polizia di Stato

Turista colta da malore in Pantaneto, Polizia di Stato di Siena la salva usando il defibrillatore

Una donna di 61 anni si è accasciata a terra per strada e non riusciva più a respirare, ma è stata soccorsa e salvata dalla Polizia di Stato di Siena, che ha usato il defibrillatore in dotazione per rianimarla. Read More

19enne perde cellulare durante furto in supermercato: torna a riprenderselo e viene denunciata dalla Polizia

La Polizia di Stato di Siena ha denunciato una 19enne albanese residente in provincia di Siena per il reato di tentato furto commesso domenica 9 agosto in un supermercato di Siena.

Le Volanti della Questura di Siena sono intervenute presso il supermercato, nell’immediata periferia della città, dove poco prima una giovane si era data alla fuga dopo aver cercato di rubare della merce.

Non sapendo di essere stata notata dall’addetto alla sorveglianza antitaccheggio dell’esercizio commerciale, la giovane aveva infilato furtivamente nella borsa tenuta in spalla vari prodotti, per un valore di circa 50 euro, riponendone solo alcuni nel carrello.

All’atto di uscire il cassiere, allertato dalla vigilanza, ha però cercato di fermarla invitandola a mostrare il contenuto della borsa. La 19enne ha inizialmente cercato di giustificarsi mentre, in suo aiuto, ha fatto irruzione un uomo che ha iniziato ad insultare cassiere e vigilante. Entrambi sono poi fuggiti subito verso l’esterno allontanandosi a bordo di un suv.

Gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico intervenuti sul posto, hanno sequestrato la borsa coi prodotti, trattenuta dal cassiere, ed il cellulare della ragazza posto all’interno, avviando le indagini per l’individuazione della malvivente.

Con stupore, però, dopo circa un’ora e mezza, la 19enne si è ripresentata presso il supermercato chiedendo la restituzione della borsa e, soprattutto, del telefono cellulare.

Ha trovato invece gli agenti delle Volanti che, accertata la sua responsabilità nel tentativo di furto della merce, ed acquisita la denuncia del titolare dell’esercizio commerciale, l’hanno denunciata alla locale Procura della Repubblica per tale reato, sequestrando il cellulare.

La Polizia rimpatria pluripregiudicato albanese

 V.K., 36 albanese, da quando è arrivato in Italia, nel 2015, dalla frontiera di Bari, ha accumulato un curriculum criminale di prim’ordine; si stabilisce in Toscana, privilegiando la zona di Empoli, dove attira da subito l’attenzione delle forze dell’ordine per i numerosi e gravi reati di cui si rende responsabile, con una particolare predilezione per lo spaccio di sostanze stupefacenti.

Accumula diverse denunce ed arresti per produzione e traffico illecito di droga, per reati in materia di armi e contro la persona, non disdegnando neppure di dedicarsi ai furti.

Irregolare sul territorio nazionale, rimane in clandestinità e riesce a sottrarsi alle ricerche delle forze dell’ordine sino a quando non viene rintracciato dai Carabinieri, a Poggibonsi, agli inizi del mese di giugno.

Il Prefetto, considerata l’irregolare permanenza su territorio nazionale e valutati i gravi indici di pericolosità dell’uomo, ne decreta l’espulsione. A sua volta il Questore di Siena Costantino Capuano, allo scopo di garantire l’effettività dell’espulsione mediante rimpatrio con accompagnamento alla frontiera, in attesa delle necessarie autorizzazioni delle competenti Procure, gli impone da subito la consegna del passaporto e l’obbligo di presentazione alla forza pubblica, presso il Commissariato di Empoli.

Provvedimenti che permettono, così, di limitare gli spostamenti dello straniero.

Gli agenti dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Siena, una volta ottenuti i previsti nulla osta delle competenti Procure della Repubblica e la disponibilità di un volo per l’Albania, la mattina del 22 luglio scorso hanno prelevato il soggetto e, scortato fino all’aeroporto di Fiumicino, l’hanno imbarcato sul volo diretto a Tirana.

