruolo di coordinamento e sollecitare gli organi preposti.

E’ necessario sollecitare un controllo totale e ben distribuito. L’esercito, compatibilmente al ruolo di controllo predisposto nelle vicinanze di luoghi sensibili, potrebbe essere utilizzato anche in altri luoghi del centro e dei primi quartieri extramoenia. Così come le forze dell’ordine.

Volontà della mia amministrazione sarà quella di dare una delega specifica alla Sicurezza, ovvero, incaricare un coordinatore preposto esclusivamente a questo. Per quanto riguarda il centro storico nello specifico, credo che sia fondamentale valutare un coinvolgimento delle Contrade nel presidio dello stesso. Storicamente, i 17 popoli hanno sempre avuto un ruolo centrale, hanno avuto deleghe anche di ordine pubblico e, per come le conosco io, esse hanno sempre avuto un atteggiamento molto vigile nei confronti del loro rione. Vorrei stimolarle in questo senso e responsabilizzarle, pur non lasciando soli i contradaioli che, in riferimento ai fatti di Capodanno, hanno avuto un ruolo centrale nell’allontanamento di questo gruppo di malintenzionati dalla società di Contrada in cui si stava festeggiando il nuovo anno. Mi associo alla frase del procuratore Vitello che auspica una sinergia sempre più forte tra forze dell’ordine, Procura e cittadinanza”.

 

Massimo Sportelli presenta la propria candidatura a Sindaco

Massimo Sportelli, candidato a sindaco di Siena per il Progetto Civico Senese, si è presentato stamani alla stampa e alla cittadinanza

Il candidato a sindaco del Progetto Civico Senese Massimo Sportelli si è presentato stamani alla stampa e alla cittadinanza. A margine dell’incontro, l’avvocato ha diramato una nota stampa:

“Ringrazio tutti i presenti che solo intervenendo mi permettono di rendere pubblico e di condividere l’orgoglio che provo ad essere considerato, almeno da coloro che mi hanno prescelto, la persona più idonea a far risorgere le eccellenze sopite di questa città.

Sento la responsabilità di tale investitura sia come cittadino che come Senese e per onorarla non posso far altro che seguire i percorsi che meglio conosco e che da sempre mi caratterizzano.

Provengo da una famiglia di imprenditori che per più generazioni ha trattato in città, beni e servizi. Sono cresciuto dietro il bancone del bar di famiglia per poi, in contemporanea con il compimento della mia formazione professionale, partecipare fattivamente ad altre iniziative familiari legate all’imprenditoria immobiliare e ricettiva, per infine giungere, ormai da decenni, a svolgere la libera professione.

Ho un forte sentimento di appartenenza al territorio ed al mondo del lavoro da cui provengo ed è per questo che ho scelto di tenere questo evento proprio in questi locali che da sempre sono adibiti a locanda, come ancora adesso sono adibiti a ristorante di eccellenza; questa sala poi, in particolare, con le riproduzioni alle pareti del “Guidoriccio”, “dell’Araldica Contradaiola” e di alcuni dei “motti popolari Senesi” ben rappresenta metaforicamente il trascorso di questa Città che riqualificato nel presente dovrà proiettarci nel futuro.

Per procedere in questo percorso, di qualificazione delle risorse esistenti e ridestare e rinnovare e promuovere tutte le eccellenze di questa Comunità Civica intendo ricondurmi alla massima che da sempre ha segnato ogni mio approccio e che peraltro è ripresa dal BREVE dei Pittori, Senese, del XIII sec. e che così recita: “ *Niuna cosa, per quanto sia minima, può avere cominciamento o fine, senza queste tre cose: senza sapere, senza potere e senza amore volere*”*.*

Dove il sapere emergerà dallo studio delle criticità e dall’ascolto delle aspettative; il potere sarà quello invece di gestire la cosa pubblica con competenza, aggregazione di ogni sinergia e piglio imprenditoriale, ma dove tutto sarà poi vano, se non riusciremo ad attingere a ciò che nei secoli ci ha fatto superare ogni pestilenza, a quell’amore volere civico che trova fondamento nella fiera consapevolezza di appartenere ad una comunità che da quasi un millennio precorre percorsi eccellenti di civiltà, bellezza, conoscenza e buon governo. A questo stiamo lavorando con un programma fatto di proposte realizzabili ed a breve comunicheremo alcune delle proposte programmatiche e renderemo noti i nominativi di alcuni componenti della futura squadra di governo”.

Massimo Sportelli

Nasce il Progetto Civico Senese e candida Massimo Sportelli

Il “listone civico” diventa Progetto Civico Senese e propone la candidatura a sindaco dell’avvocato Massimo Sportelli

Il cosiddetto “listone civico” si trasforma in Progetto Civico Senese e candida a sindaco l’avvocato Massimo Sportelli. Il passo in avanti del raggruppamento politico è stato reso noto in un comunicato stampa:

“La situazione in cui versa la città, non solo economica, impone una  reale e tangibile svolta che metta in discussione i costumi ed i metodi che hanno caratterizzato il recente passato, che non archivi la ricerca delle responsabilità, ma neppure che questo resti il solo impegno di domani, che ricerchi una trasparenza di obiettivi e l’impegno diretto e senza deleghe in bianco, da parte dei cittadini.

Il sentimento di antipolitica deve essere contrastato con l’impegno diretto alla vita amministrativa di una collettività. Perché i partiti, a cui si riconosce una importanza fondamentale per la vita democratica di uno Stato, a Siena non hanno caratteristiche di adeguatezza per continuare  a gestire il  bene comune. Per questo ci rivolgiamo ai senesi tutti affinché siano oltre che amministrati anche amministratori e forza trainante della rinascita della città.

Dobbiamo tutti dire basta a logiche condizionanti o interessi extraterritoriali. La storia insegna che si può ancora essere grandi rendendo forte la partecipazione e impostando progetti realizzabili che producano ricchezza ed occupazione. Le risorse ci sono, basta amministrarle con saggezza.

Per questo, il percorso del c.d. Listone prosegue e da vita al  “Progetto Civico Senese”. I movimenti politici che hanno dato vita a questo progetto, hanno scelto di non assoggettarsi ai partiti politici, condividono proposte e finalità e stanno lavorando per elaborare un’offerta politica innovativa e lungimirante per Siena. Le  “attuali” quattro liste civiche che compongono  l’alleanza, confidano in un ulteriore allargamento della compagine a quelle forze civiche disponibili a condividere un progetto comune.

Insieme hanno individuato nell’avvocato Massimo Sportelli il candidato a sindaco, che può rappresentare professionalità, novità, amore per la città e le sue tradizioni ed esprime appieno l’anima popolare senese e la smisurata voglia di cambiamento. Un cambiamento che sappia armonizzare la necessità di crescita di una nuova classe politica di amministratori con esperienze e professionalità già presenti.

Il comune percorso politico che è stato intrapreso, sarà oggetto di presentazioni pubbliche nonché di confronti e verifiche con la cittadinanza, che sarà chiamata a condividere anche sistemi di rappresentanza inusuali per i copioni politici cui le persone sono abituate.

Sarà lo stesso avvocato Massimo Sportelli a rendere note le prerogative su cui si basa la sua accettazione di candidatura, nel corso di una conferenza stampa che convocherà nei prossimi giorni”.

 

Scroll to top