studenti

Gli studenti canadesi incontrano la Polizia di Stato

I giovani del corso di criminologia dell’Università di Toronto, come ogni anno, hanno chiesto al
Questore di visitare gli uffici della Questura. Read More

Studenti in partenza per la gita bloccati perchè il bus non è a norma

La Polizia Stradale di Siena ha bloccato gli autobus con i quali 121 studenti, tra i 14 e i 16 anni dell’Istituto Sarrocchi di Siena, oltre a 9 accompagnatori, dovevano andare in gita a Ravenna per visitare la riserva naturale del delta del Po. I bus su cui stavano per viaggiare erano inefficienti e i poliziotti sanno che sulla sicurezza delle gite scolastiche non si scherza, tant’è che da tempo attuano un protocollo tra la Direzione Centrale delle Specialità della Polizia di Stato e il MIUR, per far sì che un momento di gioia non si trasformi in qualcosa da dimenticare.

Stamane, una professoressa si è allarmata dopo aver notato l’usura dei mezzi e lo ha fatto presenta alla Stradale che, sul posto, ha accertato una serie di irregolarità ai due bus, quali la scadenza della revisione di alcuni estintori, l’assenza di alcune dotazioni nella cassetta di pronto soccorso, l’usura di talune gomme, l’irregolare assunzione di un conducente e vari eccessi di velocità registrati dalla scatola nera dei veicoli, di cui uno, era pure da pignorare.

Gli agenti hanno sanzionato gli autisti e la ditta con circa mille euro di multa, ritirando le carte di circolazione. Sul posto sono giunti 2 pullman sostitutivi con i relativi autisti, che hanno ricevuto disco verde dalla Stradale. La comitiva è partita con 5 ore di ritardo, ma tutti hanno compreso che è stato meglio così. Il pullman da pignorare è stato condotto dai poliziotti presso l’Istituto Vendite Giudiziarie di Siena, per attivare la procedura della successiva vendita all’asta.

Istituto “Ricasoli”: sabato 27 aprile chiusura del progetto sui cavalli da Palio con tutti i protagonisti

Preparati, interessati e pronti a entrare nel mondo del cavallo da Palio. Si presentano così i 56 studenti dell’Istituto d’istruzione superiore “Bettino Ricasoli” di Siena che sabato 27 aprile saranno protagonisti dell’evento conclusivo del percorso di alternanza scuola – lavoro sul cavallo da Palio promosso, per la prima volta, dallo stesso Istituto in collaborazione con l’Associazione Proprietari, Allenatori e Allevatori Cavalli da Palio. L’appuntamento è programma dalle ore 9 alle ore 12 presso Le Volte di Vico Bello, in viale Ranuccio Bianchi Bandinelli, e vedrà anche la partecipazione di tutti coloro che hanno arricchito il progetto permettendo ai ragazzi di conoscere da vicino il cavallo e il suo mondo con lezioni sulla storia equina e del Palio e visite in scuderie, centri ippici e presso maniscalchi per capire in maniera diretta come si gestisce un cavallo.

L’evento conclusivo del progetto sui cavalli da Palio si aprirà con i saluti dei rappresentanti dei due soggetti promotori – l’Istituto d’istruzione superiore “Bettino Ricasoli” di Siena e l’Associazione Proprietari, Allenatori e Allevatori Cavalli da Palio – prima di lasciare spazio alle presentazioni degli studenti, che racconteranno le loro impressioni e i momenti di crescita personale e professionale maturati durante il progetto. L’appuntamento sarà arricchito dall’intervento sulle biotecnologie equine a cura di Paolo Neri, esperto di storia del cavallo e del Palio che ha accompagnato il percorso insieme a fantini, maniscalchi e altri soggetti.

