Virtus Siena, buona la prima contro la Synergy Valdarno

SYNERGY BASKET VALDARNO – ACEA VIRTUS SIENA 67-71 (15-12; 28-34; 50-54)

SYNERGY: Buldo 4, Resti T 6, Donnini 2, Veselinovic 14, Ferrari 3, Marchionni 3, Miranovic 10, Resti S ne, Prosperi 1, Brandini 17, Innocenti 7, Ceccherini ne. All. Caimi.
ACEA VIRTUS: Berardi ne, Calvellini ne, Bartoletti 3, Cannoni ne, Bianchi 9, Olleia 7, Lenardon 10, Imbró 13, Ndour 8, Nepi 14, Braccagni, Bovo 7. All. Spinello
Inizia con una vittoria il campionato dell’Acea Virtus Siena, che espugna il parquet della Synergy Valdarno per 67-71 al termine di una partita molto combattuta e giocata a viso aperto dalle due squadre, che ha visto i rossoblu prevalere soltanto nei secondi finali.

LA CRONACA: Polveri bagnate in avvio per entrambe le squadre: il primo canestro arriva dopo 3 minuti ed è targato Synergy con la penetrazione di Innocenti. L’Acea costruisce bene in attacco ma il canestro sembra stregato: è la penetrazione di Imbrò a sbloccare i rossoblu dal campo dopo quasi 5 minuti. I padroni di casa scaldano le mani, su tutti Miranovic, mentre l’Acea continua a litigare con il canestro dalla lunetta. La Synergy trova fiducia dai 6.75 e vola sul 15-6. La Virtus accorcia con la tripla di Lenardon, alla quale segue quella di Imbrò che chiude il primo quarto sul 15-12.
La seconda frazione si apre con il canestro di Imbrò, che seguito dalla tripla di Bianchi dà il pareggio ai rossoblu a quota 17. Entrambi gli attacchi continuano a faticare contro difese comunque aggressive. Sono un jumper di Nepi, una penetrazione di Bartoletti e un’altra tripla di Bianchi a dare il primo vantaggio consistente all’Acea, che allunga il parziale fino al +10, 20-30. I padroni di casa accorciano dalla lunetta e con la penetrazione di Veselinovic, ma la ritrovata precisione ai liberi permette all’Acea di chiudere il primo tempo avanti 28-34.
Il secondo tempo inizia con la Synergy che prende da subito ritmo, ma la Virtus risponde colpo su colpo. I rossoblu sono bravi a convertire in contropiede i buoni risultati della difesa e toccano la doppia cifra di vantaggio. Il floater di Lenardon dà il +13 all’Acea (36-49) e costringe coach Caimi al timeout. I padroni di casa stringono le maglie in difesa e tornano a -2 con le triple di Buldo e Veselinovic, complice il passaggio a vuoto offensivo dei virtussini che si protrae per qualche minuto. Il 2/2 dalla lunetta di Bianchi fissa il punteggio a fine terzo quarto sul 50-54.
La penetrazione di Nepi apre l’ultima frazione. La Virtus alza l’intensità difensiva e riesce a rubare diversi palloni che portano all’allungo fino al +9. E’ Resti dai 6.75 a ridare energia ai padroni di casa che accorciano nuovamente sul -5, ma la tripla dall’angolo di Nepi e il gioco in post di Ndour permettono ai rossoblu di allungare ancora e tornare sul +10 (55-65). La Synergy non molla, Brandini si infiama e con due triple in fila riporta a contatto i suoi (66-69) a meno di due minuti dalla fine. La Virtus non vede più il canestro ma fa buona guardia in difesa; con 15 secondi sul cronometro, sul +2 Virtus, non trema la mano di Ndour che fa 2/2 dalla lunetta e chiude la partita sul 67-71.
Prossimo impegno per l’Acea domenica 7 al PalaPerucatti, per l’esordio casalingo contro la Webkorner Sici Montevarchi.
Scroll to top