Una Robur che emoziona e regala gioia: Siena-Carrarese 3-0

La partita tra Siena e Carrarese, giocatasi domenica 12 settembre allo Stadio Artemio Franchi ha avuto un solo protagonista. I bianconeri hanno controllato molto bene la partita e a parte qualche piccolo rischio nel primo tempo, i ragazzi di Gilardino hanno dato prova di essere una grande squadra. Nel primo tempo ad avere le occasioni più ghiotte è Cassio Cardoselli, il quale, nel giro di pochi minuti costringe il portiere Vettorel a due grandi interventi: il primo in volo su un colpo di testa, il secondo invece su un tiro ravvicinato all’angolo di sinistra.
Dopo i due scossoni di Cardoselli, la Robur prende coraggio e si rende sempre più pericolosa e aumenta di gran lunga l’intensità del gioco.
I bianconeri recuperano un sacco di palloni e in contropiede sono sempre pericolosi, come accade al 30’, quando capitan Guberti stampa una traversa clamorosa dopo un tiro a giro da fuori area. La partita la fa il Siena, solo che al 45’ il risultato è fermo sullo 0-0, ma ecco che quando meno ce lo si aspetta arriva l’avvoltoio in area di rigore: Guberti mette in mezzo una palla apparentemente innocua, ma il bomber Alberto Paloschi sbuca come un fantasma sul primo palo e mette dentro il suo primo gol con la maglia bianconera, il gol dell’1-0.
Il secondo tempo non cambia faccia: Robur dominante e Carrarese che soffre, nonostante le due grandi prestazioni di Luci e Infantino. Al minuto 55 infatti dopo una bella azione, il Siena raddoppia: Nacho Varela recupera un pallone a centrocampo, supera due uomini, allarga per Guberti, il quale serve Bani, che cerca la conclusione ma viene murata, ma sulla ribattuta, da fuori area arriva Acquadro, che in un istante stoppa e scarica un tiro radente e preciso che non lascia scampo a Vettorel. 2-0

Dopo il gol del raddoppio i bianconeri abbassano leggermente il ritmo, ma tenendo sempre il controllo della partita. Gilardino però non si accontenta e vuole chiudere la partita, così decide di mettere in campo forze fresche, come Disanto, Pezzella, Karlsson e il nuovo arrivato, “El Nuevo Flaco” Montiel.

I giovani entrano con l’atteggiamento giusto e vogliono da subito far vedere di che pasta sono fatti e qualcuno ci mette anche poco a farsi notare: minuto 89’, Disanto intercetta un passaggio della difesa avversaria e si presenta solo davanti al portiere, ma invece di tirare, serve con l’esterno “El Nuevo Flaco” Tofól Montiel, il quale appoggia il pallone in rete, firma il 3-0 e  chiude una partita ben giocata da tutta la squadra, che adesso può concentrarsi per la partita di Coppa Italia giovedì contro il Teramo.

Scroll to top