Il percorso di alternanza scuola – lavoro sul cavallo da Palio ha coinvolto studenti provenienti dalle classi terze e quarte dei tre indirizzi dell’Istituto Tecnico Agrario – gestione dell’ambiente e territorio, viticoltura ed enologia e produzioni e trasformazioni – ed è stato articolato su 30 ore extracurriculari svolte sia in aula che in centri ippici e scuderie del territorio senese, dove gli studenti hanno potuto conoscere da vicino i cavalli, assistere al lavoro dei maniscalchi e imparare a gestire il cavallo a terra con esperienze dirette. Il progetto è stato coordinato da Valentina Batoni, referente dei progetti di alternanza scuola–lavoro dell’Istituto “Bettino Ricasoli”, e Massimiliano Ermini, presidente dell’Associazione Proprietari Allenatori e Allevatori cavalli da Palio. I soggetti promotori ringraziano Agostino Anselmi Zonzadari, proprietario di Le Volte di Vico Bello, per la disponibilità mostrata nell’ospitare l’evento conclusivo del progetto.

Open day dei dipartimenti dell’Università di Siena

Sono in corso le giornate dei dipartimenti dell’Università di Siena: iniziative dedicate agli studenti universitari e ai ragazzi delle scuole superiori che vogliano conoscere i corsi di studio, le esperienze di ricerca, gli sbocchi occupazionali e che vogliano visitare i laboratori scientifici e gli spazi dove si svolge la didattica.

Si è appena svolta la giornata del dipartimento di Medicina molecolare e dello sviluppo, alla quale hanno partecipato numerosi studenti, accolti dagli studenti tutor e dall’ufficio Orientamento dell’Ateneo.
Il prossimo “Open day” sarà domani 10 aprile, al dipartimento di Scienze fisiche, della Terra e dell’Ambiente, a partire dalle 14.30 presso il complesso didattico di Pian dei Mantellini, dove saranno illustrati i corsi di laurea, i progetti di ricerca e gli strumenti per eccedere al mondo del lavoro. L’11 aprile sarà la giornata del dipartimento di Ingegneria dell’informazione e scienze matematiche, dalle ore 15 presso il Complesso didattico San Niccolò, con la  presentazione dei corsi di laurea e con due lezioni di approfondimento scientifico: la caratterizzazione elettromagnetica del ghiaccio antartico, e l’identificazione di tensori e loro applicazioni. Seguirà la visita libera dei laboratori.

E ancora, il 13 aprile, Open Day della Scuola di Economia e Management, dalle ore 9 presso l’
aula Franco Romani del Complesso didattico San Francesco. Il programma prevede visite guidate, presentazione dell’offerta formativa, un caffè nel chiostro, per creare un momento di incontro informale tra studenti, genitori e docenti, e confronto con gli studenti tutor. A seguire, fino al 22 maggio, si terranno gli incontri in ogni dipartimento dell’Ateneo.
Per partecipare alle giornate di orientamento dei dipartimenti è possibile prenotarsi su Eventbrite. Tutte le informazioni sui diversi appuntamenti e il link alla pagina di prenotazione sono a questo indirizzo web: 
https://www.unisi.it/didattica/orientamento-e-tutorato/eventi/open-day-di-dipartimento

Un contest sull’uso consapevole dell’immagine femminile e maschile in pubblicità dedicato agli studenti senesi

C’è tempo fino al 10 maggio per partecipare all’iniziativa del Comune di Siena, Provincia e Ufficio Scolastico Territoriale – Consulta Provinciale degli Studenti, che invita a riflettere e lanciare modelli di comunicazione ispirati al rispetto della dignità della persona e del principio di pari opportunità uomo-donna.

A essere coinvolte le scuole superiori della provincia di Siena attraverso un contest che ha come obiettivo <<quello di formare gli adolescenti e i giovani sulla tematica delle pari opportunità e ad avviarli attivamente nella creazione di strumenti mediatici finalizzati alla prevenzione delle discriminazioni di genere, della concezione stereotipata del rapporto tra i sessi o che incitino alla violenza verso le donne>>, spiega Sara Pugliese, assessore alle Pari Opportunità. <<L’idea di fondo è quella di non trattare il tema soltanto in occasione dell’8 marzo ma di dare il tempo ai nostri ragazzi di approfondire l’argomento e darci il loro punto di vista. Attraverso il concorso vogliamo coinvolgerli per creare un manifesto che poi gli enti potranno utilizzare per le campagne di sensibilizzazione>>.