Picchiarono dei coetanei in Piazza del Campo il 13 giugno, due giovani senesi denunciati dalla Polizia

Una minuziosa indagine della Polizia di Stato di Siena ha fatto luce sui fatti accaduti in Piazza del Campo la notte fra venerdì 12 e sabato 13 giugno. Due giovani senesi, un 26enne e un ventenne, sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Siena rispettivamente per i reati di detenzione ingiustificata di strumenti atti ad offendere e lesioni personali aggravate. Read More

Lite familiare rischia di finire in tragedia, denunciato trentacinquenne peruviano

I fatti si sono verificati intorno a mezzanotte e mezzo della notte compresa fra domenica e lunedì appena trascorsi.

A quell’ora, la Sala Operativa della Questura di Siena inviava presso il locale Pronto Soccorso una pattuglia delle Volanti a seguito di segnalazione circa la presenza di persona – un quarantaseienne di origini peruviane – ricoverata a causa di alcune ferite da arma da taglio sul torace e sui fianchi. Read More

Siena, 30enne ubriaco alla guida provoca incidente: denunciato, patente ritirata e auto sequestrata

Alcuni giorni fa, attorno alle 4.40 di notte, le Volanti della Questura di Siena sono state inviate dalla Sala Operativa in strada Massetana per la segnalazione di un incidente stradale nel quale risultavano coinvolte più autovetture. Read More

Bambina di 9 anni morsa da un cane, il proprietario si impegna a risarcire il danno

La Polizia di Stato ha rintracciato ed identificato il proprietario di un cane che ha morso una bambina di 9 anni. Read More

Ubriachi molesti sanzionati dalla Polizia di Stato.

Prosegue l’attività della Polizia di Stato finalizzata al contrasto di comportamenti molesti come l’abuso di alcool o di sostanze stupefacenti.

Ieri i poliziotti delle Volanti della Questura di Siena hanno sanzionato due persone nel corso dell’attività di controllo del territorio.

In particolare, mentre transitavano da Piazza del Campo, hanno visto discutere animatamente una coppia, quindi si sono fermati per procedere all’identificazione e al controllo. Si trattava di due turisti, sui 30 anni, cittadini svizzeri, che stavano litigando nella loro lingua.

L’uomo, visibilmente ubriaco, si è mostrato subito irritato dal controllo dei poliziotti, alternando frasi ingiuriose in italiano a vocaboli incomprensibili, ma di certo dal tono irrispettoso. All’esito del controllo è stato pertanto sanzionato per ubriachezza.

Un altro uomo, stavolta di origini Nigeriane, di 23 anni, è stato invece contravvenzionato per lo stesso motivo, all’esito di un intervento al Centro Commerciale Porta Siena. Lo straniero era, infatti, stato segnalato alla sala operativa perché, insieme ad altri 5 connazionali, stava disturbando le persone.

In realtà gli agenti delle Volanti hanno constatato che l’unico in stato di alterazione da abuso di alcool era il 23enne, mentre gli altri si sono fatti identificare tranquillamente e sono risultati sobri.

Picchia la convivente da due anni ma interviene la Polizia di Stato, 30enne straniero residente a Siena sottoposto a misura cautelare

La Polizia di Stato di Siena ha eseguito una misura cautelare per maltrattamenti in famiglia, emessa dal GIP del locale Tribunale, su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti di un trentenne di origini colombiane, residente a Siena. Read More

Aggrediscono un loro coetaneo in Piazza del Mercato, arrestati 3 minorenni

Alle 17.15 circa di oggi a seguito di una chiamata al 113 la Polizia di Stato è intervenuta in piazza del mercato, dove il padre di un minorenne (15enne) senese ha indicato agli agenti delle volanti della questura i probabili autori di una rapina nei confronti del figlio. Read More

Scroll to top