Toscana

CRESCE DELL’8% LA FILIERA DEL FOOD MADE IN TUSCANY I DATI PRESENTATI ALLA PRIMA EDIZIONE DI BUYFOOD TOSCANA

Grande successo a Siena per la prima edizione di BuyFood Toscana, vetrina internazionale dedicata ai prodotti Dop, Igp e Agriqualità della regione. Oltre 50 i buyer da tutto il mondo si sono dati appuntamento nel Complesso di Santa Maria della Scala per una giornata di incontri B2B, presentazioni e cooking show con 50 aziende e 16 Consorzi e Associazioni di tutela.

La Toscana è la nona regione d’Italia per valore prod

Read More

Secondo rapporto sullo sport in Toscana, la dottoressa Barbara Paolini approfondisce il tema “Sport e alimentazione”

«Un’alimentazione corretta ed equilibrata ha un ruolo importante nello sport, sia amatoriale che da professionista». Su questo tema, anche l’Aou Senese, con il medico dietologo Barbara Paolini della UOSA Dietetica e Nutrizione Clinica, insieme alla dottoressa Barbara Martinelli dietista, ha dato il suo contributo al volume “Secondo rapporto sullo sport in Toscana”, recentemente pubblicato da Regione Toscana, Osservatorio Sociale Regionale e Osservatorio regionale per lo sport. Con il contributo dal titolo “Sport e alimentazione”, la dottoressa Paolini, spiega che «non esistono alimenti miracolosi in grado da soli di migliorare le prestazioni fisiche, ma un’alimentazione corretta ed equilibrata, associata ad un allenamento adeguato, soddisfa il fabbisogno di energia e di nutrienti, consentendo il massimo rendimento agonistico. L’attività fisica – prosegue la Paolini – e l’alimentazione corretta prevengono inoltre l’insorgenza di sovrappeso e obesità, e la nutrizione è un aspetto fondamentale per il raggiungimento della massima performance dell’atleta, affidata a professionisti competenti e qualificati». Il tema è stato suddiviso nell’analisi del ruolo dell’alimentazione nello sport, dei principi alimentari e dell’alimentazione nello sportivo, con dieci consigli che concludono la trattazione. «L’alimentazione nello sportivo – aggiunge la dottoressa Paolini – si differenzia da quella di una persona sedentaria soprattutto dal punto di vista quantitativo, e si può ridurre il rischio di carenze nutrizionali variando la scelta degli alimenti dei vari gruppi alimentari. Il fabbisogno proteico degli sportivi varia in base all’attività svolta, supplementi proteici maggiori o incongrui possono essere dannosi per la salute, provocando danni soprattutto al fegato e ai reni. E’ importante sottolineare come i carboidrati rappresentino l’energia fondamentale di chi pratica sport e per questo non devono essere eliminati dalla dieta».
«E’ fondamentale per l’attività di uno sportivo – conclude la dottoressa Martinelli – arrivare ben idratati all’allenamento e alla gara, reintegrando i liquidi al termine dell’attività fisica. Deve essere evitato il digiuno, soprattutto in prossimità di questi appuntamenti, utilizzando frutta e verdure fresche e di stagione per garantire il giusto apporto di vitamine, sali minerali e componenti antiossidanti, mentre l’assunzione di integratori necessita di un attento controllo per i potenziali rischi che ne derivano».

Attacco dei lupi, Monteriggioni scrive alla Regione Toscana

Il Comune di Monteriggioni ha scritto una lettera all’assessorato alle politiche agricole e zootecniche della Regione Toscana, alla Provincia di Siena e alla Prefettura di Siena per chiedere attenzione sulla presenza di lupi sul territorio comunale, dopo la segnalazione ricevuta da alcuni abitanti. Il problema messo in evidenza dall’amministrazione comunale di Monteriggioni viene confermato anche dalle recenti notizie di lupi nella zona di Quercegrossa, denunciate da un allevatore ovino locale.

Nella lettera firmata dal sindaco, si chiede attenzione da parte di Regione Toscana, Provincia di Siena e Prefettura di Siena a tutela dei cittadini residenti nell’area interessata, attivando le misure più opportune e manifestando la disponibilità della stessa amministrazione comunale a collaborare e fornire il supporto adeguato nei limiti delle proprie competenze.

