ospedale

Dal 1° ottobre sarà attivo il servizio di Wi-Fi al Pronto Soccorso del policlinico Santa Maria alle Scotte

Dal 1° ottobre sarà attivo il servizio di Wi-Fi al Pronto Soccorso del policlinico Santa Maria alle Scotte
Il direttore generale dell’Aou Senese Valtere Giovannini: «Si tratta del primo passo di un progetto ben più ampio di umanizzazione del nostro ospedale. Estenderemo il servizio in altre aree»

Wi-Fi e connessione ad internet a disposizione di utenti, cittadini e professionisti del policlinico Santa Maria alle Scotte. È questo il nuovo servizio, attivo dall’1 ottobre nell’area del Pronto Soccorso (Lotto DEA, piani 3S e 4s), nato dalla collaborazione tra Azienda ospedaliero-universitaria Senese, Provincia e Comune di Siena, che hanno permesso di far arrivare la fibra fino all’ospedale della città, grazie ad un importante investimento. «Si tratta del primo passo di un progetto ben più ampio di umanizzazione del nostro ospedale – spiega il direttore generale dell’Aou Senese, Valtere Giovannini -. È un servizio che procederà per step: si parte dal Pronto Soccorso, indubbiamente il reparto dove c’è un primo impellente bisogno di connessione tra l’ospedale e il mondo esterno, soprattutto per i famigliari dei pazienti. Successivamente, il servizio verrà esteso anche in altre aree dell’ospedale, secondo un cronoprogramma che terrà conto dell’utilizzo e della qualità del servizio stesso».
La navigazione può avvenire anche senza registrazione (su siti che erogano servizi di interesse sul territorio) o con registrazione (per 2 ore ogni giorno, con autenticazione via SMS): per usufruire del servizio occorrerà connettersi tramite Wi-Fi alla rete “TerrediSienaWi-Fi”, effettuando poi il log-in guidato.

Read More

Obesità e fertilità, professionisti a confronto a Siena per analizzare il problema

Venerdì 27 settembre, all’Hotel Garden, il congresso regionale congiunto della Società Italiana di Obesità (SIO) e della Società Italiana di Dietetica Medica (ADI) Read More

Venerdì 27 settembre sciopero generale nazionale: possibili disagi all’ospedale Santa Maria alle Scotte

Possibili disagi per gli utenti del policlinico Santa Maria alle Scotte, per l’intera giornata di venerdì 27 settembre, a causa dello sciopero generale nazionale di tutti i comparti pubblici e privati, proclamato dall’Associazione Sindacale USI. Lo sciopero potrebbe comportare alcune variazioni nel normale svolgimento delle attività ambulatoriali e dei servizi al pubblico, in relazione all’adesione o meno dei dipendenti. Per coloro che avessero prenotato esami o visite specialistiche, si consiglia di contattare i singoli reparti o ambulatori per verificare il regolare svolgimento delle attività. L’Azienda ospedaliero-universitaria Senese si scusa per gli eventuali disservizi causati, non imputabili alla volontà dell’azienda stessa. Saranno comunque garantiti i servizi pubblici essenziali, quali l’assistenza di urgenza e il supporto attivo alle prestazioni specialistiche, diagnostiche e di laboratorio, compresi i servizi trasfusionali.

Read More

Precisazioni sul decesso di un paziente anziano per un possibile caso di infezione da batterio New Delhi Siena, 16 settembre 2019

In riferimento al decesso di un paziente anziano per un possibile caso di infezione da batterio New Delhi (NDM), riportato da alcuni organi di stampa, la Direzione Sanitaria dell’Aou Senese precisa che è stato richiesto il riscontro diagnostico sul paziente per conoscere con certezza le cause del decesso. Il paziente, un uomo di oltre ottanta anni, è Read More

Caldo anomalo, alle Scotte si potenziano gli impianti di condizionamento per i pazienti

Continua l’ondata di caldo che sta interessando la Toscana in questi giorni e che dovrebbe raggiungere i suoi picchi, con temperature intorno ai 40 gradi, proprio in questa settimana. Read More

Giornata nazionale per la prevenzione dell’incontinenza: visite gratuite al policlinico di Siena

Visite gratuite all’Azienda ospedaliero-universitaria Senese per la Giornata nazionale per la prevenzione dell’incontinenza promossa da Fincopp (Federazione Italiana Incontinenti e disfuzioni del Pavimento Pelvico) e Ministero della Salute.

Read More

Bimbo morto in ospedale, la Procura indaga per omicidio colposo

E’ stata aperta un’inchiesta per omicidio colposo da parte della Procura di Siena dopo la denuncia presentata ai Carabinieri dai genitori del piccolo, 10 mesi, deceduto nell’ospedale cittadino nella giornata di mercoledì.

Fascicolo contro ignoti Il fascicolo al momento è contro ignoti. La Procura ha disposto il sequestro della salma e della cartella clinica, ordinando alla Polizia Giudiziaria di acquisire di altri atti. Secondo quanto si apprende, già oggi potrebbe essere disposta l’autopsia.