Alle base dei lavori degli studenti il “Manifesto per l’utilizzo responsabile dell’immagine femminile”, approvato dal Comune di Siena, con cui i firmatari si impegnano a garantire il rispetto della dignità ed evitare messaggi discriminatori, “ad astenersi da proporre slogan sessualmente allusivi e a ridurre i corpi umani ad oggetti”, a non ridurre la donna e l’uomo a stereotipi.

I partecipanti al contest dovranno produrre un manifesto grafico e un testo in cui si spieghi l’idea progettuale. Il montepremi è di 1500 euro da destinare all’acquisto di attrezzatura scolastica e i premi sono in realtà due: a decidere un vincitore sarà una giuria composta da esperti e rappresentanti delle istituzioni, l’altro sarà, invece, deciso dalla rete. Dall’11 al 25 maggio le opere saranno visionabili sul profilo Instagram della Consulta degli Studenti: quello che riceverà più like otterrà un riconoscimento.

Per partecipare al concorso bisogna inviare una pec all’indirizzo upsi@postacert.istruzione.it con oggetto “Contest sull’uso responsabile dell’immagine maschile e femminile in pubblicità” entro il 10 maggio. La premiazione delle scuole vincitrici avverrà il 31 maggio.

Friday for future, anche Siena alza la voce per salvare la Terra

Sono stati in tanti a sfilare per le vie del centro di Siena così come in tutto il resto d’Italia.

Friday’s for future significa voler bene a questa Terra, voler bene al proprio futuro, voler bene a sè stessi. Lo dicono in tanti presenti alla manifestazione di oggi, dai bambini più piccoli fino ai ragazzi e agli adulti che tutti insieme si sono uniti per gridare che forse siamo già in ritardo e dovremmo davvero iniziare a mettere in pratica tutte quelle buone azioni per abbattere l’inquinamento e salvare il nostro pianeta.

Una battaglia che prosegue da tempo, e che, proprio come la ormai famosa giovanissima attivista svedese Greta Thunberg ha portato tanti studenti alla prima esperienza civica di questo tipo a mobilitarsi nelle proprie città. C’è chi ha saltato la scuola, chi ha indetto cortei, chi organizzato incontri per spiegare ai suoi coetanei che con le nostre politiche irresponsabili stiamo distruggendo la Terra, e non ne abbiamo un’altra.

In molti ne sono convinti e non si tratta solo una trovata mediatica. Perchè questo è un problema che ci riguarda davvero tutti.

E’ il momento di agire, di invertire la rotta.

 

Studenti vietnamiti in visita al Comune di Siena

L’assessore all’istruzione Clio Biondi Santi ha incontrato nella Sala delle Lupe di Palazzo Pubblico gli studenti della “Nguyen Sieu private school” di Hanoi, Vietnam. Gli studenti sono a Siena nell’ambito di uno scambio culturale con gli studenti del Liceo “G.Galilei” di Siena. Lo scambio è stato patrocinato dal Comune di Siena e dal Consolato Italiano. Il Liceo senese ha organizzato per gli studenti vietnamiti un programma di accoglienza dal 4 al 17 marzo che prevede, oltre alla visita alla scuola, alla partecipazione alle classi, anche delle visite ai vari luoghi di interesse storico-artistico presenti nel nostro territorio, tra questi il Comune di Siena ed il Museo civico.

Aperto il bando per il programma Erasmus

Il bando per l’Erasmus for Studies 2019-2020 resterà aperto fino al 15 febbraio. Oltre 500 studenti Erasmus sono arrivati a Siena da tutta Europa nell’anno accademico 17/18

E’ aperto il bando per la mobilità studentesca Erasmus for Studies 2019-2020: tutti gli studenti iscritti all’anno accademico 2018-2019 all’Università di Siena possono presentare la domanda per svolgere un periodo di studio in una delle Università europee che aderiscono.

Il Programma Erasmus+ permette di effettuare un periodo di studi che varia da 3 a 12 mesi presso una università europea, nell’area disciplinare che più interessa. Si possono frequentare corsi, sostenere esami o preparare la tesi. La novità rispetto al precedente programma LLp Erasmus è la possibilità di effettuare più volte la mobilità, fino ad arrivare a 12 mesi per ciascun ciclo di studio.