Libera Toscana sceglie Siena per la manifestazione in ricordo delle vittime delle mafie

Libera Toscana ha scelto Siena per la Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie che si svolgerà giovedì 21 marzo in contemporanea in migliaia di luoghi in tutta Italia, Europa e America Latina. “Orizzonti di giustizia sociale” è il tema di questa 24esima edizione, durante la quale i familiari di vittime delle mafie saranno presenti a Siena ed assisteranno alla lettura dal palco di circa 1000 nomi di uomini e donne morti per mano delle mafie. La giornata prenderà il via alle 9.30 da piazza della Lizza con un corteo che si snoderà per le strade del centro storico, transitando da Piazza del Campo, fino a raggiungere la Fortezza dove saranno letti i nomi delle vittime delle mafie. Nel pomeriggio, a partire dalle 14.30 si svolgeranno 7 seminari tematici e 6 spettacoli.

All’organizzazione partecipano anche le commissioni di solidarietà delle contrade. La scelta di Siena anche «per le vicende degli intrecci di interessi dei poteri oscuri – spiega la nota -, le trame mai totalmente portate alla luce dietro alla crisi della banca locale, la morte di David Rossi, su cui Libera, nella fiducia e nel rispetto dell’azione della Magistratura, chiede non si cessi di indagare».

Diramato un codice giallo per deboli nevicate

Previste deboli nevicate su quasi tutta la Toscana per domani, 30 gennaio

Una nuova perturbazione proveniente dal Nord Atlantico interesserà domani la Toscana a partire dalla mattinata. Previste nevicate a quote collinari. La Sala operativa unificata permanente ha emesso un codice giallo per neve che interesserà quasi tutta la Regione (ad esclusione delle isole e della costa maremmana) con validità dalle 5 di domani mattina fino alla mezzanotte, sempre di domani.

Domani, mercoledì, possibili deboli nevicate al mattino fino al fondovalle di Lunigiana e Garfagnana con probabili lievi accumuli. In questa fase non si escludono (bassa probabilità) deboli nevicate con accumuli non significativi fino a quote di pianura sul Valdarno inferiore, lucchesia, entroterra pisano e livornese. Peggioramento più consistente dalla seconda parte della mattinata a partire dalle zone occidentali, con nevicate a quote collinari, in estensione al resto della regione nel corso del pomeriggio. Attenuazione dei fenomeni in serata e nottetempo con nevicate che tenderanno ad isolarsi sulle zone appenniniche. Quota neve generalmente attorno a 300 metri sul centro-nord della regione (localmente inferiori sulle zone appenniniche e sul fondovalle del Mugello, Casentino e Val Tiberina), attorno a 400-500 sul grossetano e rilievi dell’isola d’Elba.

Per informazioni più dettagliate e per le norme di comportamento da tenere in occasione di tali fenomeni consultare la pagina www.regione.toscana.it/allertameteo.

Neve, codice giallo per la giornata di domani

Maltempo, la Sala operativa unificata permanente della Regione ha diramato un codice giallo per neve per domani 23 gennaio

Prosegue la perturbazione che ha portato e porterà neve un po’ in tutta la Regione fino a quote collinari. La Sala operativa unificata permanente della Regione ha confermato il codice arancione emesso ieri e valido fino alla mezzanotte di oggi e ne ha emesso uno giallo per neve e ghiaccio che interesserà quasi tutta la Toscana nella giornata di domani, mercoledì 23 gennaio; uniche zone escluse sono quelle lungo tutta la costa e le isole.

Il codice giallo per neve è valido dalla mezzanotte di oggi, martedì 22 gennaio, fino alla mezzanotte di domani, mercoledì 23 gennaio per le seguenti aree: Casentino, Valdichiana, Mugello, valli del Fiora e dell’Albegna, valle dell’Ombrone Grossetano, Romagna toscana, Valtiberina. Per queste stesse zone resta confermato il codice arancione emesso ieri e valido fino alla mezzanotte di oggi. Codice giallo per neve, valido dalle 15 fino alla mezzanotte del 23 gennaio, per queste aree: Valdarno Inferiore, Lunigiana, Serchio-Garfagnana-Lima e Serchio-Lucca. Infine, sempre per queste zone è emesso un codice giallo per ghiaccio dalla mezzanotte di oggi fino alle 12 di domani, 23 gennaio.