Incidente stradale sulla Siena-Firenze, 22 pazienti presi in carico dall’azienda ospedaliero-universitaria senese, 8 già dimessi

Grande collaborazione con 118, Ausl Toscana Sudest, Forze dell’ordine, Questura, Prefettura, Protezione Civile
Per informazioni sui pazienti il numero dedicato della Prefettura è 0577 201505.
Sono stati 22 in totale i pazienti arrivati a Siena, al policlinico Santa Maria alle Scotte, a seguito dell’incidente stradale verificatosi nella mattina del 22 maggio sul raccordo Siena-Firenze: di questi 7 sono arrivati in codice rosso, attualmente le loro condizioni sono stabili e 4 sono già stati ricoverati in Medicina d’Urgenza, 8 i codici gialli e 7 i verdi. “E’ stata immediatamente attivata l’unità di crisi e il piano previsto per le maxiemergenze – ha spiegato il direttore sanitario Roberto Gusinu durante l’incontro con i giornalisti – Il primo paziente è arrivato alle ore 10.01, l’ultimo alle 11.41. Sono state attivate tutte le strutture diagnostiche e le sale operatorie del policlinico Santa Maria alle Scotte, attivando inoltre due tac specifiche per rispondere all’emergenza: 4 le équipe chirurgiche attivate in maniera preventiva, insieme a medici di Pronto Soccorso, interventisti e radiologi. Un solo paziente – ha aggiunto Gusinu – è stato sottoposto a intervento chirurgico ed è in condizioni stabili. Nessun paziente è in pericolo di vita. L’unità di crisi è stata chiusa attorno alle ore 13.30, permettendo ai professionisti dell’ospedale di Siena di tornare alle attività ordinaria e programmata. Abbiamo subito attivato il servizio accoglienza – ha proseguito Gusinu – e il servizio di interpretariato per dare assistenza a tutti i pazienti stranieri, grazie anche alla collaborazione dell’Università per Stranieri. I pazienti dimessi sono stati presi in carico dalla Protezione Civile che insieme a Prefettura, Questura di Siena, Forze dell’Ordine, 118 e Ausl Toscana Sudest sono stati un sostegno prezioso e importante nella gestione dell’emergenza. Ringrazio inoltre tutti i professionisti – ha concluso Gusinu – che si sono messi a disposizione immediatamente e hanno consentito di assistere e curare prontamente tutti i feriti”. I pazienti coinvolti nell’incidente e ricoverati alle Scotte provengono da diversi Paesi: Ucraina, Russia, Armenia, Romania, Kazakistan, Bielorussia, Georgia, Moldavia. Per dare assistenza a tutti la Prefettura ha messo a disposizione un numero di telefono dedicato a cui rivolgersi per informazioni 0577 201505 e una email dedicata protcivile.pref_siena@interno.it

Giornata di sciopero venerdì 10 maggio

E’ proclamato, per l’intera giornata di venerdì 10 maggio,
lo sciopero nazionale dei dipendenti pubblici di tutti i comparti del
pubblico impiego, indetto dall’associazione sindacale USB P.I.
Pertanto, nella giornata di venerdì prossimo potrebbero verificarsi
disagi per gli utenti dei servizi dell’Ausl Toscana sud est nelle
province di Siena, Arezzo e Grosseto.
L’Azienda si scusa per eventuali disservizi non imputabili alla propria
volontà. Saranno comunque garantiti i servizi pubblici essenziali e di
emergenza-urgenza.

La videosorveglianza arriva in ospedale

«Più sicurezza per professionisti, pazienti e visitatori grazie all’attivazione del servizio di videosorveglianza al policlinico Santa Maria alle Scotte». Lo annuncia il direttore generale, Valtere Giovannini, considerando che da lunedì 6 maggio saranno attive 42 telecamere, posizionate in punti strategici dell’ospedale, sia all’interno che all’esterno. Altre 8 verranno installate nei prossimi mesi, per un investimento di circa 34mila euro. Entro la fine dell’anno inoltre ci sarà un ulteriore potenziamento del sistema.
«Si tratta di un progetto a cui abbiamo lavorato con grande attenzione e impegno – aggiunge Valtere Giovannini – nel rispetto del diritto alla salute e della sicurezza sul luogo di lavoro. Grazie a un team multidisciplinare, coordinato dal Dipartimento Tecnico e confrontandoci con le Organizzazioni Sindacali, abbiamo valutato tutti gli aspetti legati al rispetto della privacy e recepito le indicazioni fornite dalla Regione Toscana, relative alle misure urgenti da adottare per garantire la sicurezza dei professionisti sanitari».
Il sistema di videosorveglianza, che consentirà di ridurre, se non eliminare, le condizioni di rischio, risponde quindi all’esigenza di supportare tutti gli utenti, interni ed esterni dell’ospedale, per evitare situazioni di rischio, con particolare attenzione a furti e aggressioni e si affianca al sistema di vigilanza interna, già attivo. Le immagini saranno registrate e conservate per il tempo necessario e costantemente monitorate.
«Il nostro impegno – conclude Giovannini – continuerà ad essere massimo in quest’ambito e saremo sempre pronti a migliorare il servizio, perché l’ospedale deve essere la casa di tutti e una casa deve essere in primo luogo sicura e accogliente per i nostri professionisti, i nostri malati e i cittadini».

Scroll to top