L’anno scorso sono stati oltre 340 gli studenti dell’Università di Siena che hanno partecipato al programma Erasmus per studio, mentre oltre 120 studenti e neolaureati sono partiti per un periodo di tirocinio.

Oltre 500 studenti Erasmus sono arrivati a Siena da tutta Europa nell’anno accademico 17/18.

Il bando Erasmus for Studies scade il 15 febbraio. Il bando e tutte le informazioni sono consultabili a questa pagina web: https://www.unisi.it/internazionale/studio-e-stage-allestero/studio-e-ricerca-allestero/erasmus-studies

Gli studenti del “Ricasoli” alla clinica “Il Ceppo”

Nuova tappa per l’iniziativa promossa dall’Istituto “B. Ricasoli” con l’Associazione Proprietari Allenatori e Allevatori cavalli da Palio

Tappa alla clinica veterinaria “Il Ceppo” del dottor Raffaello Ciampoli per il progetto sui cavalli da Palio promosso dall’Istituto d’istruzione superiore “Bettino Ricasoli” di Siena e dall’Associazione Proprietari Allenatori e Allevatori cavalli da Palio. Oggi, venerdì 25 gennaio l’appuntamento ha visto protagonista il primo gruppo dei 56 studenti che hanno aderito al progetto di alternanza scuola – lavoro, con replica venerdì 1° febbraio per il secondo gruppo. Il dottor Raffaello Ciampoli ha presentato agli studenti anche il progetto di ricerca e sperimentazione sul plasma equino Plasmalife®, realtà di eccellenza nel settore a livello nazionale.

Il progetto di alternanza scuola – lavoro extracurriculare sul cavallo da Palio, avviato per la prima volta dall’Istituto “Bettino Ricasoli” e rivolto agli studenti del triennio, sta coinvolgendo 56 alunni provenienti dalle classi terze e quarte dei tre indirizzi dell’Istituto Tecnico Agrario: gestione dell’ambiente e territorio, viticoltura ed enologia e produzioni e trasformazioni.

L’iniziativa è iniziata con le lezioni sulla storia del Palio e del cavallo da Palio curate da Paolo Neri ed è entrata nel vivo con incontri in aula e visite esterne che hanno coinvolto fantini, veterinari, maniscalchi e consulenti del Mipaaf, Ministero delle politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo. I ragazzi hanno avuto anche la possibilità di conoscere da vicino il cavallo da Palio, ospitando due esemplari a scuola. Fra le prossime tappe è prevista anche la visita in una scuderia, per portare avanti un progetto che si pone, fra gli obiettivi primari, lo sviluppo di possibili sbocchi professionali e il rafforzamento del legame fra l’Istituto d’istruzione superiore “Bettino Ricasoli” di Siena e il territorio.

Al Bandini una giornata sui rischi delle droghe

Per il ciclo  “Il bello della gioventù”, questa mattina nell’Aula Magna dell’Istituto Bandini c’è stato un incontro sui rischi legato all’uso di droghe

Un incontro con esperti, professionisti, genitori e insegnanti per approfondire il mondo degli adolescenti in alcune delle tematiche che più li riguardano da vicino, come la conoscenza dei rischi legati all’uso delle sostanze stupefacenti. E’ quanto affrontato questa mattina nell’Aula Magna dell’Istituto di istruzione superiore Sallustio Bandini di Siena per il secondo del ciclo di incontri dal titolo “Il bello della gioventù”, alla scoperta del misterioso mondo degli adolescenti.

All’incontro dal titolo “Gli adolescenti e le sostanze. Come si può manifestare la paura di diventare grandi” sono intervenuti la dottoressa Alice Mazzei psicologa, mediatrice familiare, Istituto terapia familiare di Siena, il dottore Giorgio D’Alessandro psicologo, la dottoressa Arianna Dilaghi tossicologa, Sert. T. Valdinievole con la moderazione di Ferdinando Maiorino, pediatra.

Scroll to top