NEVE. Nel pomeriggio-sera di oggi 22 gennaio previste nevicate a quote collinari su gran parte delle zone interne: su Alto Mugello, Casentino e Alta Val Tiberina e localmente sui rilievi dell’aretino e del senese. Possibili locali nevicate anche a quote di pianura ma senza accumuli. Domani, mercoledì, residue deboli nevicate in nottata fino a quote di fondovalle sui settori appenninici settentrionali e sull’aretino e senese, in esaurimento; dal pomeriggio deboli nevicate a carattere sparso oltre i 500 metri sulle zone interne, con quota della neve in calo in serata fino a localmente 300 metri sulle zone settentrionali. Possibili accumuli a quote collinari e non significativi in pianura.

GHIACCIO. Per domani, 23 gennaio, durante la notte e nel primo mattino temperature sotto zero su tutte le zone interne con possibile formazione di ghiaccio, in particolare sulle zone maggiormente interessate da precipitazioni.

Per informazioni più dettagliate e per le norme di comportamento da tenere in occasione di tali fenomeni consultare la pagina www.regione.toscana.it/allertameteo

Neve, codice arancione su molte zone della Toscana

La Sala operativa unificata permanente della Regione segnala un codice arancione, causa neve, per domani e uno giallo per oggi

Una circolazione depressionaria sul Tirreno meridionale porterà la neve su gran parte della Toscana. Per questo la Sala operativa unificata permanente della Regione ha emesso un avviso di criticià con codice arancione e giallo. I fenomeni cominceranno con deboli nevicate dal tardo pomeriggio di oggi, a quote collinari, sulle zone centro meridionali della Toscana e, anche a quote inferiori, sull’Alto Mugello.

Domani, martedì, a partire dal pomeriggio, neve a quote collinari su gran parte delle zone interne della Toscana: Amiata, Colline Metallifere, Alto Mugello, Casentino e Alta Val Tiberina e sulle altre colline in genere. Possibili nevicate anche in pianura, ma senza accumuli.

Ecco più nel dettaglio le zone di allerta (arancione) e vigilanza (giallo).

Codice arancione Dalle 12 di domani e fino alla mezzanotte di domani martedì 22 gennaio. Valido per: Valdarno, Casentino, Valdichiana, Mugello, valli del Fiora e dell’Albegna, valle dell’Ombrone Grossetano, Romagna toscana, Valtiberina.

Codice giallo Valido per oggi, lunedì 21 gennaio a partire dalle 18 e fino alle 12 di domani martedì 22, per: Valdarno, Casentino, Valdichiana, Mugelllo, Valli del Fiora e dell’Albegna, Valle dell’Ombrone Grossetano, Romagna toscana, Valtiberina.
Dalla mezzanotte di oggi e fino alla mezzanotte di domani, martedì 22, per: Valdarno, Valdelsa e Valdera, valli di Bisenzio e Ombrone Pistoiese, Costa etrusca e interno, valle del Reno.

Per informazioni più dettagliate e per le norme di comportamento da tenere in occasione di tali fenomeni consultare la pagina www.regione.toscana.it/allertameteo.

Codice giallo per rischio ghiaccio su quasi tutta la Toscana

La protezione civile regionale ha emesso un codice giallo per rischio ghiaccio da mezzanotte in tutta la Toscana, costa esclusa

Le temperature in sensibile calo a partire dalla serata causeranno diffuse gelate in pianura.

Per questo la sala operativa unificata permanente della protezione civile regionale ha emesso un codice giallo per rischio ghiaccio valido dalla mezzanotte di oggi fino alle 10 di domani, martedì 18 dicembre, in tutta la Toscana, ad eccezione delle zone costiere e delle isole dell’Arcipelago. La formazione di ghiaccio è prevista in particolare nelle zone interessate dalle precipitazioni delle ultime ore.

Per informazioni più dettagliate e per le norme di comportamento da tenere in occasione di tali fenomeni consultare la pagina www.regione.toscana.it/allertameteo.

Scroll to top